Torre di Chia - foto di Gianni Alvito  La torre di Chia venne realizzata tra il 1578 e il 1592 per volere del Vicerè De Moncada, al fine di contrastare i frequenti sbarchi di predoni nordafricani.  La fortificazione sorge sul promontorio che custodiva l’insediamento punico–romano di Bithia (VII secolo a.C). La sua posizione consentiva il controllo degli approdi limitrofi, dell’antico centro di Chia e della foce del Rio omonimo; quest’ultimo rappresentava un’importante fonte di…

Torre di Chia - foto di Gianni Alvito La torre di Chia venne realizzata tra il 1578 e il 1592 per volere del Vicerè De Moncada, al fine di contrastare i frequenti sbarchi di predoni nordafricani. La fortificazione sorge sul promontorio che custodiva l’insediamento punico–romano di Bithia (VII secolo a.C). La sua posizione consentiva il controllo degli approdi limitrofi, dell’antico centro di Chia e della foce del Rio omonimo; quest’ultimo rappresentava un’importante fonte di…

Torre del Poetto (Cagliari) - foto di Gianni Alvito  La torre, posta a 91 metri sul livello del mare, si presenta oggi in stato di rudere in progressiva fase di crollo. Domina il porticciolo di Marina Piccola e la vicina spiaggia del Poetto e da essa si possono avvistare le torri costiere del golfo di Cagliari, comprese quella di Mezza Spiaggia e dell’Isola dei Cavoli.  La torre del Pouhet del San Elias, cioè del Pozzetto di Sant’Elia, veniva così chiamata per la sua prossimità alla cisterna…

Torre del Poetto (Cagliari) - foto di Gianni Alvito La torre, posta a 91 metri sul livello del mare, si presenta oggi in stato di rudere in progressiva fase di crollo. Domina il porticciolo di Marina Piccola e la vicina spiaggia del Poetto e da essa si possono avvistare le torri costiere del golfo di Cagliari, comprese quella di Mezza Spiaggia e dell’Isola dei Cavoli. La torre del Pouhet del San Elias, cioè del Pozzetto di Sant’Elia, veniva così chiamata per la sua prossimità alla cisterna…

Bari Sardo, torre di Barì--- La torre è costruita con rocce granitiche e basaltiche locali. Troncoconica, ha un'altezza di 12,75 m e diametro di 11,4 m alla base e 8 m al terrazzo. È provvista di una piccola camera interna circolare, voltata a cupola, di circa 14mq; conteneva una piccola guarnigione ridotta all'alcaide (il capitano della torre) e a due soldati. L'ingresso a questa camera era garantito da un'apertura a di 4 m dal suolo; frontalmente all'entrata era collocata una botola che…

Bari Sardo, torre di Barì--- La torre è costruita con rocce granitiche e basaltiche locali. Troncoconica, ha un'altezza di 12,75 m e diametro di 11,4 m alla base e 8 m al terrazzo. È provvista di una piccola camera interna circolare, voltata a cupola, di circa 14mq; conteneva una piccola guarnigione ridotta all'alcaide (il capitano della torre) e a due soldati. L'ingresso a questa camera era garantito da un'apertura a di 4 m dal suolo; frontalmente all'entrata era collocata una botola che…

Torre di Scal'e Sali- San Vero Milis :  Realizzata per l’esercizio delle funzioni di avvistamento e di controllo sulle spiagge e sugli stagni della zona, sebbene disponesse di una vasta visuale di oltre 23 km di ampiezza, venne ritenuta presto un’opera inutile in quanto assolveva alle stesse funzioni dalle torri circostanti come ad esempio le torri di Capo Nieddu, di Pittinuri, di Su Puttu, di Sa Mora e di Capo Mannu.  Nel 1578, su uno scritto del vicerè De Moncada, si legge che sull’allora…

Torre di Scal'e Sali- San Vero Milis : Realizzata per l’esercizio delle funzioni di avvistamento e di controllo sulle spiagge e sugli stagni della zona, sebbene disponesse di una vasta visuale di oltre 23 km di ampiezza, venne ritenuta presto un’opera inutile in quanto assolveva alle stesse funzioni dalle torri circostanti come ad esempio le torri di Capo Nieddu, di Pittinuri, di Su Puttu, di Sa Mora e di Capo Mannu. Nel 1578, su uno scritto del vicerè De Moncada, si legge che sull’allora…

Torre di Capo Malfatano-  La denominazione originaria è riferibile ad uno scalo utilizzato dai commercianti di Amalfi, veniva anche denominata “fortalessa de Marfattà” nel 1593 o “fortalessa de San Francisco de Marfattà” nel 1595, mentre attualmente trae il proprio nome dall’omonima località.  La costruzione della torre risale agli anni immediatamente successivi al 1578, anno in cui fu proposta dal De Moncada che quindici anni più tardi, nel gennaio 1593, fu nominato il primo alcade. Le…

Torre di Capo Malfatano- La denominazione originaria è riferibile ad uno scalo utilizzato dai commercianti di Amalfi, veniva anche denominata “fortalessa de Marfattà” nel 1593 o “fortalessa de San Francisco de Marfattà” nel 1595, mentre attualmente trae il proprio nome dall’omonima località. La costruzione della torre risale agli anni immediatamente successivi al 1578, anno in cui fu proposta dal De Moncada che quindici anni più tardi, nel gennaio 1593, fu nominato il primo alcade. Le…

Stazione dei Segnali (Cagliari) - foto di Gianni Alvito  Sita in località Calamosca, a Cagliari, era una torre di avvistamento e difesa leggera, senzilla, costituita da due volumi sovrapposti, un tronco di cono e un cilindro. Comunicava con quasi tutte le torri del Golfo di Cagliari, tranne le torri del Poetto, di Mezza Spiaggia, di Carcangiolas e di Foxi.  La muratura, costituita da materiale calcareo, ha uno spessore alla base di circa 3,6 m. La parte cilindrica, frutto di interventi…

Stazione dei Segnali (Cagliari) - foto di Gianni Alvito Sita in località Calamosca, a Cagliari, era una torre di avvistamento e difesa leggera, senzilla, costituita da due volumi sovrapposti, un tronco di cono e un cilindro. Comunicava con quasi tutte le torri del Golfo di Cagliari, tranne le torri del Poetto, di Mezza Spiaggia, di Carcangiolas e di Foxi. La muratura, costituita da materiale calcareo, ha uno spessore alla base di circa 3,6 m. La parte cilindrica, frutto di interventi…

Torre di Capo Mannu- San Vero Milis :  Il promontorio su cui sorge la torre nei documenti del 1572 era denominato “Capo las Salinas”, mentre in uno risalente al 1578 “Monte delle Saline di Oristano”. La denominazione di Capo Mannu, attualmente in uso, comparve in latino come “Capitis Magni” fin dal 1590, in spagnolo “Cabo Maño” nel 1620 o “Cabo Manno” nel 1639 e nel 1680 ed in sardo “Cabu Mannu” (nel 1729) o “Cabidurimannu” più tardi nel 1740. In tempi più recenti è stata chiamata anche di…

Torre di Capo Mannu- San Vero Milis : Il promontorio su cui sorge la torre nei documenti del 1572 era denominato “Capo las Salinas”, mentre in uno risalente al 1578 “Monte delle Saline di Oristano”. La denominazione di Capo Mannu, attualmente in uso, comparve in latino come “Capitis Magni” fin dal 1590, in spagnolo “Cabo Maño” nel 1620 o “Cabo Manno” nel 1639 e nel 1680 ed in sardo “Cabu Mannu” (nel 1729) o “Cabidurimannu” più tardi nel 1740. In tempi più recenti è stata chiamata anche di…

Teulada - Torre del budello--- Tra le architetture più imponenti vi è la torre del Budello, fatta costruire dal mercante Pietro Porta nel 1601 sul promontorio che domina la stretta insenatura di Porto Budello, per controllarne l'ingresso e difendere la peschieradi Teulada, situata nel bacino interno. L'imponente edificio, alto circa 12 metri e con una circonferenza alla base di ben 33 metri, presenta una camera interna sormontata da una cupola, sostenuta da una larga colonna centrale, ed è…

Teulada - Torre del budello--- Tra le architetture più imponenti vi è la torre del Budello, fatta costruire dal mercante Pietro Porta nel 1601 sul promontorio che domina la stretta insenatura di Porto Budello, per controllarne l'ingresso e difendere la peschieradi Teulada, situata nel bacino interno. L'imponente edificio, alto circa 12 metri e con una circonferenza alla base di ben 33 metri, presenta una camera interna sormontata da una cupola, sostenuta da una larga colonna centrale, ed è…

Stintino,Torre della Pelosa- Una tra le più rinomate località turistiche del nord Sardegna, Stintino fu fondata alla fine dell'Ottocento dai pescatori e pastori costretti ad abbandonare l'isola dell'Asinara trasformata in lazzaretto e quindi in colonia penale. Le splendide spiagge che la circondano, insieme all'isola Piana, all'isola della Pelosa e all'incontaminata Asinara, divenuta recentemente Parco Nazionale e visitabile prendendo accordi con il Comitato di Gestione, costituiscono un…

Stintino,Torre della Pelosa- Una tra le più rinomate località turistiche del nord Sardegna, Stintino fu fondata alla fine dell'Ottocento dai pescatori e pastori costretti ad abbandonare l'isola dell'Asinara trasformata in lazzaretto e quindi in colonia penale. Le splendide spiagge che la circondano, insieme all'isola Piana, all'isola della Pelosa e all'incontaminata Asinara, divenuta recentemente Parco Nazionale e visitabile prendendo accordi con il Comitato di Gestione, costituiscono un…

Torre di Murtas: periodo di costruzione, XVI sec., in cima erano posti dei cannoni. La torre si trova a Murtas, accanto alla base di lancio (quella dove di recente hanno provato un reattore - mi pare fosse un componente per la prossima missione spaziale... Purtroppo l'area è militare e questa torre non è stata più restaurata: la copertura interna termina a tholos, (ma le torri costiere hanno tutte la tholos interna?) con piccoli mattoncini, però ha una scala interna che porta al tetto, una…

Torre di Murtas: periodo di costruzione, XVI sec., in cima erano posti dei cannoni. La torre si trova a Murtas, accanto alla base di lancio (quella dove di recente hanno provato un reattore - mi pare fosse un componente per la prossima missione spaziale... Purtroppo l'area è militare e questa torre non è stata più restaurata: la copertura interna termina a tholos, (ma le torri costiere hanno tutte la tholos interna?) con piccoli mattoncini, però ha una scala interna che porta al tetto, una…

Pinterest
Cerca