LENTICCHIA DI CASTELLUCCIA DI NORCIA IGP - La zona di coltivazione è l’altopiano di Castelluccio, il Pian Grande e il Pian piccolo nel comune di Norcia e il Pian Perduto nel comune di Castel Santangelo su Nera (Macerata). La zona fa parte del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Caratterisriche: dimensioni abbastanza ridotte, colore molto vario da un chicco all’altro (tigrato, giallognolo, marroncino), buccia particolarmente fine, per cui non ha bisogno di essere messa a bagno molte ore.

LENTICCHIA DI CASTELLUCCIA DI NORCIA IGP - La zona di coltivazione è l’altopiano di Castelluccio, il Pian Grande e il Pian piccolo nel comune di Norcia e il Pian Perduto nel comune di Castel Santangelo su Nera (Macerata). La zona fa parte del Parco nazionale dei Monti Sibillini. Caratterisriche: dimensioni abbastanza ridotte, colore molto vario da un chicco all’altro (tigrato, giallognolo, marroncino), buccia particolarmente fine, per cui non ha bisogno di essere messa a bagno molte ore.

stuffed

stuffed

Perugia lenticchie di Castelluccio

Perugia lenticchie di Castelluccio

MARRONE DI ROCCADASPIDE IGP - Proveniente dalle coltivazioni boscose delle montagne di Roccadaspide, in provincia di Salerno, è una varietà del marrone di Avellino ed, insieme alla castagna di Montella e di Serino, è considerato tra i migliori frutti italiani. Il suo impiego principale nell’industria di trasformazione alimentare è come Marrons Glacés, ma lo si trova anche trasformato in cremose marmellate, imbottigliato nel rum e come crema. Il suo calibro consente di arrostirlo facendolo…

MARRONE DI ROCCADASPIDE IGP - Proveniente dalle coltivazioni boscose delle montagne di Roccadaspide, in provincia di Salerno, è una varietà del marrone di Avellino ed, insieme alla castagna di Montella e di Serino, è considerato tra i migliori frutti italiani. Il suo impiego principale nell’industria di trasformazione alimentare è come Marrons Glacés, ma lo si trova anche trasformato in cremose marmellate, imbottigliato nel rum e come crema. Il suo calibro consente di arrostirlo facendolo…

CACIOTTA VACCINA FRENTANA detta casce d’vacc’ è prodotta in zone di pianura e medio collinari del territorio frentano e del medio vastese. È un formaggio semi-cotto a pasta semidura ottenuto da latte bovino. Deriva dalla lavorazione di latte intero crudo di vacca. Presenta una crosta sottile, con la tipica impronta delle tradizionali fuscelle di giunco. L’aroma è legato alle essenze presenti nelle erbe dei pascoli e nei foraggi utilizzati per l’alimentazione dei bovini

CACIOTTA VACCINA FRENTANA detta casce d’vacc’ è prodotta in zone di pianura e medio collinari del territorio frentano e del medio vastese. È un formaggio semi-cotto a pasta semidura ottenuto da latte bovino. Deriva dalla lavorazione di latte intero crudo di vacca. Presenta una crosta sottile, con la tipica impronta delle tradizionali fuscelle di giunco. L’aroma è legato alle essenze presenti nelle erbe dei pascoli e nei foraggi utilizzati per l’alimentazione dei bovini

CARCIOFIORE AQUILANO la produzione di questo particolare formaggio era anticamente legata ai pascoli di altura della provincia dell’Aquila, dove era abitudine utilizzare il caglio di carciofo selvatico (Carlina acaulis), pianta spontanea dei pascoli abruzzesi. Gli ingredienti sono il latte intero crudo di pecora delle razze più diffuse, oltre al caglio di carciofo e allo zafferano, che gli conferiscono il caratteristico colore giallo paglierino. È un formaggio da pronto consumo,

CARCIOFIORE AQUILANO la produzione di questo particolare formaggio era anticamente legata ai pascoli di altura della provincia dell’Aquila, dove era abitudine utilizzare il caglio di carciofo selvatico (Carlina acaulis), pianta spontanea dei pascoli abruzzesi. Gli ingredienti sono il latte intero crudo di pecora delle razze più diffuse, oltre al caglio di carciofo e allo zafferano, che gli conferiscono il caratteristico colore giallo paglierino. È un formaggio da pronto consumo,

SALAMINI ITALIANI ALLA CACCIATORA DOP - L’origine di questo prodotto si fa risalire al periodo delle invasioni longobarde. Durante le loro migrazioni, infatti, le popolazioni barbariche avevano la necessità di consumare cibi altamente conservabili, in particolare a base di carne suina. Così, la produzione dei salamini è iniziata nel territorio lombardo, per poi diffondersi nelle regioni confinanti. sono stati i cacciatori  che se ne cibavano durante le battute di caccia a determinare  il…

SALAMINI ITALIANI ALLA CACCIATORA DOP - L’origine di questo prodotto si fa risalire al periodo delle invasioni longobarde. Durante le loro migrazioni, infatti, le popolazioni barbariche avevano la necessità di consumare cibi altamente conservabili, in particolare a base di carne suina. Così, la produzione dei salamini è iniziata nel territorio lombardo, per poi diffondersi nelle regioni confinanti. sono stati i cacciatori che se ne cibavano durante le battute di caccia a determinare il…

BURRATA DELLE MURGE La produzione della Burrata è una tradizione abbastanza recente e risale ai primi decenni del 1900 in una masseria di Andria. Viene prodotta tutto l'anno ad Andria e a Martina Franca.

BURRATA DELLE MURGE La produzione della Burrata è una tradizione abbastanza recente e risale ai primi decenni del 1900 in una masseria di Andria. Viene prodotta tutto l'anno ad Andria e a Martina Franca.

Caprino Fiorito Speziato (in Foglie di Ciliegio) è un formaggio Lucano morbido è prodotto esclusivamente con latte di capra allevate in montagna. Molto leggero ed  appetibile a molte persone, compresi quei consumatori che hanno problemi di allergia al latte vaccino o al latte di pecora. Speziato in superficie con foglie di ciliegio o castagno. Ingredienti: Latte di capra, caglio, sale, foglie di ciliegio.

Caprino Fiorito Speziato (in Foglie di Ciliegio) è un formaggio Lucano morbido è prodotto esclusivamente con latte di capra allevate in montagna. Molto leggero ed appetibile a molte persone, compresi quei consumatori che hanno problemi di allergia al latte vaccino o al latte di pecora. Speziato in superficie con foglie di ciliegio o castagno. Ingredienti: Latte di capra, caglio, sale, foglie di ciliegio.

A traditional recipe of Carnia is called Frico: A saucepan, a drop of oil and some grated Montasio and you will get a sort of hard and crunchy focaccia made with cheese instead of flour. http://gourm.it

A traditional recipe of Carnia is called Frico: A saucepan, a drop of oil and some grated Montasio and you will get a sort of hard and crunchy focaccia made with cheese instead of flour. http://gourm.it

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Cerca