Il caso della ragazza 14enne del Bangladesh rapata a zero dai genitori musulmani perché si rifiutava di portare il velo, ha riportato alla memoria barbare violenze che si credevano finite, almedno nel nostro Paese. Il taglio dei capelli a un essere umano è un atto ignobile, un vero stupro dell'anima, una violenza traumatica messa in atto per umiliare, dileggiare ferocemente,[...]

Il caso della ragazza 14enne del Bangladesh rapata a zero dai genitori musulmani perché si rifiutava di portare il velo, ha riportato alla memoria barbare violenze che si credevano finite, almedno nel nostro Paese. Il taglio dei capelli a un essere umano è un atto ignobile, un vero stupro dell'anima, una violenza traumatica messa in atto per umiliare, dileggiare ferocemente,[...]

A sparare fu un partigiano, guardaspalle del partigiano Aldo Aniasi "Iso", comandante della brigata garibaldina "Redi".Ucciso a tradimento dopo aver garantito la vita ai piloti della squadriglia asso di bastoni

A sparare fu un partigiano, guardaspalle del partigiano Aldo Aniasi "Iso", comandante della brigata garibaldina "Redi".Ucciso a tradimento dopo aver garantito la vita ai piloti della squadriglia asso di bastoni

Il sottotenente Valerio Stefanini che fu ucciso a tradimento dai partigiani con una raffica alla schiena insieme a Visconti

Il sottotenente Valerio Stefanini che fu ucciso a tradimento dai partigiani con una raffica alla schiena insieme a Visconti

Mussolini along with 14 other Fascists killed by Italian communist partisans.

Mussolini along with 14 other Fascists killed by Italian communist partisans.

PAGANI MARANGONI EDVIGE, AUSILIARIA, S.A.F. 8 Brigata Nera, di anni 32, fucilata a Milano dai partigiani il 30 aprile 1945 - RIPOSA NEL CAMPO DELL'ONORE DEL CIMITERO MAGGIORE DI MILANO.

PAGANI MARANGONI EDVIGE, AUSILIARIA, S.A.F. 8 Brigata Nera, di anni 32, fucilata a Milano dai partigiani il 30 aprile 1945 - RIPOSA NEL CAMPO DELL'ONORE DEL CIMITERO MAGGIORE DI MILANO.

L'ultima verità sulla strage di Codevigo: 136 i fascisti uccisi da partigiani e Regio Esercito

L'ultima verità sulla strage di Codevigo: 136 i fascisti uccisi da partigiani e Regio Esercito

Il 25 aprile chi va in piazza a cantare "Bella ciao" è convinto che tutti i partigiani abbiano combattuto per la libertà dell'Italia. È un'immagine suggestiva della Resistenza, ma non corrisponde alla verità. I comunisti si battevano, e morivano, per un obiettivo inaccettabile da chi lottava per la democrazia. La guerra contro tedeschi e fascisti era soltanto il primo tempo di una rivoluzione destinata a fondare una dittatura popolare, agli ordini dell'Unione Sovietica. Giampaolo Pansa…

Il 25 aprile chi va in piazza a cantare "Bella ciao" è convinto che tutti i partigiani abbiano combattuto per la libertà dell'Italia. È un'immagine suggestiva della Resistenza, ma non corrisponde alla verità. I comunisti si battevano, e morivano, per un obiettivo inaccettabile da chi lottava per la democrazia. La guerra contro tedeschi e fascisti era soltanto il primo tempo di una rivoluzione destinata a fondare una dittatura popolare, agli ordini dell'Unione Sovietica. Giampaolo Pansa…

Dopo la liberazione i partigiani diventano migliaia e migliaia.

Dopo la liberazione i partigiani diventano migliaia e migliaia.

Pinterest
Cerca