Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

No, non ci sono mercenari russi in Siria, almeno non ufficilamente: i due uomini…

La notizia di ieri, diffusa dai servizi segreti russi, era preoccupante: uomini…

Stalingrado (l’odierna Volgograd) fu teatro della più lunga e sanguinosa battaglia della seconda guerra mondiale, uno scontro che durò dall’estate del 1942 all’inverno del 1943. Il 22 novembre, per quasi trecentomila uomini della Wehrmacht e dei suoi alleati, chiusi in una sacca dalle armate sovietiche, iniziò un tragico conto alla rovescia. Il freddo, la fame, la sete, le malattie uccisero più tedeschi degli attacchi russi. La città divenne un incubo, un cumulo di macerie, un inferno:

A volte ci stupiamo di quanto siano "originali" le foto che alcuni uomini e donne pubblicano su Facebook o su social e siti d'incontri vari ed eventuali. Forse perché non ci siamo mai imbattute nelle immagini che circolano sui siti d'incontri russi: eccone un gustoso assaggio in questa gallery con 40 scatti!

La Domenica del Corriere Anno XXXX n.8 20 Febbraio 1938 - XVI - (prima pagina) "Un dirigibile sovietico che era partito da Mosca per recare soccorso a un gruppo di esploratori russi, che si trova in pericolo sui ghiacci polari, si è incendiato per ragioni sconosciute ed è precipitato sulla penisola di Murmansk. Tredici uomini dell'equipaggio sono morti e sei si sono salvati, gettandosi dall'areonave in fiamme"

4

6 luglio 1942 Mussolini invia l’ARMIR in Russia, l’8a Armata Italiana, al comando del generale Italo Gariboldi, costituita da 229 mila uomini male equipaggiati. l’ARMIR ha il compito di conquistare Stalingrado. Alla fine del 1942, dopo aver spezzato l’assedio dei tedeschi a Stalingrado i Russi sferrano l’attacco decisivo. Le divisioni italiane in condizioni fisiche disperate resisteranno per 4 giorni ma saranno costrette a capitolare e ritirarsi. #TuscanyAgriturismoGiratola

3

Mosè benedice uomini e donne. Opera di Taddeo Crivelli e Franco de’ Russi (1455-1461). Miniatura. Bibbia di Borso d’Este, Modena, Biblioteca Estense.

Ilya ed Emilia Kabakov tornano in Italia. Nel Cubo industriale dell'Hangar Bicocca, la coppia di artisti russi rivisita - dalla sera di mercoledì 21 giugno al 2 settembre - un progetto installato al Jeu de Paume, a Parigi nel 2000. Ad Artribune la coppia ne rivela origini, intuizioni e intenti.

5
1

Ian Hart  © Piermarco Menini  Uno degli interpreti di "Viaggio nella vertigine", film tratto dall'omonimo libro di E. Ginzburg che sto leggendo e che è molto interessante per conoscere luoghi e situazioni a noi lontane com i campi di lavoro russi e di come noi uomini siamo così capaci di farci del male fra noi. Good read all!

2
1