Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Vista dell'edicola nella sua interezza. Completamente scavata nella roccia, l'uomo ha voluto abbellire la propria dedica con un modesto ma altrettanto grazioso arco a pietra vista, e creando ai lati due piccole aiuole in cui piante rupestri trovano il loro posto e ben si adattano a coronare le intenzioni di chi o di coloro che qui vollero dare chiaro esempio di Fede Cristiana.

A destra, circa a metà percorso, scavata nella roccia stratificata segni inconfondibili della Fede e della religiosità nel tempo. Una delicata edicola, che nella sua semplicità rende maggiormente la forza della speranza dell'uomo che chiede al Sopranaturale un aiuto alle proprie speranze, un balsamo alle proprie sofferenze, un ringraziamento consapevole.

Proseguendo, poco dopo, un'altra piccola edicola dedicata al famoso Santo di Padova, Antonio. Singolare e prezioso fatto la presenza continua di fiori in qualsiasi tempo dell'anno. Segno inconfutabile di fede e di religiosità.

Altro scorcio della piccola edicola.

A sinistra il corso del Posina ha un restringimento, vicino alla diga. Scorci suggestivi appaiono spostandosi sul muretto. La freschezza delle acque e l'aria mossa dalle acque rendono piacevole e rinfrescante la sosta.

A sinistra un primo sbarramento al corso del fiume Posina, per limitarne l'impetuosità e possibili danni. L'incanto delle cascate, seppur modeste, è sempre un momento rilassante e tonificante per lo spirito.

Proseguendo ci si imbatte in un secondo sbarramento, in cui una sosta, quasi d'obbligo, porta serenità e piacevole vista.

Altro scorcio del Posina, scendendo di qualche metro verso il fiume. Meraviglioso lo specchiare delle piante nella limpida acqua sottostante.

Suggestivo scorcio per percorso in prossimità del termine della passeggiata.

Le acque talmente trasparenti che spesso ci si chiede se vi è acqua oppure no. A confermarlo guizzanti trote fario che vivacizzano l'ambiente e fanno sostare a lungo l'osservatore.