L'uomo del sorriso

Romanzo segnalato al XXVI Premio Calvino. La struggente rivisitazione laica della vicenda di Maria Maddalena e Gesù. Marchetti Editore
Patrizia Poli, "L'uomo del sorriso"

Patrizia Poli, "L'uomo del sorriso"

Patrizia Poli, "L'uomo del sorriso"

Patrizia Poli, "L'uomo del sorriso"

Yeshua' bar Yosef

Yeshua' bar Yosef

L'uomo del sorriso

L'uomo del sorriso

patriziapoli

patriziapoli

Patrizia Poli's Profile - Writer

Patrizia Poli's Profile - Writer

Maria di Migdal è diversa dalle sue compaesane. Loro credono nel Dio di Abramo e di Isacco. Lei, invece, si chiede se esista davvero questo Dio o se, piuttosto, non sia la dea Ashera, la Dea Madre, a governare le sorti del mondo. Un culto impastato di segreti e silenzi, come i dolci di miele e sesamo. Entrambi dono di sua madre, la sua roccia. Persa troppo presto. Al pozzo incontra Marta, sorella di Lazzaro, l’unica che cerca di avvicinarla, nonostante quello che si dice di lei. Marta e…

Maria di Migdal è diversa dalle sue compaesane. Loro credono nel Dio di Abramo e di Isacco. Lei, invece, si chiede se esista davvero questo Dio o se, piuttosto, non sia la dea Ashera, la Dea Madre, a governare le sorti del mondo. Un culto impastato di segreti e silenzi, come i dolci di miele e sesamo. Entrambi dono di sua madre, la sua roccia. Persa troppo presto. Al pozzo incontra Marta, sorella di Lazzaro, l’unica che cerca di avvicinarla, nonostante quello che si dice di lei. Marta e…

cop luomo del sorriso solo fronte

cop luomo del sorriso solo fronte

Maria di Migdal è diversa dalle sue compaesane. Loro credono nel Dio di Abramo e di Isacco. Lei, invece, si chiede se esista davvero questo Dio o se, piuttosto, non sia la dea Ashera, la Dea Madre, a governare le sorti del mondo. Un culto impastato di segreti e silenzi, come i dolci di miele e sesamo. Entrambi dono di sua madre, la sua roccia. Persa troppo presto. Al pozzo incontra Marta, sorella di Lazzaro, l’unica che cerca di avvicinarla, nonostante quello che si dice di lei. Marta e…

Maria di Migdal è diversa dalle sue compaesane. Loro credono nel Dio di Abramo e di Isacco. Lei, invece, si chiede se esista davvero questo Dio o se, piuttosto, non sia la dea Ashera, la Dea Madre, a governare le sorti del mondo. Un culto impastato di segreti e silenzi, come i dolci di miele e sesamo. Entrambi dono di sua madre, la sua roccia. Persa troppo presto. Al pozzo incontra Marta, sorella di Lazzaro, l’unica che cerca di avvicinarla, nonostante quello che si dice di lei. Marta e…

Parte un  nuovo progetto: radioblog, ovvero le nostre audioletture!

Parte un nuovo progetto: radioblog, ovvero le nostre audioletture!

Pinterest
Cerca