Africa

Archivio Storico dell'agenzia fotogiornalistica D.F.P. (Document For Press). L'agenzia D.F.P. fu fondata, diretta e amministrata da Daniela Maria Turriccia, in collaborazione con il famoso fotoreporter milanese Aldo Bonasia. Presso DFP si sono formati importanti nomi del fotogiornalismo italiano. Queste opere fotografiche fanno parte di una selezione personale di Daniela Turriccia. Comprende ritratti e paesaggi, che la stessa fondatrice aveva scelto per la loro bellezza e poesia.
33 Pin1 Follower
Sguardi Furtivi. Opera dell'archivio dell'agenzia DFP, fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975. Due splendide donne, vestite con abiti tradizionali, sembrano invitarci alla festa. I muri delle case spariscono, assorbiti dalla luce abbagliante del sole.  Africa, Nigeria 1975.

Sguardi Furtivi. Opera dell'archivio dell'agenzia DFP, fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975. Due splendide donne, vestite con abiti tradizionali, sembrano invitarci alla festa. I muri delle case spariscono, assorbiti dalla luce abbagliante del sole. Africa, Nigeria 1975.

#Blackbirds 2 dell'Archivio DFP c/o Daniele NerenziL'opera  proviene dall'archivio storico dell'agenzia "D.F.P.", fondata nel 1963 da Dina Maria Turriccia. Era il 1972 e i fotoreporter dell'agenzia "D.F.P" indagano le condizioni sociali del paese africano, terra difficile e violenta, ma assolutamente affascinante.Sulla candida #spiaggia si scorgono due piccole #barche abbandonate, sullo sfondo #gabbiani in volo conferiscono tridimensionalità allo scatto.  #Africa, #Mauritania 1972.

#Blackbirds 2 dell'Archivio DFP c/o Daniele NerenziL'opera proviene dall'archivio storico dell'agenzia "D.F.P.", fondata nel 1963 da Dina Maria Turriccia. Era il 1972 e i fotoreporter dell'agenzia "D.F.P" indagano le condizioni sociali del paese africano, terra difficile e violenta, ma assolutamente affascinante.Sulla candida #spiaggia si scorgono due piccole #barche abbandonate, sullo sfondo #gabbiani in volo conferiscono tridimensionalità allo scatto. #Africa, #Mauritania 1972.

#Dancesoul. Gruppo di donne nigeriane in festa. Dei ritratti, del reportage dell'agenzia DFP di Dani Maria Turriccia, si può ammirare la bellezza superficiale, ma per cogliere a fondo il valore bisogna soffermarsi su ogni singolo elemento: i vestiti dalle decorazioni elaborate, la varietà dei gioielli. Nigeria, 1975.

#Dancesoul. Gruppo di donne nigeriane in festa. Dei ritratti, del reportage dell'agenzia DFP di Dani Maria Turriccia, si può ammirare la bellezza superficiale, ma per cogliere a fondo il valore bisogna soffermarsi su ogni singolo elemento: i vestiti dalle decorazioni elaborate, la varietà dei gioielli. Nigeria, 1975.

Musica tribale. Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. #Africa, #Nigeria 1975.

Musica tribale. Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. #Africa, #Nigeria 1975.

Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. Africa, Nigeria 1975.

Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. Africa, Nigeria 1975.

#Djembe Sound. Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975.E' un giorno di festa in un piccolo villaggio nigeriano, in primo piano un quadretto familiare: il padre suona il tradizionale djembe, mentre la madre in abiti tradizionali cura amorevolmente il loro piccolo erede.

#Djembe Sound. Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975.E' un giorno di festa in un piccolo villaggio nigeriano, in primo piano un quadretto familiare: il padre suona il tradizionale djembe, mentre la madre in abiti tradizionali cura amorevolmente il loro piccolo erede.

Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975. I pescatori sono rientrati da una battuta di caccia, il mare sullo sfondo è agitato. Il taglio obliquo dell'imbarcazione in primo piano conferisce maggior profondità, lo sguardo scorre verso il cielo, oltre la linea dell'orizzonte. Africa, Nigeria 1975.

Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un reportage, condotto in Nigeria nel 1975. I pescatori sono rientrati da una battuta di caccia, il mare sullo sfondo è agitato. Il taglio obliquo dell'imbarcazione in primo piano conferisce maggior profondità, lo sguardo scorre verso il cielo, oltre la linea dell'orizzonte. Africa, Nigeria 1975.

Ritmo vibrante. Gruppo di donne nigeriane in festa. Dei ritratti, del reportage dell'agenzia DFP di Dani Maria Turriccia, si può ammirare la bellezza superficiale, ma per cogliere a fondo il valore bisogna soffermarsi su ogni singolo elemento: i vestiti dalle decorazioni elaborate, la varietà dei gioielli. Nigeria, 1975.

Ritmo vibrante. Gruppo di donne nigeriane in festa. Dei ritratti, del reportage dell'agenzia DFP di Dani Maria Turriccia, si può ammirare la bellezza superficiale, ma per cogliere a fondo il valore bisogna soffermarsi su ogni singolo elemento: i vestiti dalle decorazioni elaborate, la varietà dei gioielli. Nigeria, 1975.

#Uomini nigeriani. Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un #reportage, condotto in #Nigeria nel 1975.In primo piano tre uomini in abiti tradizionali. Secondo la cultura nigeriana il vestire è un fatto molto importante, permetteva di riconoscere lo status sociale di una persona. E' una sfilata di cappellini colorati e monocromi, solo la crepa del muro retrostante fa svanire l'atmosfera di festa.

#Uomini nigeriani. Opera dell'archivio dell'agenzia "D.F.P", fondata da Dani Maria Turriccia nel 1963. La fotografia appartiene a un #reportage, condotto in #Nigeria nel 1975.In primo piano tre uomini in abiti tradizionali. Secondo la cultura nigeriana il vestire è un fatto molto importante, permetteva di riconoscere lo status sociale di una persona. E' una sfilata di cappellini colorati e monocromi, solo la crepa del muro retrostante fa svanire l'atmosfera di festa.

The voice of Nigeria Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. Africa, Nigeria 1975.

The voice of Nigeria Opera scattata in una strada di un villaggio nigeriano. L'attenzione è catalizzata sugli "anonimi", considerati più interessanti, più "degni di essere fotografati". Il reportage, dell'agenzia "D.F.P." di Dani Maria Turriccia, si distingue per il suo forte contrasto chiaroscurale, che accresce l'impatto emotivo. Africa, Nigeria 1975.

Pinterest
Cerca