l tema della “globesità” occupa sempre più spazio sui giornali e nei programmi televisivi, dunque non sorprende il secondo invito di Unomattina al Dottor Luigi Angrisani, interpellato per spiegare al pubblico in cosa consiste la chirurgia bariatrica.

l tema della “globesità” occupa sempre più spazio sui giornali e nei programmi televisivi, dunque non sorprende il secondo invito di Unomattina al Dottor Luigi Angrisani, interpellato per spiegare al pubblico in cosa consiste la chirurgia bariatrica.

Obesità: quando si deve ricorrere alla chirurgia bariatrica!

Obesità: quando si deve ricorrere alla chirurgia bariatrica!

Ad illustrare questa novità sono stati il professor Luigi Angrisani, presidente della federazione mondiale di chirurgia bariatrica e metabolica e il professor Nicola Di Lorenzo, presidente della Società italiana di chirurgia dell’obesità

Ad illustrare questa novità sono stati il professor Luigi Angrisani, presidente della federazione mondiale di chirurgia bariatrica e metabolica e il professor Nicola Di Lorenzo, presidente della Società italiana di chirurgia dell’obesità

Gli esperti della Sicob hanno sottolineato un aspetto in particolare, cioè la possibilità di intervenire chirurgicamente nei casi più gravi di obesità, una scelta fatta da 7000 pazienti nel 2012 a fronte dei 27000 della Francia, indice forse di una scarsa conoscenza di questa possibilità o di poca fiducia. Come fare a considerare il costo della chirurgia bariatrica un investimento per il futuro?

Gli esperti della Sicob hanno sottolineato un aspetto in particolare, cioè la possibilità di intervenire chirurgicamente nei casi più gravi di obesità, una scelta fatta da 7000 pazienti nel 2012 a fronte dei 27000 della Francia, indice forse di una scarsa conoscenza di questa possibilità o di poca fiducia. Come fare a considerare il costo della chirurgia bariatrica un investimento per il futuro?

La chirurgia bariatrica prosegue il suo percorso evolutivo e in futuro consentirà di curare sempre più persone, una speranza possibile grazie alla ricerca scientifica e all’introduzione di nuove attrezzature e all’adozione di metodologie all’avanguardia che riducono i possibili effetti collaterali post-operatori.

La chirurgia bariatrica prosegue il suo percorso evolutivo e in futuro consentirà di curare sempre più persone, una speranza possibile grazie alla ricerca scientifica e all’introduzione di nuove attrezzature e all’adozione di metodologie all’avanguardia che riducono i possibili effetti collaterali post-operatori.

Obesità e diabete, quali sono i rischi? Ne parla il Dottor Luigi Angrisani  I problemi della sanità in Italia sono noti: spesa pubblica incontrollata, sovraffollamento negli ospedali, disparità di trattamento fra una regione e l’altra. In questo scenario va considerato il problema di malattie come il diabete, che contribuiscono ad affollare le strutture sanitarie quando invece si potrebbe intervenire con una migliore prevenzione.

Obesità e diabete, quali sono i rischi? Ne parla il Dottor Luigi Angrisani I problemi della sanità in Italia sono noti: spesa pubblica incontrollata, sovraffollamento negli ospedali, disparità di trattamento fra una regione e l’altra. In questo scenario va considerato il problema di malattie come il diabete, che contribuiscono ad affollare le strutture sanitarie quando invece si potrebbe intervenire con una migliore prevenzione.

heart 1
Ricette di una "sleevata" per il post-chirurgia bariatrica: Porridge estivo (summer porridge o overnight porri...

Ricette di una "sleevata" per il post-chirurgia bariatrica: Porridge estivo (summer porridge o overnight porri...

Diabete tipo 2. Si può guarire perdendo un grammo di grasso dal pancreas - tramite dieta o intervento di chirurgia bariatrica. Professor Roy Taylor team - Newcastle University UK.

Diabete tipo 2. Si può guarire perdendo un grammo di grasso dal pancreas - tramite dieta o intervento di chirurgia bariatrica. Professor Roy Taylor team - Newcastle University UK.

heart 1
1. Zucca: acqua e leggerezza «La zucca, il frutto di diversi tipi di piante rampicanti appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, è un alimento ipocalorico: possiede soltanto 18 calorie per 100 grammi. Una zucca è fatta per il 95% di acqua», dice la dottoressa Sara Testa, dietologa dell’Unità di Chirurgia bariatrica dell’Ospedale Humanitas.

1. Zucca: acqua e leggerezza «La zucca, il frutto di diversi tipi di piante rampicanti appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee, è un alimento ipocalorico: possiede soltanto 18 calorie per 100 grammi. Una zucca è fatta per il 95% di acqua», dice la dottoressa Sara Testa, dietologa dell’Unità di Chirurgia bariatrica dell’Ospedale Humanitas.

heart 1
chirurgia dell'obesità

chirurgia dell'obesità

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Cerca