Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Storia Kartell

6 Pin10 Follower

Nel 1956 nasce “Qualità ” il primo house organ del settore, la cui impostazione grafica è affidata a Michele Provinciali, che non si limita a promuovere l’immagine aziendale, ma tratta, più in generale, il tema del design e dei materiali plastici applicati ad esso.

3
1

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

Nel 1963 nasce il Settore Arredamento, nel quale l'arredo, e soprattutto gli accessori di arredo, hanno maggiormente contribuito a creare l'immagine dell'azienda. Si tratta di accessori componibili che riassumono le qualità della Kartell e che fanno ancora parte del nostro panorama quotidiano.

2

Aggiunto ai Pin da

architectureartdesigns.com

Azienda italiana leader nel design industriale da 60 anni, Kartell si esprime da sempre attraverso i suoi prodotti, frutto di una ricerca nel campo dei materiali plastici e di una costante sperimentazione di nuove tecnologie unite a uno stile unico, che esprime il linguaggio e l’atmosfera del periodo ma che, allo stesso tempo, è assolutamente contemporaneo.

1

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

L’azienda Kartell nasce nel 1949 alle porte di Milano grazie all’intuizione di Giulio Castelli, ingegnere chimico laureatosi con il premio Nobel Natta, di “dare forma all’informalità della plastica attraverso il design”, popolando l’ambiente domestico di oggetti d’uso quotidiano.

1

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

Nel 1997 apre il primo flagship store Kartell, in via Turati a Milano. La strategia retail si rivela fin da subito un’arma di comunicazione vincente per il marchio Kartell. I Flagship Kartell sono spazi riconoscibili all’interno di tessuti urbani diversi, il cui filo conduttore diventa il prodotto nella sua identità, sono contenitori neutri studiati per esporre al meglio, esaltare e rendere desiderabili i prodotti. Gli oggetti, disposti su grandi pedane luminose, diventano i veri…

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

Nel 1988 Claudio Luti diventa proprietario e presidente dell’azienda. Luti concentra la sua strategia sul prodotto, portando avanti una ricerca sul progetto basata sulla qualità, privilegiando la percezione tattile e sonora delle superfici e avvalendosi della collaborazione dei più rinomati designer internazionali.

Salvato da

Elisabetta Bernasconi