Le istituzioni italiane, Banca d’Italia e Fondo interbancario in testa, stanno facendo una vera e propria corsa contro il tempo per tentare di salvare quattro banche prima che scattino le nuove regole europee sul “bail-in”. Questa volta a finanziare l’operazione non sarebbe lo Stato, ma il sistema bancario attraverso il Fondo di garanzia sui depositi …

Le istituzioni italiane, Banca d’Italia e Fondo interbancario in testa, stanno facendo una vera e propria corsa contro il tempo per tentare di salvare quattro banche prima che scattino le nuove regole europee sul “bail-in”. Questa volta a finanziare l’operazione non sarebbe lo Stato, ma il sistema bancario attraverso il Fondo di garanzia sui depositi …

Il pronunciamento del Tribunale del Riesame, che il 31 ottobre scorso ha in buona parte smontato l’inchiesta della Dda di Firenze sui rapporti tra il vicepresidente di Unicredit Fabrizio Palenzona e il costruttore Andrea Bulgarella, non ha placato la burrasca che scuote la prima banca italiana e la società Aeroporti di Roma (Adr), di cui …

Il pronunciamento del Tribunale del Riesame, che il 31 ottobre scorso ha in buona parte smontato l’inchiesta della Dda di Firenze sui rapporti tra il vicepresidente di Unicredit Fabrizio Palenzona e il costruttore Andrea Bulgarella, non ha placato la burrasca che scuote la prima banca italiana e la società Aeroporti di Roma (Adr), di cui …

Le istituzioni italiane, Banca d’Italia e Fondo interbancario in testa, stanno facendo una vera e propria corsa contro il tempo per tentare di salvare quattro banche prima che scattino le nuove regole europee sul “bail-in”. Questa volta a finanziare l’operazione non sarebbe lo Stato, ma il sistema bancario attraverso il Fondo di garanzia sui depositi …

Le istituzioni italiane, Banca d’Italia e Fondo interbancario in testa, stanno facendo una vera e propria corsa contro il tempo per tentare di salvare quattro banche prima che scattino le nuove regole europee sul “bail-in”. Questa volta a finanziare l’operazione non sarebbe lo Stato, ma il sistema bancario attraverso il Fondo di garanzia sui depositi …

Intesa Sanpaolo inizia a smobilitare le proprie quote nella Banca d’Italia. L’istituto guidato da Carlo Messina, che di Palazzo Koch è il primo azionista, ha firmato i contratti preliminari per vendere il 5,7% delle azioni, per un incasso di 430 milioni, a un gruppo di casse previdenziali. Si tratta dell’Enpam (l’ente di previdenza dei medici), Inarcassa (ingegneri e architetti), Cassa Forense, Cassa Ragionieri …

Intesa Sanpaolo inizia a smobilitare le proprie quote nella Banca d’Italia. L’istituto guidato da Carlo Messina, che di Palazzo Koch è il primo azionista, ha firmato i contratti preliminari per vendere il 5,7% delle azioni, per un incasso di 430 milioni, a un gruppo di casse previdenziali. Si tratta dell’Enpam (l’ente di previdenza dei medici), Inarcassa (ingegneri e architetti), Cassa Forense, Cassa Ragionieri …

Parte la privatizzazione dei 465 negozi che fanno capo a Grandi Stazioni, la controllata di Ferrovie dello Stato che ha in pancia quattordici scali tra cui quelli di Bologna Centrale, Firenze S. Maria Novella, Genova Piazza Principe, Milano Centrale, Napoli, Roma Termini, Torino Porta Nuova e Venezia Mestre. Oltre a due stazioni nella Repubblica Ceca. Fs …

Parte la privatizzazione dei 465 negozi che fanno capo a Grandi Stazioni, la controllata di Ferrovie dello Stato che ha in pancia quattordici scali tra cui quelli di Bologna Centrale, Firenze S. Maria Novella, Genova Piazza Principe, Milano Centrale, Napoli, Roma Termini, Torino Porta Nuova e Venezia Mestre. Oltre a due stazioni nella Repubblica Ceca. Fs …

Il gruppo Rcs, editore del Corriere della Sera, ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con ricavi in calo a 743 milioni di euro (-3,7%) e un rosso di 126,4 milioni, in aumento rispetto alla perdita di 93 milioni dello stesso periodo del 2014. L’indebitamento è sceso a 500 milioni dai 515 del 30 settembre …

Il gruppo Rcs, editore del Corriere della Sera, ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con ricavi in calo a 743 milioni di euro (-3,7%) e un rosso di 126,4 milioni, in aumento rispetto alla perdita di 93 milioni dello stesso periodo del 2014. L’indebitamento è sceso a 500 milioni dai 515 del 30 settembre …

Le previsioni circolate in settembre erano molto più ottimistiche della realtà: il nuovo piano di Unicredit al 2018 prevede 18.200 tagli di personale contro i 10-12mila ventilati nelle scorse settimane. Il dato, che in termini percentuali significa una decurtazione del 14% della forza lavoro del 2014, include gli effetti della vendita della controllata in Ucraina …

Le previsioni circolate in settembre erano molto più ottimistiche della realtà: il nuovo piano di Unicredit al 2018 prevede 18.200 tagli di personale contro i 10-12mila ventilati nelle scorse settimane. Il dato, che in termini percentuali significa una decurtazione del 14% della forza lavoro del 2014, include gli effetti della vendita della controllata in Ucraina …

Lavoce.info | Economia, Finanza, Politica, Lavoro

Lavoce.info | Economia, Finanza, Politica, Lavoro

Non solo Deutsche Bank!

Non solo Deutsche Bank!

Pinterest
Cerca