Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
da Francesco Nigri

Sulla via della seta

Sulla via della seta trovai la carezza del tessuto più intimo avvolgente quei muscoli del cuore che più veste e più membrana i palpiti i singhiozzi i sussulti i sospiri di quel fluire alla vita del...

1
1

Sulla via della seta

francesconigri.wordpress.com

da Francesco Nigri

Avevi ali

Avevi ali di Francesco Nigri

1

Avevi ali

francesconigri.wordpress.com

da Francesco Nigri

Sento il tuo fondale caldo – Francesco Nigri – SoundCloud

Sento il tuo fondale caldo - Francesco Nigri - SoundCloud

1

Aggiunto ai Pin da

francesconigri.wordpress.com

BookCity Milano 2016: dal Venezuela la poesia di Hebe Munoz

Aggiunto ai Pin da

informazione.it

Esserci essersi Gocce al mare in mare di gocce tra respiri di spuma e caldi profondi profumi di sale e scogli erosi bagni di rena e guizzi da squame Esserci essersi Il cielo è una terra umida possibile risacca d'anime gocce di mare mare di gocce francesconigri©22102016

1
2

Salvato da

Francesco Nigri

Il poeta italiano rilancia un Blog per una poesia di vita ed amore...

1
2

Aggiunto ai Pin da

comunicati-stampa.net

Torna all'acque il succo alle radici di ramo in rena a risperarne i fiori a chiederne le gocce dell'immenso di cielo a quel profondo che s'atterra E più riscopro il mare alle mie maree e quell'amare che ne erode il grezzo risacca forte l'indorato al vero riaffida il tempo alle sue battigie francesconigri©10102016

1

Aggiunto ai Pin da

media-cache-ak0.pinimg.com

Ammarasti all'acque ogni declivio terrazzato di vigne e di borgarci e il serpentino d'erodersi dell'onde fu quel ricamo del cielo al mare che segna d'umido le vene all'infinito e le palpita d'un cuore che vi nuota francesconigri©26092016 Manarola, Cinque Terre

1

Salvato da

Francesco Nigri

Mi allaghi di quell'immenso che accasa l'acque d'ulivo al cielo E t'amo più ancora t'amo racchiuse rive alle tue gocce www.francesconigri.it

1

Salvato da

Francesco Nigri

Sei l'alba continua e incombente al tramonto che travasa la notte ai chiaroscuri E sei tersa come le stelle che cantano di sole

Salvato da

Francesco Nigri