Il giardino di Casa Biasi (VR) - bossi

Il giardino di Casa Biasi (VR) - bossi

Rose, iris e zucchine creano un felice insieme. Cipressi, allori e bossi ne delimitano i rigogliosi ambiti. Orto: Appia Antica, Roma. Progetto: Paolo Pejrone. Foto di Dario Fusaro

Rose, iris e zucchine creano un felice insieme. Cipressi, allori e bossi ne delimitano i rigogliosi ambiti. Orto: Appia Antica, Roma. Progetto: Paolo Pejrone. Foto di Dario Fusaro

villa sassi - Torino - dettaglio verde stipa aceri bossi e tassi - Giardino Segreto di Cristiana Ruspa - Foto di Dario Fusaro

villa sassi - Torino - dettaglio verde stipa aceri bossi e tassi - Giardino Segreto di Cristiana Ruspa - Foto di Dario Fusaro

Il giardino di Villa Emo comprende anche la presenza di statue tra bossi e cespugli

Il giardino di Villa Emo comprende anche la presenza di statue tra bossi e cespugli

Italian Garden, Giardino di Villa Emo, Monselice.16th century Villa Emo, attributed to Vincenzo Scamozzi

Italian Garden, Giardino di Villa Emo, Monselice.16th century Villa Emo, attributed to Vincenzo Scamozzi

Parco Giardino di Sigurtà. Tra alberi maestosi che offrono sollievo dal caldo estivo , tra bossi scolpiti da ingegnose ed esperte mani dell’uomo e  salici piangenti, tra piante annuali e spettacolari piante officinali,  i protagonisti assoluti di questo luogo così bello sono senz’altro i fiori. Ad ogni stagione ci si trova dinnanzi a spettacoli di rara bellezza e da marzo ad ottobre, periodo di apertura del parco, non vi è angolo che non regali stupende fioriture.(cit. Camperarcobaleno)

Parco Giardino di Sigurtà. Tra alberi maestosi che offrono sollievo dal caldo estivo , tra bossi scolpiti da ingegnose ed esperte mani dell’uomo e salici piangenti, tra piante annuali e spettacolari piante officinali, i protagonisti assoluti di questo luogo così bello sono senz’altro i fiori. Ad ogni stagione ci si trova dinnanzi a spettacoli di rara bellezza e da marzo ad ottobre, periodo di apertura del parco, non vi è angolo che non regali stupende fioriture.(cit. Camperarcobaleno)

I Giardini dell'Isola Bella. Ci vollero enormi quantità di terra per riempire, livellare e modellare i terrazzamenti e notevole lavoro per realizzare la Torre della Noria, torre ottagonale creata per ospitare i sofisticati macchinari idraulici, azionati da un cavallo, che permettevano l’irrigazione dell’intero giardino mentre venivano messe a dimora numerose piante di agrumi, bossi e cipressi, insieme  a piante di cavolfiori, carciofi, rape, finocchi, zucche e meloni.(cit.Camperarcobaleno)

I Giardini dell'Isola Bella. Ci vollero enormi quantità di terra per riempire, livellare e modellare i terrazzamenti e notevole lavoro per realizzare la Torre della Noria, torre ottagonale creata per ospitare i sofisticati macchinari idraulici, azionati da un cavallo, che permettevano l’irrigazione dell’intero giardino mentre venivano messe a dimora numerose piante di agrumi, bossi e cipressi, insieme a piante di cavolfiori, carciofi, rape, finocchi, zucche e meloni.(cit.Camperarcobaleno)

Il giardino felice - Bossi e zucchine nell'orto di Eliogabalo. Credit: Dario Fusaro

Il giardino felice - Bossi e zucchine nell'orto di Eliogabalo. Credit: Dario Fusaro

Anna Bossi e Liliana Carone     	L'insalata era nell'orto  Favole da mangiare  Favole in briciole. Briciole di storie per imparare a mangiare. Storie da mordere, leggere e ascoltare per insegnare ai bambini l’arte del mangiare e del mangiar sano.   Le racconta ai suoi nipotini nonna Sofia durante una passeggiata al mercato. Protagonisti gli alimenti di tutti i giorni, il latte, il pane, la pasta, i dolci, gli ortaggi, la frutta… cibi crudi e cotti, da sminuzzare, cucinare, annusare…

Anna Bossi e Liliana Carone L'insalata era nell'orto Favole da mangiare Favole in briciole. Briciole di storie per imparare a mangiare. Storie da mordere, leggere e ascoltare per insegnare ai bambini l’arte del mangiare e del mangiar sano. Le racconta ai suoi nipotini nonna Sofia durante una passeggiata al mercato. Protagonisti gli alimenti di tutti i giorni, il latte, il pane, la pasta, i dolci, gli ortaggi, la frutta… cibi crudi e cotti, da sminuzzare, cucinare, annusare…

Il labirinto di Valsanzibio è stato realizzato con seimila arbusti di bosso sempreverde (Buxus Sempervirens). La maggior parte di queste piante sono secolari (hanno quasi 400 anni) e sono state piantate tra il 1664-1669 quando il giardino di Valsanzibio è stato creato e portato all’attuale fisionomia. L’intero percorso del labirinto, lungo circa un chilometro e …

Il labirinto di Valsanzibio è stato realizzato con seimila arbusti di bosso sempreverde (Buxus Sempervirens). La maggior parte di queste piante sono secolari (hanno quasi 400 anni) e sono state piantate tra il 1664-1669 quando il giardino di Valsanzibio è stato creato e portato all’attuale fisionomia. L’intero percorso del labirinto, lungo circa un chilometro e …

Il labirinto di Valsanzibio è stato realizzato con seimila arbusti di bosso sempreverde (Buxus Sempervirens). La maggior parte di queste piante sono secolari (hanno quasi 400 anni) e sono state piantate tra il 1664-1669 quando il giardino di Valsanzibio è stato creato e portato all’attuale fisionomia. L’intero percorso del labirinto, lungo circa un chilometro e …

Il labirinto di Valsanzibio è stato realizzato con seimila arbusti di bosso sempreverde (Buxus Sempervirens). La maggior parte di queste piante sono secolari (hanno quasi 400 anni) e sono state piantate tra il 1664-1669 quando il giardino di Valsanzibio è stato creato e portato all’attuale fisionomia. L’intero percorso del labirinto, lungo circa un chilometro e …

Giardini di Boboli. Il Seicento vede la costruzione del teatro all'aperto e del Viottolone, il grande percorso che taglia il giardino nella sua lunghezza, per poi discendere piano verso una vasca artificiale con al centro un isolotto arricchito da una fontana e da sculture. Intorno al Viottolone giardini geometrici e un labirinto vengono disegnati da bossi, cipressi ed allori creando nuove prospettive e uno zoo dove animali esotici trovavano luogo per vivere. (cit. Camperarcobaleno)

Giardini di Boboli. Il Seicento vede la costruzione del teatro all'aperto e del Viottolone, il grande percorso che taglia il giardino nella sua lunghezza, per poi discendere piano verso una vasca artificiale con al centro un isolotto arricchito da una fontana e da sculture. Intorno al Viottolone giardini geometrici e un labirinto vengono disegnati da bossi, cipressi ed allori creando nuove prospettive e uno zoo dove animali esotici trovavano luogo per vivere. (cit. Camperarcobaleno)

I bossi, Parco Giardino della Sigurtà,

I bossi, Parco Giardino della Sigurtà,

Bossi topiati villa curonia

Il giardino di Mabel Dodge

Bossi topiati villa curonia

La Louve, Un giardino che ospita numerose essenze mediterranee e si sviluppa su più terrazzamenti. Bossi e rosmarini topiati, palle in pietra e ciottoli di fiume dalla Durance convivono per fondersi al paesaggio della campagna circostante.

La Louve, Un giardino che ospita numerose essenze mediterranee e si sviluppa su più terrazzamenti. Bossi e rosmarini topiati, palle in pietra e ciottoli di fiume dalla Durance convivono per fondersi al paesaggio della campagna circostante.

Progettazione Giardini: giardini con bossi

Progettazione Giardini: giardini con bossi

Pinterest
Cerca