Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Visioni Proibite

Immagini, suggestioni e materiale dal libro «Visioni Proibite» di Roberto Curti e Alessio Di Rocco, Lindau 2014.
13 Pin37 Follower

Sta per arrivare il secondo volume di #VisioniProibite, di Roberto Curti e Alessio Di Rocco. In copertina: Eiko Matsuda e Tatsuya Fuji in "Ecco l’impero dei sensi" di Nagisa Oshima. #ComingSoon

pin 1

Le demone (1972) Jess Franco

pin 1

La notte dei dannati (1971, Filippo Ratti) arriva in censura il 31 luglio 1971, in una copia dalla lunghezza dichiarata di 2500 metri (91’ circa): quella effettiva è 2364 (86’10”).

pin 1

il sito di Visioni Proibite. www.visioniproibite.it

pin 1

«Se ci fossero 400 copie di L’ultima casa a sinistra, ci sarebbero 400 copie diverse» (Wes Craven).

Nagisa Oshima e "L'impero dei sensi". Nell'anniversario della scomparsa del regista, sul sito visioniproibite.it un articolo di approfondimento sul regista e il film

"La Commissione ritiene la pellicola un saggio di perversività e sadismo gratuiti" Morituris (2011) di Raffaele Picchio, l'ultimo film proibito dalla censura. Per saperne di più: Visioni proibite - i film vietati dalla censura italiana (dal 1969 a oggi), ed. Lindau, gennaio 2015

Segreti, curiosità ed enigmi di Profondo Rosso, di Dario Argento.

Il rivale (1987/'88, Giulio Petroni). Petroni è sempre stato una figura scivolosa e inafferrabile nel panorama cinematografico italiano. Sempre in bilico tra il genere puro e l’autorialità. Dal forte impegno politico tornerà sui suoi passi arrivando ad additare i suoi colleghi ed ex-amici di partito, cosi come decenni dopo rifiuterà gli omaggi di Tarantino.

Il 15 gennaio 2013 moriva Oshima, regista e sceneggiatore giapponese, autore di "L'impero dei sensi" (1977), film che in Francia venne distribuito in versione integrale solo nel 2000.

heart 1