Tessitura a mano di assunta perilli: Corso di filatura a fuso. Campotosto (AQ)

Tessitura a mano di assunta perilli: Corso di filatura a fuso. Campotosto (AQ)

Ciondolo realizzato con una fuseruola in maiolica umbra dipinta a mano, Madrepora blu e metallo argentato privo di Nichel.  La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondolo realizzato con una fuseruola in maiolica umbra dipinta a mano, Madrepora blu e metallo argentato privo di Nichel. La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondoli realizzati con fuseruole in ceramica umbra dipinta a mano, pietre naturali, perline cerate e metallo argentato privo di Nichel La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondoli realizzati con fuseruole in ceramica umbra dipinta a mano, pietre naturali, perline cerate e metallo argentato privo di Nichel La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondolo realizzato con una fuseruola in ceramica dipinta a mano, pietra naturale Acquamarina e metallo argentato privo di Nichel La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondolo realizzato con una fuseruola in ceramica dipinta a mano, pietra naturale Acquamarina e metallo argentato privo di Nichel La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

ciondolo ed orecchini realizzati con fuseruole in ceramica umbra dipinta a mano, Ametista e metallo argentato privo di Nichel . La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica.

ciondolo ed orecchini realizzati con fuseruole in ceramica umbra dipinta a mano, Ametista e metallo argentato privo di Nichel . La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica.

Ciondolo realizzato con una fuseruola in maiolica umbra dipinta a mano, Giada bianca e metallo argentato.E' sorretto da cordoncini di cotone nero. La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Ciondolo realizzato con una fuseruola in maiolica umbra dipinta a mano, Giada bianca e metallo argentato.E' sorretto da cordoncini di cotone nero. La fuseruola è una piccola sfera in maiolica che serviva per bilanciare il fuso nel lavoro della filatura. Nel XIV sec. diventa anche pegno d’amore: con pensieri beneauguranti di benessere e virtù o il nome della donna, è donata insieme a fuso e rocca. Oggi è un monile prezioso realizzato a mano secondo le antiche tecniche della maiolica umbra.

Nastro pettinato di 100% lana Merinos Australia. Ideale per la filatura a mano al fuso e alla ruota. Insuperabile per feltri e Nuno Felt da abbigliamento.

Nastro pettinato di 100% lana Merinos Australia. Ideale per la filatura a mano al fuso e alla ruota. Insuperabile per feltri e Nuno Felt da abbigliamento.

Reperti archeologici relativi all'antica arte della filatura della lana presso gli Etruschi. Da sinistra abbiamo tre rocchetti e pesi da telaio rinvenuti in un abitato arcaico nei pressi di Grosseto del VI secolo a.C.; sotto un fuso di bronzo usato per avvolgere la lana cardata trovato in una necropoli nei pressi di Bologna dell'VIII secolo a.C..

Reperti archeologici relativi all'antica arte della filatura della lana presso gli Etruschi. Da sinistra abbiamo tre rocchetti e pesi da telaio rinvenuti in un abitato arcaico nei pressi di Grosseto del VI secolo a.C.; sotto un fuso di bronzo usato per avvolgere la lana cardata trovato in una necropoli nei pressi di Bologna dell'VIII secolo a.C..

Cosa sono la conocchia e il fuso?  Sono strumenti adoperati per filare; la conocchia serve per reggere l’ammasso di fibre tessili durante l’operazione di filatura, il fuso è lo strumento attorno al quale si torce e si avvolge il filo. A guardarli oggi appaiono arnesi piuttosto singolari. Eppure questi oggetti misteriosi sono carichi di storia, di significati profondi, archetipi che ci guidano alla.. http://on.fb.me/1lrpEvV #traditions #handmade #distaff #spindle #handmadeembroidery #Sicily

Cosa sono la conocchia e il fuso? Sono strumenti adoperati per filare; la conocchia serve per reggere l’ammasso di fibre tessili durante l’operazione di filatura, il fuso è lo strumento attorno al quale si torce e si avvolge il filo. A guardarli oggi appaiono arnesi piuttosto singolari. Eppure questi oggetti misteriosi sono carichi di storia, di significati profondi, archetipi che ci guidano alla.. http://on.fb.me/1lrpEvV #traditions #handmade #distaff #spindle #handmadeembroidery #Sicily

La lana veniva dapprima pulita e tinta, e poi filata con fuso e rocca. Filare richiede molto tempo, e costituiva l'occupazione principale di ogni donna greca, libera o schiava che fosse. In media, ci vogliono tre ore di filatura per ogni ora di tessitura. Sono stati ritrovati fusi di ogni tipo, dagli oggetti d'oro utilizzati dalle nobildonne fino a fusi in miniatura rinvenuti nelle tombe delle bambine. La lana del nostro chitone (2.5 kg) diventa, con un mese di lavoro 24/7, 4 km di filo.

La lana veniva dapprima pulita e tinta, e poi filata con fuso e rocca. Filare richiede molto tempo, e costituiva l'occupazione principale di ogni donna greca, libera o schiava che fosse. In media, ci vogliono tre ore di filatura per ogni ora di tessitura. Sono stati ritrovati fusi di ogni tipo, dagli oggetti d'oro utilizzati dalle nobildonne fino a fusi in miniatura rinvenuti nelle tombe delle bambine. La lana del nostro chitone (2.5 kg) diventa, con un mese di lavoro 24/7, 4 km di filo.

Pinterest
Cerca