Pinterest
II toponimo Schioppo deriva dal latino scopolum (scoglio). Villa di transito, sulla strada per Spoleto, addossata ad una grande parete rocciosa che incombe, in verticale, sul piccolo insediamento.

II toponimo Schioppo deriva dal latino scopolum (scoglio). Villa di transito, sulla strada per Spoleto, addossata ad una grande parete rocciosa che incombe, in verticale, sul piccolo insediamento.

1945 feb-10 divisione di montagna in un tank su una strada ripida e rocciosa pressi di monte belvedere

1945 feb-10 divisione di montagna in un tank su una strada ripida e rocciosa pressi di monte belvedere

capri strada per il mare | Una formazione rocciosa che assomiglia ad un arco

capri strada per il mare | Una formazione rocciosa che assomiglia ad un arco

Tinti a mano tessuto strada rocciosa gradiente

Tinti a mano tessuto strada rocciosa gradiente

Arrivando dalla nuova strada a scorrimento veloce vi apparirà come un miraggio.  La Rock of Cashel è una visione da sogno, soprattutto nella calda luce del tardo pomeriggio: una granitica forma rocciosa abbellita da torri, muri, merletti e torrette circondati da prati verdissimi.

Arrivando dalla nuova strada a scorrimento veloce vi apparirà come un miraggio. La Rock of Cashel è una visione da sogno, soprattutto nella calda luce del tardo pomeriggio: una granitica forma rocciosa abbellita da torri, muri, merletti e torrette circondati da prati verdissimi.

Il Menhir "Ninfeo" di Felline (Salento - Puglia - Italy)

Il Menhir "Ninfeo" di Felline (Salento - Puglia - Italy)

https://flic.kr/p/MgbhqN | Islanda 2016 | Iceland 2016  La cascata Seljalandsfoss,una delle più belle cascate dell'Islanda sud occidentale.  Seljalandsfoss è una splendida cascata visibile anche dalla strada principale, ed è facilmente accessibile. L'acqua salta da una scarpata rocciosa e si tuffa in un piccolo laghetto. Si può anche passare dietro il getto della cascata camminando lungo un sentiero che passa vicino la roccia.  The Seljalandsfoss waterfall, one of the most beautiful south…

https://flic.kr/p/MgbhqN | Islanda 2016 | Iceland 2016 La cascata Seljalandsfoss,una delle più belle cascate dell'Islanda sud occidentale. Seljalandsfoss è una splendida cascata visibile anche dalla strada principale, ed è facilmente accessibile. L'acqua salta da una scarpata rocciosa e si tuffa in un piccolo laghetto. Si può anche passare dietro il getto della cascata camminando lungo un sentiero che passa vicino la roccia. The Seljalandsfoss waterfall, one of the most beautiful south…

A 3000 metri, sopra Cortina nel massiccio del Cristallo, collocato sulla cresta rocciosa c'è il rifugio Lorenzi e il ponte sospeso nel vuoto: l'inzio della ferrata Ivano Dibona.

A 3000 metri, sopra Cortina nel massiccio del Cristallo, collocato sulla cresta rocciosa c'è il rifugio Lorenzi e il ponte sospeso nel vuoto: l'inzio della ferrata Ivano Dibona.

Dachstein Skywalk -Stairway to Nothingness”, questa passarella a 2.743 metri nelle Alpi austriache ha aperto lo scorso luglio. Per arrivarci si prende la funivia, quindi occorre seguire una strada lungo un ponte stretto e vertiginoso che ha una vista su un precipizio di 396 metri di profondità, e infine scendere 14 gradini lungo una parete rocciosa Cerca con Google

Dachstein Skywalk -Stairway to Nothingness”, questa passarella a 2.743 metri nelle Alpi austriache ha aperto lo scorso luglio. Per arrivarci si prende la funivia, quindi occorre seguire una strada lungo un ponte stretto e vertiginoso che ha una vista su un precipizio di 396 metri di profondità, e infine scendere 14 gradini lungo una parete rocciosa Cerca con Google

La torre di avvistamento di Collegiacone realizzata a controllo della valle del Corno.

La torre di avvistamento di Collegiacone realizzata a controllo della valle del Corno.

Villa San Silvestro si trova nel territorio di Cascia. L`abitato si colloca sul versante meridionale di monte La Rotonda, nel punto in cui la via montana proveniente dalla Valle del Fiume Corno raggiunge l`altopiano di Chiavano.

Villa San Silvestro si trova nel territorio di Cascia. L`abitato si colloca sul versante meridionale di monte La Rotonda, nel punto in cui la via montana proveniente dalla Valle del Fiume Corno raggiunge l`altopiano di Chiavano.

Accanto ai grandi luoghi del sacro, osservando il paesaggio, magari salendo sulla cima della rocca del paese, si avrà la piacevole sensazione di trovarsi nel cuore dell’Appennino Umbro, al centro di un territorio disegnato da ariosi altopiani e da ombrose valli.

Accanto ai grandi luoghi del sacro, osservando il paesaggio, magari salendo sulla cima della rocca del paese, si avrà la piacevole sensazione di trovarsi nel cuore dell’Appennino Umbro, al centro di un territorio disegnato da ariosi altopiani e da ombrose valli.

Roccatamburo sorge su uno sperone che rapidamente degrada su tre lati. La tipologia urbanistica è quella del castello, eretto a dominio della Valle del Tissino, perfettamente allineata con i centri di Usigni, Poggiodomo e Rocchetta, lungo l`itinerario, che provenendo dalla Sabina e da Monteleone di Spoleto, raggiungeva il nodo stradale di Cerreto di Spoleto. Mucciafora, frazione del Comune di Poggiodomo, m 1070 s.l.m., sorge sul crinale di una collina in posizione di guardia sulle…

Roccatamburo sorge su uno sperone che rapidamente degrada su tre lati. La tipologia urbanistica è quella del castello, eretto a dominio della Valle del Tissino, perfettamente allineata con i centri di Usigni, Poggiodomo e Rocchetta, lungo l`itinerario, che provenendo dalla Sabina e da Monteleone di Spoleto, raggiungeva il nodo stradale di Cerreto di Spoleto. Mucciafora, frazione del Comune di Poggiodomo, m 1070 s.l.m., sorge sul crinale di una collina in posizione di guardia sulle…

Sulla cima dello Scoglio Sacro, nel 1919, venne costruita una cappella che, nel 1941, fu restaurata e circondata da un porticato. Danneggiata dal terremoto del 1979, ricostruita secondo il progetto dell’architetto romano Riccardo Leoni, è stata inaugurata nel 1983.

Sulla cima dello Scoglio Sacro, nel 1919, venne costruita una cappella che, nel 1941, fu restaurata e circondata da un porticato. Danneggiata dal terremoto del 1979, ricostruita secondo il progetto dell’architetto romano Riccardo Leoni, è stata inaugurata nel 1983.

Pontuglia, frazione del comune di Scheggino, è una villa agricola, formatasi non prima del sec. XV nei pressi di sorgenti d`acqua che alimentano il fosso omonimo.  Costeggiato dalla strada per Spoleto, l`insediamento di Pontuglia si presenta in parte sparso, in parte raggruppato, tutt`intorno al vecchio mulino che caratterizza con la grande cisterna alle sue spade l`intera località e ne costituisce il punto di riferimento.

Pontuglia, frazione del comune di Scheggino, è una villa agricola, formatasi non prima del sec. XV nei pressi di sorgenti d`acqua che alimentano il fosso omonimo. Costeggiato dalla strada per Spoleto, l`insediamento di Pontuglia si presenta in parte sparso, in parte raggruppato, tutt`intorno al vecchio mulino che caratterizza con la grande cisterna alle sue spade l`intera località e ne costituisce il punto di riferimento.

Le vicende storiche dell`Eremo della Madonna della Stella risalgono al secolo VIII quando, alla confluenza di Valle Noce e Valle Marta, lungo gli antichi itinerari che, provenienti da Leonessa e Cascia, confluivano verso il Castaldato Pontano e quindi verso Spoleto, sorse il Monasterium S. Benedicti in Faucibus o in Vallibus, soggetto all`Abbazia di S. Pietro di Ferentillo fatta edificare nel 720 dal duca Faroaldo.

Le vicende storiche dell`Eremo della Madonna della Stella risalgono al secolo VIII quando, alla confluenza di Valle Noce e Valle Marta, lungo gli antichi itinerari che, provenienti da Leonessa e Cascia, confluivano verso il Castaldato Pontano e quindi verso Spoleto, sorse il Monasterium S. Benedicti in Faucibus o in Vallibus, soggetto all`Abbazia di S. Pietro di Ferentillo fatta edificare nel 720 dal duca Faroaldo.