"Dove sono gli uomini?" disse il Piccolo Principe "si é un pò soli nel deserto"  "Si é soli anche con gli uomini" rispose il serpente

"Dove sono gli uomini?" disse il Piccolo Principe "si é un pò soli nel deserto" "Si é soli anche con gli uomini" rispose il serpente

Il mondo, magari non lo aveva visto mai.  Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l'anima.

Il mondo, magari non lo aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l'anima.

"La libertà uno se la deve guadagnare e difendere. La felicità no, quella è un regalo, non dipende se uno fa bene il portiere e para i rigori. La felicità: come mai mi permettevo di nominarla senza conoscerla? Suonava svergognata in bocca a me, come quando uno si vanta di conoscere una celebrità e la chiama col suo nome, dice Marcello, per indicare Mastroianni."

"La libertà uno se la deve guadagnare e difendere. La felicità no, quella è un regalo, non dipende se uno fa bene il portiere e para i rigori. La felicità: come mai mi permettevo di nominarla senza conoscerla? Suonava svergognata in bocca a me, come quando uno si vanta di conoscere una celebrità e la chiama col suo nome, dice Marcello, per indicare Mastroianni."

"Un giorno Dio disegnò la bocca di Jun Rail. è li che gli venne quell'idea stramba del peccato."

"Un giorno Dio disegnò la bocca di Jun Rail. è li che gli venne quell'idea stramba del peccato."

"...l'isola dove i giorni sono fatti di zucchero fuso e cannella, dove cantano uccelli dall'ugola di diamante, dove il silenzio, quando scende, è lieve come la bruma di montagna..."

"...l'isola dove i giorni sono fatti di zucchero fuso e cannella, dove cantano uccelli dall'ugola di diamante, dove il silenzio, quando scende, è lieve come la bruma di montagna..."

Mina: Vi prego, non importa. Fatemi vostra.  Dracula: Mina, sarete maledetta come me che devo camminare nell'ombra della Morte per l'eternità, io vi amo troppo... per condannarvi.  Mina: Allora portatemi via da tutta questa morte!

Mina: Vi prego, non importa. Fatemi vostra. Dracula: Mina, sarete maledetta come me che devo camminare nell'ombra della Morte per l'eternità, io vi amo troppo... per condannarvi. Mina: Allora portatemi via da tutta questa morte!

".. Il corpo pecca una volta, ed il peccato è finito, perché l'azione è un modo di purificazione. Non rimane che il ricordo del piacere, o la voluttà di un rimpianto. L'unico modo di liberarsi da una tentazione è cederle. ..... Dicono che i grandi eventi dell'umanità si svolgono nello spirito. Ed è nello spirito, solo nello spirito, che si commettono i grandi peccati dell'umanità"

".. Il corpo pecca una volta, ed il peccato è finito, perché l'azione è un modo di purificazione. Non rimane che il ricordo del piacere, o la voluttà di un rimpianto. L'unico modo di liberarsi da una tentazione è cederle. ..... Dicono che i grandi eventi dell'umanità si svolgono nello spirito. Ed è nello spirito, solo nello spirito, che si commettono i grandi peccati dell'umanità"

Si cresce tacendo, chiudendo gli occhi ogni tanto, si cresce sentendo d'improvviso molta distanza da tutte le persone

Si cresce tacendo, chiudendo gli occhi ogni tanto, si cresce sentendo d'improvviso molta distanza da tutte le persone

"Non andartene ti prego, ho paura. Quello che ho fatto è così terribie, così malvagio… che ho paura "

"Non andartene ti prego, ho paura. Quello che ho fatto è così terribie, così malvagio… che ho paura "

Per mille volte cercò gli occhi di lei, e per mille volte lei trovò i suoi. Era una specie di triste danza, segreta e impotente.

Per mille volte cercò gli occhi di lei, e per mille volte lei trovò i suoi. Era una specie di triste danza, segreta e impotente.


Altre idee
Pinterest
Cerca