Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Kartell Classics - Anni '70

6 Pin7 Follower

VASSOIO COMPONIBILE E SOVRAPPONIBILE PER FRIGO (1977) di Centrokappa, caratterizzato dall'uso dei colori di grande impatto. Le caratteristiche termoresistenti e termoisolanti del materiale garantiscono il mantenimento della temperatura delle vivande per lungo tempo. Questi vassoi, accoppiati, diventano scatole a chiusura semiermetica, impilabili. Per le caratteristiche estetiche potevano essere portati dalla cucina alla tavola. Uno dei primi contenitori da frigorifero apparsi in Italia.

1

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

POLVARA (1975) di Giulio Polvara. Come un gioco di costruzioni, la libreria componibile permette la creazione di scaffalature di forma e dimensioni illimitate. L’assemblaggio avviene tramite il semplice incastro a pressione degli elementi, senza altri ausili. La particolare solidità della struttura permette di utilizzarla come parete divisoria o come torrescaffale anche al centro di una stanza. E' corredato da un cubo contenitore, elemento compositivo proposto in diversi colori.

1
2

Aggiunto ai Pin da

designmag.it

SEDIA 4875 (1974) di Carlo Bartoli. E' il pezzo della collezione Kartell che più si è avvicinato all'obiettivo di arrivare a un progetto di sedia più aderente alle caratteristiche del materiale impiegato, più economica, più comoda.

1
1

Aggiunto ai Pin da

olighting.com

CASSETTI COMPONIBILI (1974) di Simon Fussel. Sistema di cassetti componibili a battuta infinita. Ogni cassetto è composto da un involucro porta-cassetto con la guida di scorrimento e dal cassetto stesso, a ogni elemento è possibile applicare le ruote.

1

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

PORTARIVISTE (1972) di Giotto Stoppino, a 4 tasche nella cui parte centrale è alloggiata una maniglia che ne facilita la presa. La forma è essenziale e decisamente pratica e può essere collocato con facilità in ogni ambiente. Un classico del design italiano, un oggetto che fa parte della storia di Kartell che viene proposto oltre che nella versione originale anche in nuovi colori e finiture originali.

Salvato da

Elisabetta Bernasconi

SGABELLO 4822 (1979) di Castelli Ferrieri, in cui la maniglia-schienale si innesta con viti alle gambe, il foro centrale del sedile favorisce la maneggevolezza. Il progetto presentato ebbe subito successo per la sua soluzione formale.

Salvato da

Elisabetta Bernasconi