Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Fotografia FineArt: Fotocreature Dig - Out by Carlo Delli

Ricerco nella Natura opere d'arte già esistenti. Con questi capolavori in mente seleziono, tramite l'inquadratura, i soggetti. Le immagini possono essere o già pronte, oppure possono essere soggette all'intervento digitale, mai eccessivo! Per me è fondamentale mantenere il riferimento "originario" delle mie opere, per questo motivo acquisisco le immagini iniziali su pellicola". (cit. Carlo Delli).
7 Pin4 Follower

L'opera appartiene alla collezione "Fotocreature Dig-out". In "Donna Frantumata" l'autore richiama i dipinti del movimento artistico americano degli anni '40 del XX secolo: l'espressionismo astratto. La fotografia combina l'intensità emotiva degli espressionisti tedeschi con l'estetica anti-figurativa. Il colore, la luce sono liberi non esiste più alcun vincolo.

1

L'opera appartiene alla collezione "Fotocreature Dig-out". In "#Waterscape" il fotografo Carlo Delli omaggia il maestro #Matisse e il suo #capolavoro la "#Danza". L'#immagine non descrive un fatto, ma attraverso la composizione, la #luce e i #colori esprime il continuo rinnovarsi, l'eterno movimento della #vita. Il #girotondo dei #nudi matissiani è sostituito da filamenti di colore, che dal #viola acceso degradano a un cupo #marrone.

1

L'opera appartiene alla collezione "Fotocreature Dig-out". In “Cretto originario” Carlo Delli #fotografando un terreno arido, un cretto naturale, e riducendolo al essenziale tramite l’elaborazione pone l’attenzione sul fatto che Burri ha semplicemente copiato quello che offre la Natura. Ma la #Natura è molto più varia, è più #bella, è per noi molto più importante. #arte #fotografia #FineArt #collezionare #decorare #arredare #casa

L'#opera fa parte della #collezione "#Fotocreature Dig-out". In "Troppi concetti sulle #rocce" l'artista riprende le lezioni del #Bauhaus e del costruttivismo sovietico, racchiusi in un'unica persona: Vasilij #Kandinskij. La #fotografia presenta #forme geometriche rarefatte e regolari, #linee rette e #cerchi, che interagiscono tra di loro, creando una nuova #dimensione. La realtà delle #macchine, delle #industrie, si trasforma in una #dolce #melodia, trascritta su una roccia.

L'opera appartiene alla collezione "Fotocreature Dig-out" . Ispirata all'opera "#Blu" di #Mirò, Blu e Arancio" Carlo Delli dimostra quanto la #natura abbia influenzato il movimento #artistico new yorkese: Color #Field. I #colori saturi sono degli strumenti che suscitano #emozioni. Ci trasportano in un'era #arcaica e #misteriosa.

Parco Naturale di San Rossore

In "L'urlo di San Rossore" l'autore richiama "l'Urlo" di E. #Munch. Non vi sono pennellate, ma una #corteccia le cui rughe creano un #volto, che devia leggermente a sinistra. Lo spazio sembra storcersi sotto i nostri occhi. L'ambiente rappresenta l'unione delle sensazioni dei differenti organismi viventi. Opera fondamentale nella vita dall’Autore in quanto è stata proprio questa #fotografia a ispirargli tutta la ricerca “Fotocreature Dig-Out".

L'#opera nasce in stretta relazione con le eteree variazioni monocrome dello sfondo. Le #croci tendono a coagularsi ritmicamente. Esse sono condotte con razionalità; il loro significato non è pessimistico come suggerisce lo sfondo #aureo, che svolgendo il ruolo di tabula rasa invita lo sguardo dell'osservatore ad immergersi in un concetto spaziale.