Il volume comprende saggi che mettono in luce sia l'immaginario americano di Pier Paolo Pasolini che la sua influenza nello sviluppo delle singole letterature nazionali.  Un diario di poetica in cui ogni occasione personale diviene pretesto d’indagine e di rappresentazione di una concezione del mondo e un’idea della poesia. Il volume è arricchito da omaggi poetici e da una sezione inedita dedicata alla bibliografia del poeta che va a definire un'immagine a tutto tondo di Pier Paolo Paolini.

Il volume comprende saggi che mettono in luce sia l'immaginario americano di Pier Paolo Pasolini che la sua influenza nello sviluppo delle singole letterature nazionali. Un diario di poetica in cui ogni occasione personale diviene pretesto d’indagine e di rappresentazione di una concezione del mondo e un’idea della poesia. Il volume è arricchito da omaggi poetici e da una sezione inedita dedicata alla bibliografia del poeta che va a definire un'immagine a tutto tondo di Pier Paolo Paolini.

Cronache dal cielo stretto. Scrivere il Nordest A cura di Cristina Perissinotto e Charles Klopp  Ma non lo senti com’è stretto il cielo tra la galassia pedemontana e la laguna mondo? A questa considerazione di Marco Paolini  fanno eco le Cronache dal cielo stretto, raccolta di saggi accomunati dall'esigenza di ripensare il Nordest postmoderno dal punto di vista letterario.Il libro propone una serie di saggi e interviste ad alcuni scrittori, giornalisti e intellettuali del Nordest.

Cronache dal cielo stretto. Scrivere il Nordest A cura di Cristina Perissinotto e Charles Klopp Ma non lo senti com’è stretto il cielo tra la galassia pedemontana e la laguna mondo? A questa considerazione di Marco Paolini fanno eco le Cronache dal cielo stretto, raccolta di saggi accomunati dall'esigenza di ripensare il Nordest postmoderno dal punto di vista letterario.Il libro propone una serie di saggi e interviste ad alcuni scrittori, giornalisti e intellettuali del Nordest.

Il punto magnetico di Ryszard Krynicki A cura di Francesca Fornari  Autore di una poetica che Adam Michnik ha definito una misteriosa commistione di metafisica ed eroismo etico, Krynicki è il destinatario della bellissima Lettera a Ryszard Krynicki, in cui il poeta Zbigniew Herbert inviava al più giovane collega i suoi «enigmi della civetta», gli interrogativi sul potere salvifico della bellezza e sul rapporto tra etica ed estetica.

Il punto magnetico di Ryszard Krynicki A cura di Francesca Fornari Autore di una poetica che Adam Michnik ha definito una misteriosa commistione di metafisica ed eroismo etico, Krynicki è il destinatario della bellissima Lettera a Ryszard Krynicki, in cui il poeta Zbigniew Herbert inviava al più giovane collega i suoi «enigmi della civetta», gli interrogativi sul potere salvifico della bellezza e sul rapporto tra etica ed estetica.

Con ritmo da intreccio giallo, La fragilità del leone racconta una storia senza tempo: l'aspirazione a essere se stessi, la lotta a convenzioni e ipocrisie, l'amore tra un uomo e una donna e le forme di altri amori, coraggiosi.Sullo sfondo, rievocate fedelmente, luci e ombre della Serenissima nel suo estremo momento di vita: l'epilogo di una potenza sontuosa e fragile, l'esplosione di ideali libertari, il fermento di tensioni sociali che chiuderanno per sempre un mondo, inaugurandone uno…

Con ritmo da intreccio giallo, La fragilità del leone racconta una storia senza tempo: l'aspirazione a essere se stessi, la lotta a convenzioni e ipocrisie, l'amore tra un uomo e una donna e le forme di altri amori, coraggiosi.Sullo sfondo, rievocate fedelmente, luci e ombre della Serenissima nel suo estremo momento di vita: l'epilogo di una potenza sontuosa e fragile, l'esplosione di ideali libertari, il fermento di tensioni sociali che chiuderanno per sempre un mondo, inaugurandone uno…

Con L’infanzia di domani Riane Eisler intende applicare all’istruzione moderna quel concetto di partnership da lei teorizzato ne Il Calice e la Spada. Per troppo tempo il modello incentrato sul controllo e autoritarismo, ha condizionato il sistema educativo in generale. Attraverso questo nuovo approccio educativo, si delinea una concezione rivoluzionaria della scuola, e di conseguenza della società del XXI secolo.

Con L’infanzia di domani Riane Eisler intende applicare all’istruzione moderna quel concetto di partnership da lei teorizzato ne Il Calice e la Spada. Per troppo tempo il modello incentrato sul controllo e autoritarismo, ha condizionato il sistema educativo in generale. Attraverso questo nuovo approccio educativo, si delinea una concezione rivoluzionaria della scuola, e di conseguenza della società del XXI secolo.

Per analizzare genesi e dinamica del best seller l'autore propone tre percorsi correlati: il primo è centrato sulla terminologia inerente alla letteratura di massa, il secondo è centrato sulla storia dell'industria culturale, mentre il terzo si concentra sulla figura di Piero Chiara e sul suo primo e indiscutibile successo 'Il piatto piange'.

Per analizzare genesi e dinamica del best seller l'autore propone tre percorsi correlati: il primo è centrato sulla terminologia inerente alla letteratura di massa, il secondo è centrato sulla storia dell'industria culturale, mentre il terzo si concentra sulla figura di Piero Chiara e sul suo primo e indiscutibile successo 'Il piatto piange'.

Il volume presenta un itinerario di ricerche approntate nell’ambito della cultura e della letteratura italiana tra Settecento e Ottocento. Vengono sviluppate questioni inerenti la scienza e la letteratura: Cesarotti rappresenta  fulcro di relazioni e riflessioni sulla riforma della lingua. Il cambiamento dell’assetto culturale, inoltre, è preso in esame anche attraverso la 'scrittura femminile' e la scrittura di viaggio.

Il volume presenta un itinerario di ricerche approntate nell’ambito della cultura e della letteratura italiana tra Settecento e Ottocento. Vengono sviluppate questioni inerenti la scienza e la letteratura: Cesarotti rappresenta fulcro di relazioni e riflessioni sulla riforma della lingua. Il cambiamento dell’assetto culturale, inoltre, è preso in esame anche attraverso la 'scrittura femminile' e la scrittura di viaggio.

Il volume analizza la presenza dei topoi fiabeschi ricorrenti nella narrativa di Elsa Morante, con particolare attenzione alla ripetizione di temi e di motivi specifici che si configurano come vere e proprie costanti narrative. Il reticolo di immagini disegna alla fine un ordito metaforico nel quale prende corpo una sorta di mappa dell'inconscio, nei termini del desiderio, del sogno e del disinganno che costituiscono anche il circuito semantico del romanzo dell'esordio.

Il volume analizza la presenza dei topoi fiabeschi ricorrenti nella narrativa di Elsa Morante, con particolare attenzione alla ripetizione di temi e di motivi specifici che si configurano come vere e proprie costanti narrative. Il reticolo di immagini disegna alla fine un ordito metaforico nel quale prende corpo una sorta di mappa dell'inconscio, nei termini del desiderio, del sogno e del disinganno che costituiscono anche il circuito semantico del romanzo dell'esordio.

Nella carriera di Václav Havel, si sono avvicendati numerosi ruoli. Il volume vuole trovare un filo conduttore che leghi da un lato i ruoli da lui immaginati e scritti nella lunga attività di poeta, saggista e affermato drammaturgo; dall'altro quelli interpretati nella vita pubblica del suo paese, dapprima alla guida del dissenso politico negli anni Settanta e Ottanta, quindi come Presidente della Cecoslovacchia e della Repubblica Ceca dopo il 1989

Nella carriera di Václav Havel, si sono avvicendati numerosi ruoli. Il volume vuole trovare un filo conduttore che leghi da un lato i ruoli da lui immaginati e scritti nella lunga attività di poeta, saggista e affermato drammaturgo; dall'altro quelli interpretati nella vita pubblica del suo paese, dapprima alla guida del dissenso politico negli anni Settanta e Ottanta, quindi come Presidente della Cecoslovacchia e della Repubblica Ceca dopo il 1989

Inattese vertigini A cura di Alessandro Amenta e Lorenzo Costantino  Antologia della poesia polacca dopo il 1989  La poesia polacca contemporanea si è imposta da tempo all’attenzione del pubblico internazionale e i suoi maggiori esponenti sono ritenuti ormai comunemente dei classici della lirica novecentesca anche al di fuori dei confini del Paese. Poco conosciuta dal grande pubblico italiano è, però, la produzione delle nuove generazioni affermatisi negli ultimi decenni.

Inattese vertigini A cura di Alessandro Amenta e Lorenzo Costantino Antologia della poesia polacca dopo il 1989 La poesia polacca contemporanea si è imposta da tempo all’attenzione del pubblico internazionale e i suoi maggiori esponenti sono ritenuti ormai comunemente dei classici della lirica novecentesca anche al di fuori dei confini del Paese. Poco conosciuta dal grande pubblico italiano è, però, la produzione delle nuove generazioni affermatisi negli ultimi decenni.


Altre idee
Il cavallo per le scale di Pavel Vilikovský A cura di Alessandra Mura  Il cavallo per le scale trascinato da un soldato ubriaco è un’immagine che s’imprime nella memoria di un bambino per riemergere dai ricordi nei momenti più inattesi. Il tema conduttore del libro è il difficile rapporto di un figlio con la madre malata e vicina alla fine.

Il cavallo per le scale di Pavel Vilikovský A cura di Alessandra Mura Il cavallo per le scale trascinato da un soldato ubriaco è un’immagine che s’imprime nella memoria di un bambino per riemergere dai ricordi nei momenti più inattesi. Il tema conduttore del libro è il difficile rapporto di un figlio con la madre malata e vicina alla fine.

Cronache dal cielo stretto. Scrivere il Nordest A cura di Cristina Perissinotto e Charles Klopp  Ma non lo senti com’è stretto il cielo tra la galassia pedemontana e la laguna mondo? A questa considerazione di Marco Paolini  fanno eco le Cronache dal cielo stretto, raccolta di saggi accomunati dall'esigenza di ripensare il Nordest postmoderno dal punto di vista letterario.Il libro propone una serie di saggi e interviste ad alcuni scrittori, giornalisti e intellettuali del Nordest.

Cronache dal cielo stretto. Scrivere il Nordest A cura di Cristina Perissinotto e Charles Klopp Ma non lo senti com’è stretto il cielo tra la galassia pedemontana e la laguna mondo? A questa considerazione di Marco Paolini fanno eco le Cronache dal cielo stretto, raccolta di saggi accomunati dall'esigenza di ripensare il Nordest postmoderno dal punto di vista letterario.Il libro propone una serie di saggi e interviste ad alcuni scrittori, giornalisti e intellettuali del Nordest.

Uccisioni per amore di Jarosław Mikołajewski.  questo continuo intersecarsi e sovrapporsi Mikołajewski colloca se stesso e l’intero microcosmo domestico, dando vita a prospettive ed esiti sorprendenti, attraverso un dialogo ora tragico, ora ironico, tra il desiderio dell’eterno durare dell’essere umano e l’aspirazione a rendere trascendente ciò che è terreno. Corredano il volume alcune fotografie di Ryszard Kapuściński.

Uccisioni per amore di Jarosław Mikołajewski. questo continuo intersecarsi e sovrapporsi Mikołajewski colloca se stesso e l’intero microcosmo domestico, dando vita a prospettive ed esiti sorprendenti, attraverso un dialogo ora tragico, ora ironico, tra il desiderio dell’eterno durare dell’essere umano e l’aspirazione a rendere trascendente ciò che è terreno. Corredano il volume alcune fotografie di Ryszard Kapuściński.

Il punto magnetico di Ryszard Krynicki A cura di Francesca Fornari  Autore di una poetica che Adam Michnik ha definito una misteriosa commistione di metafisica ed eroismo etico, Krynicki è il destinatario della bellissima Lettera a Ryszard Krynicki, in cui il poeta Zbigniew Herbert inviava al più giovane collega i suoi «enigmi della civetta», gli interrogativi sul potere salvifico della bellezza e sul rapporto tra etica ed estetica.

Il punto magnetico di Ryszard Krynicki A cura di Francesca Fornari Autore di una poetica che Adam Michnik ha definito una misteriosa commistione di metafisica ed eroismo etico, Krynicki è il destinatario della bellissima Lettera a Ryszard Krynicki, in cui il poeta Zbigniew Herbert inviava al più giovane collega i suoi «enigmi della civetta», gli interrogativi sul potere salvifico della bellezza e sul rapporto tra etica ed estetica.

Figli dell'Olocausto di Helen Epstein A cura di Elisa Renso Conversazioni con i figli dei sopravvissuti.  L'opera prima di Helen Epstein (1979) affonda le proprie radici nella storia personale e familiare dell’autrice per poi estendere lo sguardo a un’intera generazione.

Figli dell'Olocausto di Helen Epstein A cura di Elisa Renso Conversazioni con i figli dei sopravvissuti. L'opera prima di Helen Epstein (1979) affonda le proprie radici nella storia personale e familiare dell’autrice per poi estendere lo sguardo a un’intera generazione.

Di madre in figlia di Helen Epstein Alla ricerca della storia di mia madre  Traduzione di Elisa Renso, note di Alena Wildová Tosi  Questa coinvolgente biografia familiare ‘al femminile’ ripercorre non solo la storia di quattro generazioni di donne, ma anche la storia degli ebrei nell’Europa centro-orientale.

Di madre in figlia di Helen Epstein Alla ricerca della storia di mia madre Traduzione di Elisa Renso, note di Alena Wildová Tosi Questa coinvolgente biografia familiare ‘al femminile’ ripercorre non solo la storia di quattro generazioni di donne, ma anche la storia degli ebrei nell’Europa centro-orientale.

Il padre di mia figlia di Nenad Veličković.  Il romanzo racconta le vicende di una famiglia di Sarajevo i cui legami sentimentali, sopravvissuti al tormento della guerra, si infrangono nella desolata quotidianità di una pace senza più speranze.

Il padre di mia figlia di Nenad Veličković. Il romanzo racconta le vicende di una famiglia di Sarajevo i cui legami sentimentali, sopravvissuti al tormento della guerra, si infrangono nella desolata quotidianità di una pace senza più speranze.

Jackie di Elfriede Jelinek A cura di Luigi Reitani  In un monologo virtuoso e incalzante, gli episodi più celebri della vita di Jacqueline Kennedy scorrono sulla scena come le stazioni di un dramma personale che a poco a poco si rivela essere la grandiosa costruzione di un mito dei nostri giorni.

Jackie di Elfriede Jelinek A cura di Luigi Reitani In un monologo virtuoso e incalzante, gli episodi più celebri della vita di Jacqueline Kennedy scorrono sulla scena come le stazioni di un dramma personale che a poco a poco si rivela essere la grandiosa costruzione di un mito dei nostri giorni.

Il nemico intimo di Ashis Nandy Perdita e recupero dell'identità sotto la dominazione coloniale Traduzione di Umberto Rossi  Rompendo con la tradizione, l’autore indaga gli effetti del plurisecolare colonialismo britannico sulla società indiana.

Il nemico intimo di Ashis Nandy Perdita e recupero dell'identità sotto la dominazione coloniale Traduzione di Umberto Rossi Rompendo con la tradizione, l’autore indaga gli effetti del plurisecolare colonialismo britannico sulla società indiana.

Uscire di scena di Václav Havel Traduzione di Annalisa Cosentino   L’azione si svolge su due livelli: la dinamica delle relazioni e della comunicazione tra le persone, uno dei temi prediletti nel teatro di Havel, viene rappresentata sia nell’ambito di politica e potere, sia su un piano più intimo e familiare.

Uscire di scena di Václav Havel Traduzione di Annalisa Cosentino L’azione si svolge su due livelli: la dinamica delle relazioni e della comunicazione tra le persone, uno dei temi prediletti nel teatro di Havel, viene rappresentata sia nell’ambito di politica e potere, sia su un piano più intimo e familiare.

Pinterest
Cerca