La cittadina di Centuripe (EN), Kentoripa in greco antico, è pittorescamente arroccata su un sistema montuoso (730 s.l.m.m.) che si erge maestoso a metà strada tra Catania ed Enna. Dalla sommità, il panorama è dominato dall'imponente mole dell'Etna e lo sguardo spazia sulle vallate fluviali circostanti (valli del Salso, del Dittaino e del Simeto) e sulla Piana di Catania, fino alle catene montuose degli Erei e dei Nebrodi per il raggio di una cinquantina di chilometri.

La cittadina di Centuripe (EN), Kentoripa in greco antico, è pittorescamente arroccata su un sistema montuoso (730 s.l.m.m.) che si erge maestoso a metà strada tra Catania ed Enna. Dalla sommità, il panorama è dominato dall'imponente mole dell'Etna e lo sguardo spazia sulle vallate fluviali circostanti (valli del Salso, del Dittaino e del Simeto) e sulla Piana di Catania, fino alle catene montuose degli Erei e dei Nebrodi per il raggio di una cinquantina di chilometri.

Antico e meraviglioso Borgo Siciliano.  Secondo Tucidide, fu fondata dagli esuli troiani, che fuggendo nel Mar Mediterraneo avrebbero trovato il posto ideale per insediarvisi; sempre secondo Tucidide, i Troiani unitisi alla popolazione autoctona avrebbero poi dato vita al popolo degli Elimi. Fu contesa dai Siracusani e Cartaginesi sino alla conquista da parte dei Romani nel 244 a.C.

Antico e meraviglioso Borgo Siciliano. Secondo Tucidide, fu fondata dagli esuli troiani, che fuggendo nel Mar Mediterraneo avrebbero trovato il posto ideale per insediarvisi; sempre secondo Tucidide, i Troiani unitisi alla popolazione autoctona avrebbero poi dato vita al popolo degli Elimi. Fu contesa dai Siracusani e Cartaginesi sino alla conquista da parte dei Romani nel 244 a.C.

La città ha origini molto antiche, essa fu fondata dai greci nel 700 a.c., circa, una citta molto popolosa, che fino a oggi mostra la sua storia, il suo barocco, della parte centrale, è stato dichiarato dall'UNESCO, patrimonio dell'umanità. ha una sede Universitaria. Sorge alle pendici del vulcano Etna, ed anche stata distrutta dalle colate laviche. Famosi i bar dove si può degustare la famosa granita siciliana, e gli arancini.

La città ha origini molto antiche, essa fu fondata dai greci nel 700 a.c., circa, una citta molto popolosa, che fino a oggi mostra la sua storia, il suo barocco, della parte centrale, è stato dichiarato dall'UNESCO, patrimonio dell'umanità. ha una sede Universitaria. Sorge alle pendici del vulcano Etna, ed anche stata distrutta dalle colate laviche. Famosi i bar dove si può degustare la famosa granita siciliana, e gli arancini.

La cittadina prende il nome dal castello, è la sua storia coincide con quella del castello di Aci. La passeggiata si affaccia a strapiombo sul mare. Meta estiva, dove passeggiando e gustando i famosi gelati siciliani, si gode di una vista mozzafiato sul mare di un azzurro cobalto.

La cittadina prende il nome dal castello, è la sua storia coincide con quella del castello di Aci. La passeggiata si affaccia a strapiombo sul mare. Meta estiva, dove passeggiando e gustando i famosi gelati siciliani, si gode di una vista mozzafiato sul mare di un azzurro cobalto.

Pinterest
Cerca