Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Lotto 199 Tazza da brodo Bologna, Rolandi e Giuseppe Finck 1765 - 1767 Maiolica a gran fuoco in policromia, altezza cm 11,5 circa, diametro cm 14,5Felature, sbeccature restaurateCorpo emisferico, base circolare incavata. Anse ad orecchio. Coperchio a cupola ribassata con battuta, pomolo a pigna.Rara decorazione di derivazione orientale composto da un edificio a forma di pagoda circondato da un grande tralcio di fiori a più colori ed un piccolo albarello. Nel fondale un paesaggio fantastico.

Bologna. Da un’idea di Francesco Cristiani e Luisa Foschini, collezionisti specializzati in maioliche, dal 26 novembre al 4 marzo il Museo Civico Medievale presenta la produzione artistica della maiolica bolognese settecentesca nella mostra «Le più belle maioliche. Capolavori di Colle Ameno, Rolandi e Finck nella Bologna del Settecento», periodo in cui fiorirono le manifatture del marchese Filippo Carlo Ghisilieri (1706-65) a Colle Ameno di Zola Predosa (nella foto, una caffettiera), quelle…

2

Vaso. Nel fondo la marca F. in violetto. Bologna, Fabbrica di Giuseppe e Leopoldo Finck dal 1768 al 1789. Maiolica a terzo fuoco, altezza cm 43; diametro cm 22. Buono stato. Cambi, asta 251 del 15.03.2016, lotto 79

1

PIATTO, BOLOGNA, MANIFATTURA FINCK, 1775-1797. Maiolica decorata a piccolo fuocoIl modello decorativo trae ispirazione dalla produzione di Colle Ameno, generalmente associato ai rari pezzi siglati “F.2” della manifattura Finck, e l’assenza di marca è riferibile alla prima manifattura congiunta con Rolandi, diam. cm 32 (???) Asta del 27.11.2014, lotto 163

4

Plate, made in Bologna, Finck, Italy, about 1780, tin-glazed earthenware

1

Il servito “Andujar”: maioliche della manifattura bolognese Finck

Le maioliche di Bologna - Bologna - Repubblica.it

Maiolica di Bologna

6

Tazza da brodo. Bologna, Rolandi e Giuseppe Finck 1765-1767. Maiolica, altezza cm 11,5 circa, diametro cm 14,5. Cambi, asta 251 del 15.03.2016, lotto 87

1

Dottore in veste nera, Doccia, manifattura Ginori, 1750 circa, Porcellana dipinta in policromia, Museo Giuseppe Gianetti, Saronno ---------------- La figura del dottore è la caricatura di un pedante dottore dell’Università di Bologna, di cui indossa il costume. #commedia #maschera #carnevale

RINFRESCATOIO (SCIò DA BOTTIGLIA), BOLOGNA, MANIFATTURA FINCK, 1775-1782. Maiolica decorata a piccolo fuoco. Stemma riferibile a Giuseppe Luigi de Andujar (1693-1782). Attualmente si conoscono solo pochi esemplari di questo corredo: uno al Museo Internazionale delle Ceramiche e una coppia di piatti da coltello con identico emblema, esposta in occasione della recente mostra svoltasi al Museo Medievale di Bologna nel 2012, alt. cm 14,5 Asta del 27.11.2014, lotto 167

1