Basilicata, BRIENZA (PZ) - dal latino burgus , borgo o da burg luogo fortificato, di derivazione longobarda. Le sue origini risalgono forse al VII secolo, quando una comunità di pastori s’insediò nella zona di S. Martino. Contemporaneamente sorse la costruzione di una roccaforte longobarda ( Burgentia ) che difendeva e controllava la vallata sottostante.

Basilicata, BRIENZA (PZ) - dal latino burgus , borgo o da burg luogo fortificato, di derivazione longobarda. Le sue origini risalgono forse al VII secolo, quando una comunità di pastori s’insediò nella zona di S. Martino. Contemporaneamente sorse la costruzione di una roccaforte longobarda ( Burgentia ) che difendeva e controllava la vallata sottostante.

Corpus Hominis, Festival della comunità: molte iniziative ed eventi promossi  dalla Diocesi di Brescia con l'intento di creare un sistema culturale che diventi metodo e che aiuti a riflettere su costruzione e vita di una comunità.

Corpus Hominis, Festival della comunità: molte iniziative ed eventi promossi dalla Diocesi di Brescia con l'intento di creare un sistema culturale che diventi metodo e che aiuti a riflettere su costruzione e vita di una comunità.

- Il Furibondo - Tutto ciò che riguarda l’estetica urbana è bene comune e partecipa direttamente alla costruzione dell’identità di una comunità. Proprio per questo, ciò che arricchisce di più una comunità è la qualità dell’estetica e il progetto culturale che la sostiene, non la quantità di eventi messi in atto. Registriamo con fiducia le…

- Il Furibondo - Tutto ciò che riguarda l’estetica urbana è bene comune e partecipa direttamente alla costruzione dell’identità di una comunità. Proprio per questo, ciò che arricchisce di più una comunità è la qualità dell’estetica e il progetto culturale che la sostiene, non la quantità di eventi messi in atto. Registriamo con fiducia le…

“In una Smart Land lo sviluppo avviene attraverso la costruzione di una rete delle reti diffuse, nella quale i diversi portatori di interesse e le comunità possono svolgere un ruolo attivo, sviluppando progetti, programmi e processi nei quali il punto nodale è il sapere diffuso e condiviso"

“In una Smart Land lo sviluppo avviene attraverso la costruzione di una rete delle reti diffuse, nella quale i diversi portatori di interesse e le comunità possono svolgere un ruolo attivo, sviluppando progetti, programmi e processi nei quali il punto nodale è il sapere diffuso e condiviso"

Per finanziare questo progetto di agricoltura sociale - che prevede anche la realizzazione di mini appartamenti per l’ospitalità esterna, bed and breakfast, e per l’accoglienza di giovani maggiorenni a fine percorso in comunità, oltre alla costruzione di una stalla ed un pollaio per l’allevamento dedicato all’autoconsumo – occorrono circa 3 milioni di Euro.

Per finanziare questo progetto di agricoltura sociale - che prevede anche la realizzazione di mini appartamenti per l’ospitalità esterna, bed and breakfast, e per l’accoglienza di giovani maggiorenni a fine percorso in comunità, oltre alla costruzione di una stalla ed un pollaio per l’allevamento dedicato all’autoconsumo – occorrono circa 3 milioni di Euro.

Il Papa auspica un Governo Globale ed un Nuovo Ordine Mondiale    Il capo della Chiesa Cattolica, Papa Benedetto XVI, vorrebbe l’istituzione di un governo mondiale e di un Nuovo Ordine Mondiale. In un discorso tenuto presso il Consiglio Pontificio della Giustizia e della Pace, Lunedi 3 Dicembre 2012, il Papa ha auspicato la “costruzione di una comunità mondiale, con una autorità corrispondente,” al fine di servire il “bene comune dell’umanità”.

Il Papa auspica un Governo Globale ed un Nuovo Ordine Mondiale Il capo della Chiesa Cattolica, Papa Benedetto XVI, vorrebbe l’istituzione di un governo mondiale e di un Nuovo Ordine Mondiale. In un discorso tenuto presso il Consiglio Pontificio della Giustizia e della Pace, Lunedi 3 Dicembre 2012, il Papa ha auspicato la “costruzione di una comunità mondiale, con una autorità corrispondente,” al fine di servire il “bene comune dell’umanità”.

Córdoba Sinagoga - Fino al 1492, data del decreto di espulsione degli ebrei, la Spagna era il centro della vita ebraica in Europa. La sinagoga di Cordova fu costruita in stile moresco da Isaq Moheb per servire alle esigenze della locale comunità ebraica. La costruzione iniziò il 20 settembre 1314 e fu completata il 1º settembre 1315. Questi dati si possono ancor oggi leggere in un'iscrizione conservatasi all'interno del tempio. La Sinagoga di Cordoba è stata in anni recenti anche…

Córdoba Sinagoga - Fino al 1492, data del decreto di espulsione degli ebrei, la Spagna era il centro della vita ebraica in Europa. La sinagoga di Cordova fu costruita in stile moresco da Isaq Moheb per servire alle esigenze della locale comunità ebraica. La costruzione iniziò il 20 settembre 1314 e fu completata il 1º settembre 1315. Questi dati si possono ancor oggi leggere in un'iscrizione conservatasi all'interno del tempio. La Sinagoga di Cordoba è stata in anni recenti anche…

La più grande comunità d'Europa. Con una crescita del 10 per cento  l'anno. E un nuovo gigantesco centro in costruzione fuori Milano. Sono i  buddisti di Nichiren

Soka Gakkai, in Italia è boom

La più grande comunità d'Europa. Con una crescita del 10 per cento l'anno. E un nuovo gigantesco centro in costruzione fuori Milano. Sono i buddisti di Nichiren

La più grande comunità d'Europa. Con una crescita del 10 per cento  l'anno. E un nuovo gigantesco centro in costruzione fuori Milano. Sono i  buddisti di Nichiren

Soka Gakkai, in Italia è boom

La più grande comunità d'Europa. Con una crescita del 10 per cento l'anno. E un nuovo gigantesco centro in costruzione fuori Milano. Sono i buddisti di Nichiren

Con la bolla “Cum nimis absurdum” (“Poiché è oltremodo assurdo”), emanata il 14 luglio 1555, papa ‪PaoloIV‬ stabilisce una serie di limitazioni ai diritti delle comunità ‪ebraiche‬ presenti nello Stato Pontificio. In particolare impone agli ebrei l'obbligo di portare un distintivo giallo, li esclude dal possesso di beni immobili e vieta ai medici di curare i cristiani. La bolla sancisce inoltre la costruzione del ghetto romano.

Con la bolla “Cum nimis absurdum” (“Poiché è oltremodo assurdo”), emanata il 14 luglio 1555, papa ‪PaoloIV‬ stabilisce una serie di limitazioni ai diritti delle comunità ‪ebraiche‬ presenti nello Stato Pontificio. In particolare impone agli ebrei l'obbligo di portare un distintivo giallo, li esclude dal possesso di beni immobili e vieta ai medici di curare i cristiani. La bolla sancisce inoltre la costruzione del ghetto romano.

Pinterest
Cerca