Jupiter pianeta

Esplora argomenti correlati

Desde cualquier punto que la miremos la hallaremos bellamente verdadera

Desde cualquier punto que la miremos la hallaremos bellamente verdadera

Guarda questo articolo nel mio negozio Etsy https://www.etsy.com/it/listing/464456205/simbolo-pianeta-in-bronzo-gioiello

Planet necklace, bronze symbol of Mars Venus Mercury Jupiter, alchemical jewelry, esoteric gift for astrology lover, present for granpa mom

Juno ha raggiunto Giove, dopo quasi 5 anni di viaggio, e il pianeta potrà finalmente essere studiato da vicino. Da Terra, tuttavia, il lavoro di osservazione di Giove continua anche per consentire di raccogliere quanti più dati possibili anche per indirizzare il lavoro della sonda. Questa immagine a falsi colori è stata prodotta selezionando e combinando le migliori tra le moltissime esposizioni brevi di VISIR ottenute a una lunghezza d'onda di 5 micron. Crediti: ESO/L. Fletcher

Juno ha raggiunto Giove, dopo quasi 5 anni di viaggio, e il pianeta potrà finalmente essere studiato da vicino. Da Terra, tuttavia, il lavoro di osservazione di Giove continua anche per consentire di raccogliere quanti più dati possibili anche per indirizzare il lavoro della sonda. Questa immagine a falsi colori è stata prodotta selezionando e combinando le migliori tra le moltissime esposizioni brevi di VISIR ottenute a una lunghezza d'onda di 5 micron. Crediti: ESO/L. Fletcher

Un articolo pubblicato sulla rivista "Astronomy & Astrophysics" descrive la scoperta della stella EBLM J0555-57Ab. Si tratta della stella più piccola mai scoperta, con dimensioni molto simili a quelle del pianeta Saturno. La sua massa è circa 85 volte quella di Giove ma, pur essendo concentrata in un volume relativamente ridotto, ha a malapena massa e densità sufficienti a mentenere la fusione nucleare dell'idrogeno ed essere quindi una vera stella. Leggi i dettagli nell'articolo!

Un articolo pubblicato sulla rivista "Astronomy & Astrophysics" descrive la scoperta della stella EBLM J0555-57Ab. Si tratta della stella più piccola mai scoperta, con dimensioni molto simili a quelle del pianeta Saturno. La sua massa è circa 85 volte quella di Giove ma, pur essendo concentrata in un volume relativamente ridotto, ha a malapena massa e densità sufficienti a mentenere la fusione nucleare dell'idrogeno ed essere quindi una vera stella. Leggi i dettagli nell'articolo!

Un articolo pubblicato sulla rivista "Nature" descrive lo studio del pianeta KELT-9b. Si tratta di un caso estremo di gioviano caldo, un pianeta gigante gassoso come Giove tanto vicino alla propria stella da essere riscaldato notevolmente. KELT-9b ha una temperatura superficiale stimata nell'area esposta alla propria stella che può superare i 4.600 Kelvin, tanto che probabilmente la sua atmosfera si sta disperdendo nello spazio e potrebbe avere una coda simile a quella delle comete. Leggi i…

Un articolo pubblicato sulla rivista "Nature" descrive lo studio del pianeta KELT-9b. Si tratta di un caso estremo di gioviano caldo, un pianeta gigante gassoso come Giove tanto vicino alla propria stella da essere riscaldato notevolmente. KELT-9b ha una temperatura superficiale stimata nell'area esposta alla propria stella che può superare i 4.600 Kelvin, tanto che probabilmente la sua atmosfera si sta disperdendo nello spazio e potrebbe avere una coda simile a quella delle comete. Leggi i…

Guarda questo articolo nel mio negozio Etsy https://www.etsy.com/it/listing/464456205/simbolo-pianeta-in-bronzo-gioiello

Planet necklace, bronze symbol of Mars Venus Mercury Jupiter, alchemical jewelry, esoteric gift for astrology lover, present for granpa mom

Un articolo pubblicato sulla rivista "Science" descrive la scoperta delle antiche conoscenze matematiche dei babilonesi. Mettendo assieme la traduzione di varie tavolette in scrittura cuneiforme, Mathieu Ossendrijver, professore di Storia della Scienza Antica alla Università Humboldt di Berlino, ha concluso che i babilonesi conoscevano le basi del calcolo integrale oltre 14 secoli prima di quanto si pensasse e le avevano usate per calcolare il moto del pianeta Giove. I dettagli…

Un articolo pubblicato sulla rivista "Science" descrive la scoperta delle antiche conoscenze matematiche dei babilonesi. Mettendo assieme la traduzione di varie tavolette in scrittura cuneiforme, Mathieu Ossendrijver, professore di Storia della Scienza Antica alla Università Humboldt di Berlino, ha concluso che i babilonesi conoscevano le basi del calcolo integrale oltre 14 secoli prima di quanto si pensasse e le avevano usate per calcolare il moto del pianeta Giove. I dettagli…

Il pianeta 51 Eridani b è il primo scoperto usando il Gemini Planet Imager (GPI), uno strumento entrato in attività all'inizio del 2014 con il preciso scopo di individuare direttamente pianeti fuori dal sistema solare. Si tratta del più piccolo esopianeta osservato direttamente finora e le sue caratteristiche fanno pensare che assomigli a Giove quand'era molto giovane. Leggi i dettagli nell'articolo!

Il pianeta 51 Eridani b è il primo scoperto usando il Gemini Planet Imager (GPI), uno strumento entrato in attività all'inizio del 2014 con il preciso scopo di individuare direttamente pianeti fuori dal sistema solare. Si tratta del più piccolo esopianeta osservato direttamente finora e le sue caratteristiche fanno pensare che assomigli a Giove quand'era molto giovane. Leggi i dettagli nell'articolo!

Un articolo pubblicato sulla rivista "Geophysical Research Letters" descrive una ricerca sulle caratteristiche chimiche esistenti nell'oceano sotterraneo di Europa, una delle grandi lune del pianeta Giove. Un team di scienziati del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA ha paragonato il potenziale relativo alla produzione di idrogeno e ossigeno con quello della Terra concludendo che sono paragonabili. Leggi i dettagli nell'articolo!

Un articolo pubblicato sulla rivista "Geophysical Research Letters" descrive una ricerca sulle caratteristiche chimiche esistenti nell'oceano sotterraneo di Europa, una delle grandi lune del pianeta Giove. Un team di scienziati del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA ha paragonato il potenziale relativo alla produzione di idrogeno e ossigeno con quello della Terra concludendo che sono paragonabili. Leggi i dettagli nell'articolo!

View of Jupiter from Europa

View of Jupiter from Europa

Pinterest
Cerca