Pinterest • il catalogo mondiale delle immagini

Il Museo Salvatore #Ferragamo rinnova la sua esposizione inaugurando una mostra, nella quale protagoniste sono le idee, le invenzioni e i progetti di Salvatore Ferragamo, che hanno contribuito sia a formare l’identità del marchio, definendone lo sviluppo economico e culturale, sia a creare modelli di calzature e lavorazioni che hanno modificato il modo di concepire l’accessorio scarpa, partecipando alla definizione dei caratteri distintivi del made in Italy.

Tavolo Delfi piano vetro designed by Marcel Breuer, Carlo e Tobia Scarpa - cm 220x110 in esposizione presso Spazio Ikonos, via Tagliamento 35 Roma.

1
da Bantoa

Outfit Chic & brand - Creato da Pina Mandato

Outfit mare per essere chic ma anche sportive. Loghi in bella mostra ma costume rigorosamente intero per un gioco di esposizione e velature che si ha anche nel copricostume a rete. Scarpa e borsa sportivissime perchè sulla spiaggia è importante avere tutto a disposizione e non sudare ma sui tacchi.

da l'Espresso

Al Victoria&Albert la storia della calzatura

Dalle mitiche décolleté con la suola rossa, assurte a feticcio contemporaneo, alle desert boots, passando per scarpe maschili marmorizzate e raffinate quanto scomode pianelle d'argento da indossare al matrimonio. In perenne bilico tra funzionalità, ornamento e strumento di tortura, la scarpa è protagonista di una mostra al Victoria&Albert Museum di Londra (Shoes: pleasure and pain, dal 13 giugno al 31 gennaio 2016). In esposizione, a cura di Helen Persson, più di 250 paia di scarpe

Il negozio, realizzato nel 1957-58 dall’architetto Carlo Scarpa (1902-1978) sotto i portici delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco, viene utilizzato anche per esposizione d’arte di alto livello. Nel 1978 l’Olivetti organizza nel negozio una bella mostra dedicata al giornalista, scrittore e pittore bellunese Dino Buzzati (1906-1972). Nella foto, la scala interna del negozio, con la locandina della mostra e due delle opere esposte.

1

Lo scopo della mostra è stato quello di riunire un gruppo di fotografi che trattassero questo genere in modo diverso, innovativo, al di fuori di questa importante scuola tradizionale.

Venini - lampadario a poliedri disegnato da Carlo Scarpa. Modello a cascata con vetri bicolore trasparenti e miele. Produzione anni '60 del XX secolo. Grand Premio all'Esposizione internazionale del 1958 a Bruxelles. Collezione privata.

4
1

Scarpa ha impresso un segno con il quale ancora oggi architetti e artisti come Candida Hofer, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto e Remo Salvadori si relazionano. L'esposizione raduna schizzi e progetti... http://www.undo.net/it/mostra/177957

2