Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

"L'uomo che piantava gli alberi" - J. Giono. Un'operazione degna di un Dio.

pin 1

"La donna in gabbia" - J. Adler-Olsen. Una "semplice" storia gialla, ma affascinante e coinvolgente, per l'empatia che si prova per il detective Carl Morck e la parlamentare rapita Merete Lynggaard e le loro vicende personali, oltre alla vicenda !

pin 1

"Risveglio" - J. Giono. La bibbia del "mondo nuovo".

"La cura impossibile" - H. Clement. E' bellissimo poter leggere il seguito di "Strisciava sulla sabbia". " Bob, che ancora ospita la creatura un tempo capace di proteggerlo da ogni ferita o malattia, si è laureato e torna sull'isola natale spinto non solo da impegni di lavoro. L'equilibrio biochimico che lo legava al Cacciatore sembra essersi spezzato e qualcosa sta lentamente uccidendo Bob."

"Strisciava sulla sabbia" - H. Clement. Semplicemente delizioso! "In questo romanzo per così dire poliscientifico (cioè fantascientifico e poliziesco) gli ameboidi che sbarcano sulla Terra sono due, ed entrambi, naturalmente, di mostruoso aspetto. Ma l'uno è un ameboide per bene, l'altro invece è orribile in tutti i sensi; l'uno rappresenta la Legge, l'altro il Delitto; l'uno insomma è un mostro-poliziotto, l'altro è un mostro-assassino."

"I figli dell'invasione", J. Wyndham - Ero titubante a iniziare questo libro avendo visto i film che ne erano stati tratti, conoscendone già la storia. Poi, convinto da un inizio delizioso e misterioso, l'ho letto e ... sorpresa! E' effettivamente molto bello, coinvolgente, originale e sottilmente ironico. Suspance crescente e l'orrore che esplode improvvisamente nel finale. Da leggere sicuramente.

"Gli umani" - M. Haig. Bello questo strano ma originale romanzo. Che scopre i piccoli e grandi difetti umani. Stracolmo di motivi per essere orgogliosi, tutto sommato, di essere umani.

"La banda degli invisibili" - Fabio Bartolomei. Semplicemente delizioso. Delicato e divertente, malinconico e canzonatorio, sorprendente e realistico: da leggere a piccole dosi, quotidianamente, non perché sia difficile o pesante, ma per goderne a fondo ogni riga. Poi da rileggere ancora, per memorizzare tanti, dolcissimi e strepitosi passaggi. “La banda degli invisibili” è come una scorribanda tra i guai, i pensieri e i desideri di un gruppo di anziani “soli”, che si barcamenano tra…

speech 1

"Viaggio in Italia" - G. Bracci. "... cosa sono adesso non lo so, sono solo il peso del mio passo".