Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

TORRONE composto da albume d'uovo, miele e zucchero, farcito con mandorle, noci, arachidi o nocciole tostate; spesso ricoperto da due ostie. Il suo nome deriva dal verbo latino torreo che significa abbrustolire con riferimento alla tostatura delle nocciole che lo compongono. Nella tradizione cremonese, il primo torrone sarebbe stato servito il 25 ottobre 1441 al banchetto per le nozze fra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti #RicetteTipiche #FoodBlogger #CarnevaliLuigi

heart 4

Kálibro Astoria Metodo Cavazzani Lungo Una bottiglia butterfly in verde etrusco: si presenta in modo discreto ed elegante il più “atipico” tra gli spumanti Astoria. È uno spumante per i più raffinati Uno spumante brut tutto da scoprire quindi, che nasce da uve Chardonnay e Pinot Nero del Trentino Alto Adige, dal sapore asciutto, sapido, con fitta persistenza fruttata e un profumo di arachidi tostate, miele di Acacia e vaniglia.

Ricette di CulturaPer la pasta strudel(copio fedelmente da Paola): 250 gr di farina 00 1 uovo 2 cucchiai di olio 1/2 bicchiere circa di acqua calda un pizzico di sale

heart 1

La cucina di Marina: La cicerchiataIngredienti per 5 uova 5 uova 5 cucchiaini di zucchero Mezzo guscio d'uovo di olio di semi 5 cucchiai di mistrà Mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio Farina "00" quanto basta per ottenere un impasto abbastanza morbido (circa mezzo kg) Olio di arachidi per friggere Per la mielatura 500grammi di miele Un cucchiaio e mezzo di zucchero Un cucchiaio di cacao 100 grammi di mandorle tostate Un goccio di mistrà

Cicerchiata Abruzzese

condividi Pinterest0 Twitter0 Facebook0 LinkedIn0 Stampa Google + Ingredienti: 500 gr di farina 00,6 uova, 100 gr di burro, un limone, 2 cucchiai di zucchero, 400 gr dì miele, 2 arance, 50 gr di arancia candita, 100 gr di filetti di mandorle tostate, codette colorate per decorare, sale, olio di semi di arachidi per friggere. Preparazione: Disponete a fontana la …

TORTA SETTE VELI Formata da una mousse al cioccolato fondente di pura origine Madagascar, bavarese alle nocciole pralinate, sette strati di cioccolato croccante (i veli), morbido savoiardo al cioccolato e gianduia ai cereali. Creata da tre chef pasticceri: il padovano Luigi Biasetto, il pievano Cristian Beduschi e il pratese Gianluca Mannori, che insieme compongono la squadra italiana che con questo dolce ha vinto la Coppa del Mondo di Pasticceria di Lione nel 1997 #RicetteTipiche…

heart 1

SARDE IN SAOR piatto storico veneziano nato dall'esigenza dei pescatori di tenere il cibo a bordo il più a lungo possibile. Cotte le cipolle con aceto e olio, si posano in una terrina a strati inframezzati da sarde, preventivamente impanate e fritte, uva sultanina e pinoli. Da servire almeno il giorno dopo per ottenere quel gusto agrodolce tipico. #RicetteTipiche #FoodBlogger #CarnevaliLuigi ⇆ https://www.instagram.com/carnevaliluigi/

pin 1
heart 1

BROVADA E MUSET Cucina Friulana Il muset è un cotechino tipico della regione, ricavato dalle parti della testa del maiale, accompagnato dalle brovade, rape bianche macerate nella vinaccia e cotte con il loro liquido, alloro e con un soffritto di aglio, lardo e rosmarino. #RicetteTipiche #ItalianRecipe #Food #FoodLovers #Gourmet #Foodie #FoodBlogger #Sommelier #AISmodena #CarnevaliLuigi https://www.facebook.com/terreLAMBRUSCO/?fref=ts

TAGLIATELLE ALLA BOLOGNESE nate nel 1487 dal Cuoco Zafirano di Bentivoglio, per il matrimonio di Lucrezia Borgia con il Duca di Ferrara. Ragu': manzo, pancetta, carota, sedano, cipolla, pomodoro, vino, latte, brodo, olio evo o burro, sale, pepe #ItalianFood #cucinaitaliana #piattiitaliani #piattitipici #piattitipiciregionali #Gourmet #Foodie #FoodBlogger #CarnevaliLuigi https://www.facebook.com/terreLAMBRUSCO/?fref=ts https://twitter.com/luigicarnevali…

pin 1

BABA' o BABBA' dolce da forno tipico della tradizione napoletana. Inventato per caso da Stanislao Lesczynski ad inizio del 1700. Lui faceva questo dolce polacco che il Re non gradiva fino a quando gli cadde accidentalmente del rum che ne rese il Sovrano ghiotto. Napoli l’ha adottato cambiando l’essenza del babà come lo conosciamo oggi. Composto di pasta morbida lievitata inzuppata in un ponce di acqua e zucchero a cui si aggiunge poi del rum prima di mangiarlo.

pin 4