"Il guardiano della Torre"  Nascosta in cima alle scale della torre del Ponte Carlo, la statua di V?žnik (il guardiano della torre) è probabilmente la più pregevole tra le molte esistenti a Praga. Rappresenta un uomo anziano con un’enorme gobba che gli è valsa il soprannome di Quasimodo di Praga. Scolpito in pietra arenaria ormai erosa dal tempo, il gobbo in atto di genuflettersi solleva la tunica e scopre la gamba destra. Alla cintura porta un coltello in una guaina. Secondo alcuni…

"Il guardiano della Torre" Nascosta in cima alle scale della torre del Ponte Carlo, la statua di V?žnik (il guardiano della torre) è probabilmente la più pregevole tra le molte esistenti a Praga. Rappresenta un uomo anziano con un’enorme gobba che gli è valsa il soprannome di Quasimodo di Praga. Scolpito in pietra arenaria ormai erosa dal tempo, il gobbo in atto di genuflettersi solleva la tunica e scopre la gamba destra. Alla cintura porta un coltello in una guaina. Secondo alcuni…

A questo punto, puoi iniziare a lavorare su un’altra variante della Posizione della Locusta coinvolgendo gambe e pelvi. Sdraiati sulla pancia. Solleva leggermente la gamba destra e distendila il più possibile e poi riabbassala. Fai lo stesso con la sinistra. Apri le dita dei piedi e premi il collo del piede a terra. Porta la parte anteriore della pelvi al pavimento: ti evita di inarcare la zona dell’osso sacro. Con la fronte sul tappetino, abbandona le braccia lungo il corpo, tenendo i palmi…

A questo punto, puoi iniziare a lavorare su un’altra variante della Posizione della Locusta coinvolgendo gambe e pelvi. Sdraiati sulla pancia. Solleva leggermente la gamba destra e distendila il più possibile e poi riabbassala. Fai lo stesso con la sinistra. Apri le dita dei piedi e premi il collo del piede a terra. Porta la parte anteriore della pelvi al pavimento: ti evita di inarcare la zona dell’osso sacro. Con la fronte sul tappetino, abbandona le braccia lungo il corpo, tenendo i palmi…

6 - Infine piega il ginocchio destro, sposta il peso in avanti e solleva la gamba sinistra all’altezza del gluteo, tendendola indietro.  Allunga anche le braccia ai lati del capo.  Quindi, prova a distendere la gamba in appoggio.  Dopo 3-5 respiri, torna lentamente in posizione eretta.  Ripeti la sequenza dal primo esercizio, invertendo le gambe.  Per 3-5 volte.

6 - Infine piega il ginocchio destro, sposta il peso in avanti e solleva la gamba sinistra all’altezza del gluteo, tendendola indietro. Allunga anche le braccia ai lati del capo. Quindi, prova a distendere la gamba in appoggio. Dopo 3-5 respiri, torna lentamente in posizione eretta. Ripeti la sequenza dal primo esercizio, invertendo le gambe. Per 3-5 volte.

"Il palazzo della leggenda del Re ranocchio"

"Il palazzo della leggenda del Re ranocchio"

"L'antico forno da calce"  All’estremità occidentale del villaggio di Velká Chuchle, in direzione di Slivenec, si trovano gli antichi forni da calce costruiti nel 1890 dal professor J. Pacold, rettore dell’Università Tecnica ceca. Questi forni erano tecnicamente straordinari poiché in grado di trattare il calcare non selezionato, estratto da una vicina cava. I forni da calce tradizionali, in effetti, sono circolari e trattano unicamente calcare già selezionato. Prima della Seconda Guerra…

"L'antico forno da calce" All’estremità occidentale del villaggio di Velká Chuchle, in direzione di Slivenec, si trovano gli antichi forni da calce costruiti nel 1890 dal professor J. Pacold, rettore dell’Università Tecnica ceca. Questi forni erano tecnicamente straordinari poiché in grado di trattare il calcare non selezionato, estratto da una vicina cava. I forni da calce tradizionali, in effetti, sono circolari e trattano unicamente calcare già selezionato. Prima della Seconda Guerra…

"Gli affreschi della chiesa di San Gabriele"

"Gli affreschi della chiesa di San Gabriele"

"L'aureola a cinque stelle"  Giovanni di Nepomuk Wölfflin (Giovanni Nepomuceno) è un santo ceco il cui culto in epoca barocca si estese ben oltre i confini della Boemia. Secondo la Chronica regum Romanorum di Thomas Ebendorfer (morto nel 1464) e gli Annales Bohemorum (1541), Giovanni era il confessore della regina Sofia, che andò in sposa a Venceslao IV nel 1389. Giovanni aveva criticato il monarca e si era rifiutato di rivelare i contenuti delle confessioni della regina, che il marito…

"L'aureola a cinque stelle" Giovanni di Nepomuk Wölfflin (Giovanni Nepomuceno) è un santo ceco il cui culto in epoca barocca si estese ben oltre i confini della Boemia. Secondo la Chronica regum Romanorum di Thomas Ebendorfer (morto nel 1464) e gli Annales Bohemorum (1541), Giovanni era il confessore della regina Sofia, che andò in sposa a Venceslao IV nel 1389. Giovanni aveva criticato il monarca e si era rifiutato di rivelare i contenuti delle confessioni della regina, che il marito…

"Un club futurista"  Non lontano dalla stazione della metropolitana di Holešovice, una stravagante scultura metallica costituisce l’entrata del Crossclub, uno spazio multiculturale che ospita un caffè, un piccolo cinema, mostre di arte e musica dal vivo. Il vero spettacolo però è il locale stesso, per via del suo affascinante design futurista, opera del decoratore František S. Chmelik.

"Un club futurista" Non lontano dalla stazione della metropolitana di Holešovice, una stravagante scultura metallica costituisce l’entrata del Crossclub, uno spazio multiculturale che ospita un caffè, un piccolo cinema, mostre di arte e musica dal vivo. Il vero spettacolo però è il locale stesso, per via del suo affascinante design futurista, opera del decoratore František S. Chmelik.

Meraviglie Art Nouveau e segreti alchemici: alla scoperta di una Praga inedita

Meraviglie Art Nouveau e segreti alchemici: alla scoperta di una Praga inedita

"Squadra e compasso, simboli massonici"  In un angolo della casa neo-rinascimentale all’angolo tra la Kopernikova e Šmílovského, costruita nel 1907, c’è un bassorilievo che rappresenta un ragazzino nudo, che con la mano destra tiene un compasso su un tavolo da disegno e con la sinistra un righello a T. Sopra, un cartiglio contiene un compasso e una squadra che s’intersecano in modo da comporre una stella di David, simbolo dell'esagramma e quindi segno massonico per eccellenza.

"Squadra e compasso, simboli massonici" In un angolo della casa neo-rinascimentale all’angolo tra la Kopernikova e Šmílovského, costruita nel 1907, c’è un bassorilievo che rappresenta un ragazzino nudo, che con la mano destra tiene un compasso su un tavolo da disegno e con la sinistra un righello a T. Sopra, un cartiglio contiene un compasso e una squadra che s’intersecano in modo da comporre una stella di David, simbolo dell'esagramma e quindi segno massonico per eccellenza.

Pinterest
Cerca