Birra j63

JBLANCHE Al naso si rivelano sentori netti di coriandolo e curacao, ed in fondo di albicocca acerba per via dell’acidità dovuta al frumento crudo. La saturazione di Co2 è molto importante e da ciò ne deriva una bevuta a sorsi brevi, ma freschissimi. Il gusto inizialmente fresco ed equilibrato lascia il posto a decise note agrumate che sfumano in una leggera sensazione amara, accompagnata da una buona acidità che rendono questa birra tipicamente estiva.

JBLANCHE Al naso si rivelano sentori netti di coriandolo e curacao, ed in fondo di albicocca acerba per via dell’acidità dovuta al frumento crudo. La saturazione di Co2 è molto importante e da ciò ne deriva una bevuta a sorsi brevi, ma freschissimi. Il gusto inizialmente fresco ed equilibrato lascia il posto a decise note agrumate che sfumano in una leggera sensazione amara, accompagnata da una buona acidità che rendono questa birra tipicamente estiva.

JBLACK Al naso si percepisce nettamente il tostato accompagnato da liquirizia, cacao, frutta sotto spirito e pera. Gran parte dei profumi di questa birra sono prodotti dai lieviti selezionati, d’abbazia belga. La saturazione di CO2 è elevata (6,5) e questo forma un cappello di schiuma importante e molto persistente che accompagna tutta la degustazione.

JBLACK Al naso si percepisce nettamente il tostato accompagnato da liquirizia, cacao, frutta sotto spirito e pera. Gran parte dei profumi di questa birra sono prodotti dai lieviti selezionati, d’abbazia belga. La saturazione di CO2 è elevata (6,5) e questo forma un cappello di schiuma importante e molto persistente che accompagna tutta la degustazione.

JRUBRA Al naso è un’esplosione di profumi, erbacei, resinosi, simili ai germogli di pino marittimo. Poi si sentono le note maltate come la frutta sotto spirito e frutta secca. Assenza quasi totale di esteri, visto che abbiamo preferito la tecnica della bassa fermentazione, per esaltare le materie prime. La saturazione in Co2 è media, e risulta poco carbonata in bocca, per lasciare spazio ad un corpo medio - importante.

JRUBRA Al naso è un’esplosione di profumi, erbacei, resinosi, simili ai germogli di pino marittimo. Poi si sentono le note maltate come la frutta sotto spirito e frutta secca. Assenza quasi totale di esteri, visto che abbiamo preferito la tecnica della bassa fermentazione, per esaltare le materie prime. La saturazione in Co2 è media, e risulta poco carbonata in bocca, per lasciare spazio ad un corpo medio - importante.

JPILS Al naso decisi sentori erbacei che si sposano bene con le delicate note maltate, in primis miele di acacia per finire con una più discreta mela verde. La saturazione di Co2 è media ma sufficiente per creare un importante cappello di schiuma e non risultare fastidiosa durante la bevuta. In bocca si percepisce subito il delicato e dolce gusto di malto che poi, quasi immediatamente, fa spazio ad un luppolo prepotente ma mai invadente.

JPILS Al naso decisi sentori erbacei che si sposano bene con le delicate note maltate, in primis miele di acacia per finire con una più discreta mela verde. La saturazione di Co2 è media ma sufficiente per creare un importante cappello di schiuma e non risultare fastidiosa durante la bevuta. In bocca si percepisce subito il delicato e dolce gusto di malto che poi, quasi immediatamente, fa spazio ad un luppolo prepotente ma mai invadente.

Le birre di J63

Le birre di J63

Un momento della produzione della birra agricola artigianale J63: la luppolatura. - Hopping craft beer

Un momento della produzione della birra agricola artigianale J63: la luppolatura. - Hopping craft beer

Un momento della produzione della birra agricola artigianale J63: l'ammostamento della pilsner. - Mashing our pilsner.

Un momento della produzione della birra agricola artigianale J63: l'ammostamento della pilsner. - Mashing our pilsner.

Pinterest
Cerca