Giorgia Cimato

Giorgia Cimato

Giorgia Cimato
Altre idee da Giorgia
Veduta esterna della Galleria delle Macchine a Parigi. Nel 1889 in occasione dell'Esposizione Universale, si allestirono nel Campo di Marte tre strutture diverse: il Palazzo, la Galleria delle Macchine e la Torre Eiffel. Si scriveva: "lo sguardo stenta ad abituarsi a queste dimensioni fin qui inaudite e resta sconcertato al cospetto di tanta immensità."

Veduta esterna della Galleria delle Macchine a Parigi. Nel 1889 in occasione dell'Esposizione Universale, si allestirono nel Campo di Marte tre strutture diverse: il Palazzo, la Galleria delle Macchine e la Torre Eiffel. Si scriveva: "lo sguardo stenta ad abituarsi a queste dimensioni fin qui inaudite e resta sconcertato al cospetto di tanta immensità."

Mole Antonelliana a Torino, 1863-1889.

Mole Antonelliana a Torino, 1863-1889.

Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, progetto di Mengoni del 1861 realizzato tra il 1865 e il 1878. Dalla seconda metà dell'800 si iniziarono a realizzare monumentali architetture che testimoniassero l'impiego dei nuovi materiali, quali ferro, vetro e cemento. Non furono accettati subito però e spesso questo fu il risultato: un miscuglio di stili diversi e incoerenza tra la parte architettonica e l'ingegneria.

Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, progetto di Mengoni del 1861 realizzato tra il 1865 e il 1878. Dalla seconda metà dell'800 si iniziarono a realizzare monumentali architetture che testimoniassero l'impiego dei nuovi materiali, quali ferro, vetro e cemento. Non furono accettati subito però e spesso questo fu il risultato: un miscuglio di stili diversi e incoerenza tra la parte architettonica e l'ingegneria.

Henri de Toulouse-Lautrec, Horsemen Riding in the Bois de Boulogne, 1888. Pastelli ad olio. Private Collection. Amava molto lo schizzo, con una tecnica libera e improvvisata, affermava che "Solo la figura esiste, il paesaggio non è che un accessorio."

Henri de Toulouse-Lautrec, Horsemen Riding in the Bois de Boulogne, 1888. Pastelli ad olio. Private Collection. Amava molto lo schizzo, con una tecnica libera e improvvisata, affermava che "Solo la figura esiste, il paesaggio non è che un accessorio."

Henri de Toulouse-Lautrec, Au Salon de la Rue des Moulins, ca 1894. Carboncino e olio su tela. Albi, Musée Toulouse-Lautrec. Questo artista nutre una passione soprattutto per i contenuti umani, le persone, e ha una matrice impressionista, perché ha scelto un argomento di vita quotidiana contemporanea e lui nota.

Henri de Toulouse-Lautrec, Au Salon de la Rue des Moulins, ca 1894. Carboncino e olio su tela. Albi, Musée Toulouse-Lautrec. Questo artista nutre una passione soprattutto per i contenuti umani, le persone, e ha una matrice impressionista, perché ha scelto un argomento di vita quotidiana contemporanea e lui nota.

Toulouse-Lautrec creò annunci per il Moulin Rouge durante gli ultimi anni del 1800. Fu uno dei numerosi artisti a Parigi che contribuì alla nascita dei poster dell'art nouveau, che decoravano la città.

Toulouse-Lautrec creò annunci per il Moulin Rouge durante gli ultimi anni del 1800. Fu uno dei numerosi artisti a Parigi che contribuì alla nascita dei poster dell'art nouveau, che decoravano la città.

Paul Cézanne, La montagna Sainte-Victorie vista dai Lauves, 1904-1906. Olio su tela. Filadelfia, Philadelphia Museum of Art. Cèzanne scriveva: "Bisogna trattare la natura attraverso il cilindro, la sfera, il cono, il tutto messo in prospettiva. [..] Per noi uomini la natura è più in profondità che in superficie; di qui la necessità d'introdurre nelle nostre vibrazioni luminose, rappresentate dai rossi e dai gialli, una certa dose di toni blu per far sentire l'aria."

Paul Cézanne, La montagna Sainte-Victorie vista dai Lauves, 1904-1906. Olio su tela. Filadelfia, Philadelphia Museum of Art. Cèzanne scriveva: "Bisogna trattare la natura attraverso il cilindro, la sfera, il cono, il tutto messo in prospettiva. [..] Per noi uomini la natura è più in profondità che in superficie; di qui la necessità d'introdurre nelle nostre vibrazioni luminose, rappresentate dai rossi e dai gialli, una certa dose di toni blu per far sentire l'aria."

Paul Cézanne, Natura morta con mele e un vaso di primule, ca 1890. Olio su tela. New York, The Metropolitan Museum of Art. Cézanne proponeva generi conformisti, come nature morte e paesaggi, ma non puntava sul contenuto, bensì sull'arte. L'opera d'arte si presenta come un insieme autonomo di elementi visivi.

Paul Cézanne, Natura morta con mele e un vaso di primule, ca 1890. Olio su tela. New York, The Metropolitan Museum of Art. Cézanne proponeva generi conformisti, come nature morte e paesaggi, ma non puntava sul contenuto, bensì sull'arte. L'opera d'arte si presenta come un insieme autonomo di elementi visivi.

Paul Cézanne, Ragazza al pianoforte, 1869. Olio su tela. San Pietroburgo, Museo dell'Ermitage. In quest'opera Cézanne vuole rendere omaggio a Richard Wagner, che ammirava profondamente, citando una sua composizione, il Tannhäuser.

Paul Cézanne, Ragazza al pianoforte, 1869. Olio su tela. San Pietroburgo, Museo dell'Ermitage. In quest'opera Cézanne vuole rendere omaggio a Richard Wagner, che ammirava profondamente, citando una sua composizione, il Tannhäuser.

Paul Cézanne, April 13 1906 -by Gertrude Osthaus. Paul Cézanne, French Post-Impressionist artist - died this day in 1906 from pneumonia. He had been caught by a rain storm a few days earlier while working on a canvas in the field. He continued to work through the downpour for a couple of hours, but the exposure proved too much for his constitution.

Paul Cézanne, April 13 1906 -by Gertrude Osthaus. Paul Cézanne, French Post-Impressionist artist - died this day in 1906 from pneumonia. He had been caught by a rain storm a few days earlier while working on a canvas in the field. He continued to work through the downpour for a couple of hours, but the exposure proved too much for his constitution.