Nasceva oggi ad Alessandria, 14 agosto, nel 1876, la grande scrittrice e poetessa italiana Sibilla Aleramo, pseudonimo di Rina Faccio

Sibilla Aleramo August 1876 – 13 January was an Italian author and feminist best known for her autobiographical depictions of life as a woman in late century Italy.

Chiudo il tuo libro,  snodo le mie trecce,  o cuor selvaggio,  musico cuore…  con la tua vita intera  sei nei miei canti  come un addio a me.  Smarrivamo gli occhi negli stessi cieli,  meravigliati e violenti con stesso ritmo andavamo,  liberi singhiozzando, senza mai vederci,  né mai saperci, con notturni occhi.  Or nei tuoi canti  la tua vita intera  è come un addio a me.  Cuor selvaggio,  musico cuore,  chiudo il tuo libro,  le mie trecce snodo.  (Sibilla Aleramo a Dino Campana, Mugello)

"A Congenial Task" John William Godward – English painter from the end of the Pre-Raphaelite / Neo-Classicist era.

Silenzio, tienmi le mani. Nessuno m’ha detto mai, da bimba, una favola bella. Guardavo le stelle, come te. Stanotte non ci saranno. Ci saremo noi, favole, stelle, cose lontane, irraggiungibili. Nessuno mai più ci coglierà, anche se crederà vederci, sentirci. Stelle. Tremo, mi guardo intorno, non vieni ancora, l’acqua scorreva…  Sibilla Aleramo

Silenzio, tienmi le mani. Nessuno m’ha detto mai, da bimba, una favola bella. Guardavo le stelle, come te. Stanotte non ci saranno. Ci saremo noi, favole, stelle, cose lontane, irraggiungibili. Nessuno mai più ci coglierà, anche se crederà vederci, sentirci. Stelle. Tremo, mi guardo intorno, non vieni ancora, l’acqua scorreva… Sibilla Aleramo

Il tuo saluto, la sera, gli occhi nell’ombra - dall’ombra, e taci, mi guardi, un minuto? - ferma ogni vena nel mondo, tacito aduni gli addii della sorte, la sera, con gli occhi nell’ombra, ardi? O piangi, ma forte ma forte un minuto nel cuore ogni vena mi ferma il tuo saluto, la sera.  Sibilla Aleramo  http://tiziana-laterradimezzo.blogspot.it

Il tuo saluto, la sera, gli occhi nell’ombra - dall’ombra, e taci, mi guardi, un minuto? - ferma ogni vena nel mondo, tacito aduni gli addii della sorte, la sera, con gli occhi nell’ombra, ardi? O piangi, ma forte ma forte un minuto nel cuore ogni vena mi ferma il tuo saluto, la sera. Sibilla Aleramo http://tiziana-laterradimezzo.blogspot.it

adorarvi non vale a possedervi, ardenti vertici vivi! Sibilla Aleramo http://tiziana-laterradimezzo.blogspot.it/

A Long Pedoncules

Pinterest
Search