Capelli uomo per viso lungo

La Signora dell'Isola Senza Nome:  Una figura si staccò dall’ombra: una donna vestita di nero, alta e bellissima, i lunghi capelli sciolti sopra le spalle, gli occhi ardenti di un freddo fuoco. Lo prese per mano e disse: «Vieni, giovane Uomo. Riposa e riscaldati, ché lungo è stato il tuo viaggio fin qui.»  Lo fece sedere sui cuscini, con un drappo di seta gli asciugò i capelli. Glirien la guardò turbato e avvinto, contemplando in silenzio quel viso d’alabastro, quella pelle candida e…

La Signora dell'Isola Senza Nome: Una figura si staccò dall’ombra: una donna vestita di nero, alta e bellissima, i lunghi capelli sciolti sopra le spalle, gli occhi ardenti di un freddo fuoco. Lo prese per mano e disse: «Vieni, giovane Uomo. Riposa e riscaldati, ché lungo è stato il tuo viaggio fin qui.» Lo fece sedere sui cuscini, con un drappo di seta gli asciugò i capelli. Glirien la guardò turbato e avvinto, contemplando in silenzio quel viso d’alabastro, quella pelle candida e…

Recensione di "Il giardino degli aranci - Il confine dei mondi". Degna conclusione della saga distopica di Ilaria Pasqua

Recensione di "Il giardino degli aranci - Il confine dei mondi". Degna conclusione della saga distopica di Ilaria Pasqua

masquerade by EnchantedWhispersArt.deviantart.com on @DeviantArt

masquerade by EnchantedWhispersArt.deviantart.com on @DeviantArt

Ferentillo - Mummy Museum/ Múmia múzeum

Ferentillo - Mummy Museum/ Múmia múzeum

Selènit, seconda parte.  Ma Eliandar Oròfil, principe degli Elfi, non si gloriava di quell’oggetto da lui creato con le sue mani, e se lo aveva mostrato al suo giovane amico, era solo per condividere la sua gioia: perché domani avrebbe sposato Rezia, la fanciulla mortale che gli aveva preso il cuore, e Selènit era il suo dono di nozze per lei. Innumerevoli giorni erano trascorsi da allora, anni innumerevoli su questa terra invecchiata. Eppure, Wisenard ne era certo, Selènit esisteva…

Selènit, seconda parte. Ma Eliandar Oròfil, principe degli Elfi, non si gloriava di quell’oggetto da lui creato con le sue mani, e se lo aveva mostrato al suo giovane amico, era solo per condividere la sua gioia: perché domani avrebbe sposato Rezia, la fanciulla mortale che gli aveva preso il cuore, e Selènit era il suo dono di nozze per lei. Innumerevoli giorni erano trascorsi da allora, anni innumerevoli su questa terra invecchiata. Eppure, Wisenard ne era certo, Selènit esisteva…

1. Alább kérheted a teljes videót,

1. Alább kérheted a teljes videót,

1b287e4a8cdffa34fa030990ed745e9b.jpg (236×234)

1b287e4a8cdffa34fa030990ed745e9b.jpg (236×234)

Ghost of Canyon's past, Antelope canyon

Ghost of Canyon's past, Antelope canyon

Art by Enamorte

Art by Enamorte

Pinterest
Cerca