Matteo Faiazza
Matteo Faiazza
Matteo Faiazza

Matteo Faiazza

shoot'em all!

Altre idee da Matteo

Dopo una bella carriera nel mondo della moda, Troy Moth un giorno ha deciso di fare le valigie in direzione dell’isola di Vancouver, la sua terra natale. Convinto di dover vivere i suoi sogni, ha costruito una piccola casa nel bosco ed ha iniziato a fotografare la fauna locale. Moth ha attraversato il paese imbattendosi in numerosi animali selvatici.

"Underwater" - Ipnotici corpi nudi sospesi sott’acqua nella fotografia di Ed Freeman

Oleg Oprisco è un fotografo ucraino appassionato di fotografia analogica. Ogni fotografia è stata catturata con una macchina Kiev 6C o Kiev 8C, fabbricate in Ucraina durante il dominio sovietico. Scatti affascinanti che l’artista realizza senza nessun ritocco digitale, ma creando semplicemente delle composizioni sorprendenti con elementi reali.

Un uomo su un marciapiede sulla riva del Tamigi, a Londra, agosto 1929 (Fox Photos/Getty Images)

Fotografa svedese Lina Scheynius, photobook: 08. La maggior parte delle foto è stata scattata tra il 2013 e il 2015, prima che cadesse in una depressione nervosa. Le fotografie pubblicate nella raccolta si possono definire “imperfette”, in un formato autopubblicato, e i soggetti che tornano più spesso sono le labbra e delle donne nude in acqua, principalmente di schiena, infatti l’identità dei soggetti è poco chiara e danno l’impressione che l’artista voglia mantenere un certo anonimato

Il fotografo inglese Nick Turpin ha catturato, nelle ore notturne di serate invernali, espressioni, sonni e indecifrabili pensieri di passeggeri (più o meno) comodamente seduti su mezzi pubblici londinesi. Una registrazione acuta e paziente, di istanti veloci e transitori, che, grazie alla fotografia, acquisiscono un valore di autentica veridicità. Meravigliose immagini che richiamano sfumature, contorni e annebbiamenti di notti assonnate. Il progetto si chiama: Through a Glass Darkly

Il fotografo spagnolo Emilio Jiménez crea delle splendide composizioni visive con la sua macchina fotografica. Nella sua serie “Anatomía natural, salvaje”, si concentra sulle ombre della natura proiettate sul corpo nudo femminile. Jiménez gioca con la luce e l’ombra, cercando l’angolo perfetto per coprire le donne attraverso ombre di foglie che giocano con il loro corpo. I risultati sono sorprendenti.

In his striving to create a nude portrait “that has not been shot before,” Paris-based photographer Dani Olivier sets the female form aglow with lighted geometric patterns. Using a projector in a darkened studio, he takes the flesh as a canvas, alternately illuminating and concealing its contours.

Una mostra da vedere se siete a Londra - Milly, John and Jean MacLellan, South Uist, Isole Ebridi, 1954, Paul Strand © Paul Strand Archive, Aperture Foundation

Seductive Photos of the Female Form Dressed Only in Light (NSFW) © Dani Olivier