• TAVOLA XI cm 42 x 21 x 2,3 EMIRO CON FALCONE SUL GUANTO Tavola considerevolmente tarlata, deteriorata, mancante sui bordi di diversi pezzi, attraversata orizzontalmente da una lesione profonda e da un’altra più limitata; la pellicola pittorica è stesa sulle irregolarità della superficie ed è fragile e sollevata. Tracce di colore rosso della decorazione macchiano il verso. Nelle nicchie del legno è stato rinvenuto un minuscolo chiodino di metallo dorato. Figura maschile frontale, simile a…

• TAVOLA XI cm 42 x 21 x 2,3 EMIRO CON FALCONE SUL GUANTO Tavola considerevolmente tarlata, deteriorata, mancante sui bordi di diversi pezzi, attraversata orizzontalmente da una lesione profonda e da un’altra più limitata; la pellicola pittorica è stesa sulle irregolarità della superficie ed è fragile e sollevata. Tracce di colore rosso della decorazione macchiano il verso. Nelle nicchie del legno è stato rinvenuto un minuscolo chiodino di metallo dorato. Figura maschile frontale, simile a…

Casa del Menandro, Pompei. Sulla parete esterna di una delle nicchie dipinte del peristilio è raffigurato il commediografo greco Menandro, cui si deve la denominazione della casa.

Casa del Menandro, Pompei. Sulla parete esterna di una delle nicchie dipinte del peristilio è raffigurato il commediografo greco Menandro, cui si deve la denominazione della casa.

• TAVOLA VII bis cm 42,7 x 18,7 x 3 AMORINO CON EDERA Il legno del retro si presenta molto deteriorato, fragile e tarlato soprattutto nella parte inferiore, ed è stata riscontrata la presenza del TARLO VIVO; la pellicola pittorica è solida e interamente imbrattata da una specie di fango rossiccio, e il pigmento rosso dell’arco si spolvera con facilità. Il soggetto è un amorino alato, in volo, che si sostiene a dei tralci d’edera; sproporzionato e realizzato in stile primitivo, conserva però…

• TAVOLA VII bis cm 42,7 x 18,7 x 3 AMORINO CON EDERA Il legno del retro si presenta molto deteriorato, fragile e tarlato soprattutto nella parte inferiore, ed è stata riscontrata la presenza del TARLO VIVO; la pellicola pittorica è solida e interamente imbrattata da una specie di fango rossiccio, e il pigmento rosso dell’arco si spolvera con facilità. Il soggetto è un amorino alato, in volo, che si sostiene a dei tralci d’edera; sproporzionato e realizzato in stile primitivo, conserva però…

Standbeeld van de aartsengel Michaël op de Jesuitenkerk in München, Lucas Kilian, Hubert Gerhards, Peter de Witte, 1589 - 1637

Standbeeld van de aartsengel Michaël op de Jesuitenkerk in München, Lucas Kilian, Hubert Gerhards, Peter de Witte, 1589 - 1637

Needlecraft: Monograms for Painting and Embroidery - The Letter D

Needlecraft: Monograms for Painting and Embroidery - The Letter D

• TAVOLA III cm 42 x 16 x 2,5 SANTO CHE REGGE UNA CHIESA Questa tavola ha subito molti guasti per l’opera dei tarli, sia per quanto riguarda i fori che per le gallerie “a tarlo lungo” che insieme rendono estremamente fragile il legno, tant’è che nel bordo superiore ci sono segni di danneggiamento recente; la pellicola pittorica è lacunosa soprattutto a sinistra, ed è oltremodo secca e fragile. Figura di santo frontale, nimbato, benedicente con le tre dita della mano sinistra mentre con la…

• TAVOLA III cm 42 x 16 x 2,5 SANTO CHE REGGE UNA CHIESA Questa tavola ha subito molti guasti per l’opera dei tarli, sia per quanto riguarda i fori che per le gallerie “a tarlo lungo” che insieme rendono estremamente fragile il legno, tant’è che nel bordo superiore ci sono segni di danneggiamento recente; la pellicola pittorica è lacunosa soprattutto a sinistra, ed è oltremodo secca e fragile. Figura di santo frontale, nimbato, benedicente con le tre dita della mano sinistra mentre con la…

• TAVOLA VIII ter cm 42,8 x 20 x 2,7 BLASONE CON ISTRICE Il retro del legno è integro e solido, come appena sagomato, con la pelosità e le scaglie sollevate dall’ascia del carpentiere, e non è visibile alcun foro di tarlo; per contro, il film pittorico appare fragile con abrasioni, diseguaglianze e affossamenti del legno su cui è applicato il colore. Blasone a scudo appuntato, con istrice passante verso destra su una banda rossa e tre palle disposte a piramide, fondo bianco e cornice…

• TAVOLA VIII ter cm 42,8 x 20 x 2,7 BLASONE CON ISTRICE Il retro del legno è integro e solido, come appena sagomato, con la pelosità e le scaglie sollevate dall’ascia del carpentiere, e non è visibile alcun foro di tarlo; per contro, il film pittorico appare fragile con abrasioni, diseguaglianze e affossamenti del legno su cui è applicato il colore. Blasone a scudo appuntato, con istrice passante verso destra su una banda rossa e tre palle disposte a piramide, fondo bianco e cornice…

• TAVOLA IV bis                             cm 43,5 x 17,5 x 3                           ARCANGELO GABRIELE Il legno del retro è piuttosto tarlato, soprattutto nel terzo inferiore, dove si rinvengono abbondanti tracce di insetti morti; la pellicola pittorica, stesa in parte sul nudo legno, lascia apparire nelle lacune la preparazione a stucco sottostante, che è di un vivo oltremare chiaro, ed è evidentissimo nel tassello in alto a destra. Nel sollevarla manualmente, la tavola sembra essere…

• TAVOLA IV bis cm 43,5 x 17,5 x 3 ARCANGELO GABRIELE Il legno del retro è piuttosto tarlato, soprattutto nel terzo inferiore, dove si rinvengono abbondanti tracce di insetti morti; la pellicola pittorica, stesa in parte sul nudo legno, lascia apparire nelle lacune la preparazione a stucco sottostante, che è di un vivo oltremare chiaro, ed è evidentissimo nel tassello in alto a destra. Nel sollevarla manualmente, la tavola sembra essere…

"Księga przyjemnych podróży przez nieznane lądy"), znana po łacinie jako Tabula Rogeriana – geograficzny opis świata oraz jego przedstawienie na mapie stworzone przez arabskiego geografa Muhammada al-Idrisiego w roku 1154 dla króla Sycylii Rogera II. Po jej ukończeniu była przez następne trzy wieki najbardziej dokładną mapą znanego świata. Geograf zamieścił w Księdze Rogera również informacje o Polsce, którą nazwał "Buluniia" (z łac. Polonia – Polska)

"Księga przyjemnych podróży przez nieznane lądy"), znana po łacinie jako Tabula Rogeriana – geograficzny opis świata oraz jego przedstawienie na mapie stworzone przez arabskiego geografa Muhammada al-Idrisiego w roku 1154 dla króla Sycylii Rogera II. Po jej ukończeniu była przez następne trzy wieki najbardziej dokładną mapą znanego świata. Geograf zamieścił w Księdze Rogera również informacje o Polsce, którą nazwał "Buluniia" (z łac. Polonia – Polska)

• TAVOLA VII ter cm 45 x 18,3 x 2,7 BLASONE CON PAVONE Nella parte posteriore della tavola, diverse lesioni e fori di tarlo, e gallerie “a tarlo lungo”, e molti fori presumibilmente prodotti da chiodi; la pellicola pittorica è in condizioni discrete, a zone fragile. Blasone a scudo sagomato contenente un pavone raffigurato a mezzobusto e di profilo verso sinistra, in azzurro e giallo oro, affiancato da due ghiande rivolte verso l’alto. Lo sfondo dello scudo è bianco e la cornice che lo…

• TAVOLA VII ter cm 45 x 18,3 x 2,7 BLASONE CON PAVONE Nella parte posteriore della tavola, diverse lesioni e fori di tarlo, e gallerie “a tarlo lungo”, e molti fori presumibilmente prodotti da chiodi; la pellicola pittorica è in condizioni discrete, a zone fragile. Blasone a scudo sagomato contenente un pavone raffigurato a mezzobusto e di profilo verso sinistra, in azzurro e giallo oro, affiancato da due ghiande rivolte verso l’alto. Lo sfondo dello scudo è bianco e la cornice che lo…

Pinterest
Cerca