Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Iman, 25 anni, ha preso il Corano prima di abbandonare Aleppo: "Questo libro mi ispira un senso di protezione". Nella foto è con il figlioAhmed, due anni, e la figlia Aisha, un anno, nel campo profughi di Nizip, in Turchia. E' fuggita dopo aver sentito che alcune donne erano state vittime di violenze sessuali.  UNHCR/B. Sokol

Iman, 25 anni, ha preso il Corano prima di abbandonare Aleppo: "Questo libro mi ispira un senso di protezione". Nella foto è con il figlioAhmed, due anni, e la figlia Aisha, un anno, nel campo profughi di Nizip, in Turchia. E' fuggita dopo aver sentito che alcune donne erano state vittime di violenze sessuali. UNHCR/B. Sokol

La storia dimenticata del campo di concentramento femminile, progettato da Hitler con l’obiettivo specifico di eliminare le donne “non conformi”. Dal maggio del 1939 al 30 aprile del ’45, sono passate da qui 130 mila donne, provenienti da 20 nazioni diverse, 50 mila delle quali qui sono morte

La storia dimenticata del campo di concentramento femminile, progettato da Hitler con l’obiettivo specifico di eliminare le donne “non conformi”. Dal maggio del 1939 al 30 aprile del ’45, sono passate da qui 130 mila donne, provenienti da 20 nazioni diverse, 50 mila delle quali qui sono morte

DONNE AL CAMPO DI GRANO (F12)-MODA-VECCHIA FOTO D EPOCA/OLD PHOTO ANNI 30 CIRCA

DONNE AL CAMPO DI GRANO (F12)-MODA-VECCHIA FOTO D EPOCA/OLD PHOTO ANNI 30 CIRCA

Le donne costituirono nel quotidiano per la Resistenza, non un appoggio assistenziale, ma la sua spina dorsale, la sua insostituibile rete di supporto: mai passive, mai mute, ma sempre forti e ‘resistenti’. “Nella Resistenza la donna fu presente ovunque: sul campo di battaglia come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell’intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione a cui ella non partecipasse:

Le donne costituirono nel quotidiano per la Resistenza, non un appoggio assistenziale, ma la sua spina dorsale, la sua insostituibile rete di supporto: mai passive, mai mute, ma sempre forti e ‘resistenti’. “Nella Resistenza la donna fu presente ovunque: sul campo di battaglia come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell’intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione a cui ella non partecipasse:

Una squadra di basket di ragazze discute l’allenamento quotidiano fuori dal campo, a Mogadiscio. In Somalia le donne rischiano la vita per giocare a basket e praticare altri sport, contravvenendo ai divieti degli islamisti radicali e dei miliziani di al-Shabaab, la cellula di al-Qaida nel paese.  Suweys ha 19 anni ed è il capitano della squadra della foto. Ha spiegato che «Voglio soltanto fare canestro. Il basket mi fa dimenticare tutti i miei problemi».

Una squadra di basket di ragazze discute l’allenamento quotidiano fuori dal campo, a Mogadiscio. In Somalia le donne rischiano la vita per giocare a basket e praticare altri sport, contravvenendo ai divieti degli islamisti radicali e dei miliziani di al-Shabaab, la cellula di al-Qaida nel paese. Suweys ha 19 anni ed è il capitano della squadra della foto. Ha spiegato che «Voglio soltanto fare canestro. Il basket mi fa dimenticare tutti i miei problemi».

Una donna svedese, sopravvissuta ai campi di concentramento, colpisce un manifestante neo-nazista con la sua borsetta. [1985]

Una donna svedese, sopravvissuta ai campi di concentramento, colpisce un manifestante neo-nazista con la sua borsetta. [1985]

UNHCR Italia (UNHCRItalia) su Twitter Giovani ballerine al campo #rifugiati di Kiziba. La forza delle donne #RDC UNHCR / Frederic NOY / October 2012

UNHCR Italia (UNHCRItalia) su Twitter Giovani ballerine al campo #rifugiati di Kiziba. La forza delle donne #RDC UNHCR / Frederic NOY / October 2012

Linda foto de un gaucho y su inseparable caballo ...

Linda foto de un gaucho y su inseparable caballo ...

“Nella Resistenza la donna fu presente ovunque: sul campo di battaglia, come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell’intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione a cui ella non partecipasse. Come una spola in continuo movimento costruiva e teneva insieme, muovendo instancabile, il tessuto sotterraneo della guerra partigiana.”  Ada Prospero, partigiana

“Nella Resistenza la donna fu presente ovunque: sul campo di battaglia, come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell’intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione a cui ella non partecipasse. Come una spola in continuo movimento costruiva e teneva insieme, muovendo instancabile, il tessuto sotterraneo della guerra partigiana.” Ada Prospero, partigiana

Fashion redhead women with suitcase at autumn field Stock Photo - 21279528

Fashion redhead women with suitcase at autumn field Stock Photo - 21279528

(Foto: Fernando Louza) Casa Vogue Brasil cozinha com azulejos hidraulicos na parede

Top 14: cozinhas nada convencionais

(Foto: Fernando Louza) Casa Vogue Brasil cozinha com azulejos hidraulicos na parede

Inga Duncan Thornell heißt die Frau, die sich das Tattoo nach einer beidseitigen Mastektomie, dem Entfernen der Brust, hat stechen lassen, um ihr Weiterleben zu feiern.

Inga Duncan Thornell heißt die Frau, die sich das Tattoo nach einer beidseitigen Mastektomie, dem Entfernen der Brust, hat stechen lassen, um ihr Weiterleben zu feiern.

MYANMAR/THAILANDIA  #FotoDelGiorno Nomaeh ha 70 anni ed è una rifugiata del #Myanmar. Oggi vive con sua figlia e i suoi nipoti nel campo #rifugiati Ban Mai Noi Soi, in #Thailandia.    Attualmente, i rifugiati del Myanmar in Thailandia sono almeno 135mila.

MYANMAR/THAILANDIA #FotoDelGiorno Nomaeh ha 70 anni ed è una rifugiata del #Myanmar. Oggi vive con sua figlia e i suoi nipoti nel campo #rifugiati Ban Mai Noi Soi, in #Thailandia. Attualmente, i rifugiati del Myanmar in Thailandia sono almeno 135mila.

simply-divine-creation: Cottage Hill

simply-divine-creation: Cottage Hill (A Life Lived Well)

simply-divine-creation: Cottage Hill

This is me in 50 years! I love this precious photo.

This is me in 50 years! I love this precious photo.

KEIRA

KEIRA