Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

BePartisan

Credo che vivere voglia dire essere partigiani, Antonio Gramsci. Sottoscrivo. E ci provo.
10 Pin37 Follower

Grazie tutti i partigiani. Grazie tutte le staffette. Una scelta di vita, 25aprile Festa della Liberazione

5
3

Grazie Olema Righi. Ti sei spenta il 5 marzo 2013 a Carpi, in provincia di Modena. Staffetta partigiana, per molti emiliani rappresenti il simbolo stesso della Resistenza, insieme a tante altre compagne come Ibes Pioli o Tina Anselmi. E Verrai ricordata come la partigiana in bicicletta, con il fucile in spalla e la bandiera tricolore libera sullo sfondo.

4

Grazie Ondina Peteani. Nata a Trieste il 26 aprile 1925 e morta nel 2003 sei considerata la prima staffetta partigiana. La tua vita, in breve, nel sito dell'ANPI e, intera, nel libro di Anna di Gianantonio.

4
1

Antonio Gramsci, nato il 22 gennaio 1891 e morto il 27 aprile 1937 ha ispirato questa bacheca. E' sua la prima immagine.

4

Grazie Stephane Hessel, nato a Berlino nel 1917 e morto il 27 febbraio 2013. Indignamoci e Impegnamoci ancora!

2

Grazie Tina Anselmi. Sei nata il 27 marzo del 1927 a Castelfranco Veneto e giovanissima diventi staffetta partigiana. Sei stata la prima donna ministro italiana e per me saresti stata un'ottima Presidente della nostra Repubblica.

2

Grazie Giorgio Bocca. Nato a Cuneo il 18 agosto 1920 e deceduto a Milano il 25 dicembre 2011. Nel 1943 decidi di aderire, nella clandestinità, al Partito d'azione. Dopo la liberazione sei diventato il giornalista e scrittore, sempre militante, che tutti conosciamo.

2

Grazie Teresa Mattei. Nata a Genova 1921, con il nome di battaglia Partigiana Chicchi sei stata protagonista della Resistenza e dopo la Liberazione, la più giovane eletta nell'Assemblea Costituente: eri "la ragazza di Montecitorio". Poi hai scelto la mimosa come simbolo della Festa delle donne e ti sei occupata di infanzia, producendo film fatti dai bambini nelle scuole e hai promosso in tutto il mondo grandi campagne per la pace e la non violenza. E ci lasci a 92 anni in questo marzo 2013.

1

Grazie Lino Michelini, comandante William. Presidente Anpi di Bologna e Medaglia d'argento al valor militare. Sei nato a Bologna nel 1922 e dall'officina dove lavori come meccanico, ti unisci alla 7a brigata Gap Garibaldi per partecipare alla guerra di Liberazione. Si ricordano tante imprese come l'assalto al carcere di San Giovanni in Monte o la battaglia di Porta Lame. Non hai più smesso di lavorare per la democrazia nella tua bella città. Ci lasci l'8 luglio 2014. Ci manchi già.

Grazie Gildo Guerzoni, da Savignano sul Panaro, passando per Nonatola, Trieste e Castelfranco Emilia in difesa dei valori della libertà e della democrazia. Bracciante, partigiano, mastro muratore e Cavaliere del Lavoro. Commozione, 6 luglio 2013