Mi sono guadagnato il diritto a sopravvivere come deve fare il più debole della cucciolata, destinato a essere emarginato, affamato e sbranato dagli altri cani. Ho studiato, ho lavorato sempre - più di tutti. Lottatore e pellegrino, viaggiatore e combattente - è la mia immagine. Perché le sue fatiche sono le mie, perché questa è la vita di un artista. La libertà me la sono presa anche se non potevo pagarmela. La libertà del resto non è in vendita. Melania Mazzucco

Mi sono guadagnato il diritto a sopravvivere come deve fare il più debole della cucciolata, destinato a essere emarginato, affamato e sbranato dagli altri cani. Ho studiato, ho lavorato sempre - più di tutti. Lottatore e pellegrino, viaggiatore e combattente - è la mia immagine. Perché le sue fatiche sono le mie, perché questa è la vita di un artista. La libertà me la sono presa anche se non potevo pagarmela. La libertà del resto non è in vendita. Melania Mazzucco

L’isolamento le offriva una forma peculiare di compagnia: il silenzio affidabile del suo alloggio, la costante tranquillità delle serate. La garanzia di trovare le cose dove le aveva messe, la sicurezza di non subire interruzioni, di non avere sorprese. L’accoglieva al termine della giornata per poi restarle accanto per l’intera notte. Non sentiva l’esigenza di cancellarlo.  Jhumpa Lahiri

L’isolamento le offriva una forma peculiare di compagnia: il silenzio affidabile del suo alloggio, la costante tranquillità delle serate. La garanzia di trovare le cose dove le aveva messe, la sicurezza di non subire interruzioni, di non avere sorprese. L’accoglieva al termine della giornata per poi restarle accanto per l’intera notte. Non sentiva l’esigenza di cancellarlo. Jhumpa Lahiri

Chi mi conosce sa ch'io sono scontrosa come un'ortica e che le mie temerità non sono fatte che di parole scritte. Non ho ancora assaporato le squisitezze dell'arte, solo ho sfiorato l'essenza, l'anima della sua poesia: un'anima un poco amara, un poco inferma. Amalia Guglielminetti

Chi mi conosce sa ch'io sono scontrosa come un'ortica e che le mie temerità non sono fatte che di parole scritte. Non ho ancora assaporato le squisitezze dell'arte, solo ho sfiorato l'essenza, l'anima della sua poesia: un'anima un poco amara, un poco inferma. Amalia Guglielminetti

In passato mi sono interrogata a lungo sul mio posto nel mondo. Sulla mia utilità.   Credo sia il modo in cui la nostra società è strutturata a spingerci a decisioni così estreme: il nostro valore dipende da quanto siamo produttivi. Non c’è l’essere umano al centro. Fa parte della mia educazione, sentirmi responsabile di quello che faccio e anche di ciò che non mi tocca direttamente.  Marion Cotillard

In passato mi sono interrogata a lungo sul mio posto nel mondo. Sulla mia utilità. Credo sia il modo in cui la nostra società è strutturata a spingerci a decisioni così estreme: il nostro valore dipende da quanto siamo produttivi. Non c’è l’essere umano al centro. Fa parte della mia educazione, sentirmi responsabile di quello che faccio e anche di ciò che non mi tocca direttamente. Marion Cotillard

Tutto sommato siamo tutti clandestini nel mondo. Io credo di fare del realismo, solo che faccio del realismo con i mezzi adatti alla realtà contemporanea. La responsabilità non è dello strumento, ma di chi lo utilizza. Ma che ci fanno ancora tanti scrittori chiusi nella torre d'avorio della letteratura pura e incontaminata? La contaminazione dei linguaggi, dei generi e delle conoscenze è ariosa e, qualche volta, esilarante.  Venite a respirarne un po' con me. Carmen Covito

Tutto sommato siamo tutti clandestini nel mondo. Io credo di fare del realismo, solo che faccio del realismo con i mezzi adatti alla realtà contemporanea. La responsabilità non è dello strumento, ma di chi lo utilizza. Ma che ci fanno ancora tanti scrittori chiusi nella torre d'avorio della letteratura pura e incontaminata? La contaminazione dei linguaggi, dei generi e delle conoscenze è ariosa e, qualche volta, esilarante. Venite a respirarne un po' con me. Carmen Covito

A volte, in determinato momenti della nostra vita, quando la realtà è troppo soffocante da accettare, un po’ di “sana pazzia” può essere un ottimo sostituto della felicità della quale abbiamo tanto bisogno tutti. E allora si va oltre, si trascende, si fa in modo che le immagini sorvolino le luci, che le ombre proiettate sul muro siano quelle che vogliamo vedere noi, e magari pure i dialoghi che nella realtà non ci è dato ascoltare.   Romana Petri

A volte, in determinato momenti della nostra vita, quando la realtà è troppo soffocante da accettare, un po’ di “sana pazzia” può essere un ottimo sostituto della felicità della quale abbiamo tanto bisogno tutti. E allora si va oltre, si trascende, si fa in modo che le immagini sorvolino le luci, che le ombre proiettate sul muro siano quelle che vogliamo vedere noi, e magari pure i dialoghi che nella realtà non ci è dato ascoltare. Romana Petri

Quanto vorrei avere una lametta  per disegnare  sul tuo stomaco supino  una circonferenza.  Poi alzerei il coperchio  e svellerei  l’estremità inferiore  del tumido intestino.  Piano piano il gomitolo  srotolerei in chilometri  quindi arrivata a Roma  vi salirei in groppa  con la lametta  in mano. Claudia Ruggeri

Quanto vorrei avere una lametta per disegnare sul tuo stomaco supino una circonferenza. Poi alzerei il coperchio e svellerei l’estremità inferiore del tumido intestino. Piano piano il gomitolo srotolerei in chilometri quindi arrivata a Roma vi salirei in groppa con la lametta in mano. Claudia Ruggeri

La donna per sua natura vive molti cambiamenti nel suo corpo, come la maternità o il climaterio, e se affrontiamo questi momenti come delle possibilità il nostro sguardo sulla realtà si allarga. Con il mio corpo femminile faccio il clown, mi trasformo e divento quasi asessuata, divento bambina, animaletto. Certo bisogna studiare per farlo perché di base siamo belle e brutte interiormente, proprio come gli uomini. Maria Cassi

La donna per sua natura vive molti cambiamenti nel suo corpo, come la maternità o il climaterio, e se affrontiamo questi momenti come delle possibilità il nostro sguardo sulla realtà si allarga. Con il mio corpo femminile faccio il clown, mi trasformo e divento quasi asessuata, divento bambina, animaletto. Certo bisogna studiare per farlo perché di base siamo belle e brutte interiormente, proprio come gli uomini. Maria Cassi

Forse l'assenza totale di ragionamento e di logica può apparire al pubblico come una manifestazione del bene. Gli uomini pensano che il male debba essere ragionato, logico. Il fanatico deve essere una forza del bene mentre l'individuo che pensa sembra distaccato e, di conseguenza, cattivo. Ma non è tutto assurdo? Colleen McCullough

Forse l'assenza totale di ragionamento e di logica può apparire al pubblico come una manifestazione del bene. Gli uomini pensano che il male debba essere ragionato, logico. Il fanatico deve essere una forza del bene mentre l'individuo che pensa sembra distaccato e, di conseguenza, cattivo. Ma non è tutto assurdo? Colleen McCullough

Muoversi fisicamente, e spostarsi nello spazio, è relativamente semplice. E’ muoversi dentro la testa, che è difficile. Sono il cuore e la testa che devono essere in grado di proiettarsi in un altrove e modificare il loro ritmo, altrimenti, puoi ritrovarti catapultato da un aereo in qualunque punto del globo e ritrovarti precisamente nello stesso stato mentale e spirituale in cui ti trovavi prima di partire. Simona Vinci

Muoversi fisicamente, e spostarsi nello spazio, è relativamente semplice. E’ muoversi dentro la testa, che è difficile. Sono il cuore e la testa che devono essere in grado di proiettarsi in un altrove e modificare il loro ritmo, altrimenti, puoi ritrovarti catapultato da un aereo in qualunque punto del globo e ritrovarti precisamente nello stesso stato mentale e spirituale in cui ti trovavi prima di partire. Simona Vinci

Pinterest
Cerca