Francy ϟ

Francy ϟ

I don't want them to change me in there. Turn me into sone kind of monster that I'm not.
Francy ϟ
Altre idee da Francy
Hahaha

Hahaha

.
love him!

love him!

L’epistolario Petrarchesco conta oltre 500 lettere in latino racchiuse in 5 raccolte. Tramite questa opera Petrarca narra l’intero percorso della sua vita, dichiarando una confessione diretta ed uno sfogo esplicito. Così facendo dà luogo ad una rappresentazione idealizzata della propria biografia.  Successivamente al ritrovamento di tre epistole di Cicerone nel 1345 pensò di creare a sua volta una raccolta delle proprie che già concepiva come opera letteraria; decise in seguito di…

L’epistolario Petrarchesco conta oltre 500 lettere in latino racchiuse in 5 raccolte. Tramite questa opera Petrarca narra l’intero percorso della sua vita, dichiarando una confessione diretta ed uno sfogo esplicito. Così facendo dà luogo ad una rappresentazione idealizzata della propria biografia. Successivamente al ritrovamento di tre epistole di Cicerone nel 1345 pensò di creare a sua volta una raccolta delle proprie che già concepiva come opera letteraria; decise in seguito di…

L’opera ha 4 raccolte d’autore tra cui una stesa dopo la sua morte:  -FAMILIARI: 350 lettere divise in 24 libri.  -SINE NOMINE: 19 lettere in cui non viene fatto il nome del destinatario poiché riguardanti scottanti questioni politiche.  -SENILI: 125 lettere raccolte in 17 libri. Era volontà dell’autore che la lettera finale riguardasse il racconto della sua vita.  -VARIE: composta dalle lettere scartate dall’autore. Infine le EPISTOLAE METRICAE: 3 libri di 66 lettere in forma poetica.

L’opera ha 4 raccolte d’autore tra cui una stesa dopo la sua morte: -FAMILIARI: 350 lettere divise in 24 libri. -SINE NOMINE: 19 lettere in cui non viene fatto il nome del destinatario poiché riguardanti scottanti questioni politiche. -SENILI: 125 lettere raccolte in 17 libri. Era volontà dell’autore che la lettera finale riguardasse il racconto della sua vita. -VARIE: composta dalle lettere scartate dall’autore. Infine le EPISTOLAE METRICAE: 3 libri di 66 lettere in forma poetica.

Scritta in volgare, ai Trionfi fu dedicato molto tempo: dal 1351 al 12/2/1374. L'opera è un poema  diviso in 6 capitoli dove domina la terzina incatenata dantesca e l’amore di Boccaccio che influenza la scelta delle 6 visioni del poeta durante l’anniversario del suo innamoramento dopo essersi addormentato in Valchiusa. Nonostante il riferimento alla Commedia in Petrarca manca una solida capacità realistica, rendendo l’opera noiosa e ripetitiva.

Scritta in volgare, ai Trionfi fu dedicato molto tempo: dal 1351 al 12/2/1374. L'opera è un poema diviso in 6 capitoli dove domina la terzina incatenata dantesca e l’amore di Boccaccio che influenza la scelta delle 6 visioni del poeta durante l’anniversario del suo innamoramento dopo essersi addormentato in Valchiusa. Nonostante il riferimento alla Commedia in Petrarca manca una solida capacità realistica, rendendo l’opera noiosa e ripetitiva.

Composto nel 1347, il Secretum, è la principale opera in prosa di Petrarca che narra il mondo interiore del poeta: con la funzione di diario non era destinato alla pubblicazione. È un dialogo tra il poeta e Sant’Agostino per la ricerca della verità. Contiene 3 libri dove si affronta l’ansia che affligge Francesco ed ogni uomo, la personalità del poeta valutandola secondo i peccati capitali ed infine vengono analizzati i principali vincoli dell’autore: l’amore per Laura e il desiderio di…

Composto nel 1347, il Secretum, è la principale opera in prosa di Petrarca che narra il mondo interiore del poeta: con la funzione di diario non era destinato alla pubblicazione. È un dialogo tra il poeta e Sant’Agostino per la ricerca della verità. Contiene 3 libri dove si affronta l’ansia che affligge Francesco ed ogni uomo, la personalità del poeta valutandola secondo i peccati capitali ed infine vengono analizzati i principali vincoli dell’autore: l’amore per Laura e il desiderio di…

Il tema principale che caratterizza il Canzoniere è l’amore verso una donna di nome Laura, che è strutturalmente diviso in due momenti principali: prima e dopo la morte dell’amata. Nonostante al centro dell’opera sia incentrata la figura dell’io del poeta, l’amore è un’esperienza considerata nobilitante, tramite la quale il poeta verifica la propria forza interiore sottoponendosi all’autoanalisi e alla riflessione: nasce così una nuova forma di eroismo basata sulla complessità psicologica.

Il tema principale che caratterizza il Canzoniere è l’amore verso una donna di nome Laura, che è strutturalmente diviso in due momenti principali: prima e dopo la morte dell’amata. Nonostante al centro dell’opera sia incentrata la figura dell’io del poeta, l’amore è un’esperienza considerata nobilitante, tramite la quale il poeta verifica la propria forza interiore sottoponendosi all’autoanalisi e alla riflessione: nasce così una nuova forma di eroismo basata sulla complessità psicologica.

Petrarca viene considerato il padre della lirica moderna, gettando così le basi della cultura umanistica successiva. Egli fonda un nuovo tipo di intellettuale, dotto e lontano dalla vita politica e sociale. La sue opere sono frutto di una tradizione classica, infatti predilige il latino al volgare, che viene utilizzato solo per le opere private. Per l’autore i libri equivalgono agli uomini, ovvero sono l’impronta della personalità dell’uomo.

Petrarca viene considerato il padre della lirica moderna, gettando così le basi della cultura umanistica successiva. Egli fonda un nuovo tipo di intellettuale, dotto e lontano dalla vita politica e sociale. La sue opere sono frutto di una tradizione classica, infatti predilige il latino al volgare, che viene utilizzato solo per le opere private. Per l’autore i libri equivalgono agli uomini, ovvero sono l’impronta della personalità dell’uomo.

Pochi mesi dopo l’esilio di Dante, anche Pietro di Parenzo, notaio di Incisa, fu costretto a fuggire ad Arezzo. Dal matrimonio con Eletta Canigiani nasce Francesco, il 20 luglio 1304. Francesco trascorre i primi sei anni ad Incisa con la madre, mentre il padre alloggia ad Arezzo.  La famiglia fu costretta a traferirsi a Carpentras, vicino ad Avignone, dove Petrarca conosce Guido Sette, tra i quali nasce una forte amicizia.  In questi anni approfondisce gli studi di retorica e grammatica.

Pochi mesi dopo l’esilio di Dante, anche Pietro di Parenzo, notaio di Incisa, fu costretto a fuggire ad Arezzo. Dal matrimonio con Eletta Canigiani nasce Francesco, il 20 luglio 1304. Francesco trascorre i primi sei anni ad Incisa con la madre, mentre il padre alloggia ad Arezzo. La famiglia fu costretta a traferirsi a Carpentras, vicino ad Avignone, dove Petrarca conosce Guido Sette, tra i quali nasce una forte amicizia. In questi anni approfondisce gli studi di retorica e grammatica.