Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Yoga Barbanera

Lo #yoga calma la mente, fortifica il corpo e combatte lo stress. Ogni posizione che vi suggeriamo se eseguita ogni giorno prima della colazione o di pomeriggio-sera, prima della cena, vi farà ottenere grandi benefici per la salute del corpo e della mente.
10 Pin62 Follower

Il cane che si stira. Carponi, con le mani a terra larghe come le spalle, le dita aperte con i polpastrelli che spingono il suolo, inspirare lentamente ed espirare alzando il bacino e stendendo le gambe. In questa posizione il petto va verso terra, il bacino all'indietro, le piante dei piedi a terra, mentre il corpo dalle anche alle mani forma una linea obliqua ben dritta. Questo esercizio raddrizza la schiena, migliora la postura e dà forza alle braccia.

6

Salvato da

Almanacco Barbanera

La canoa. Stesi sul ventre, con le braccia lungo il corpo, ci si stira al massimo per qualche respiro, poi, inspirando, si sollevano petto/braccia e bacino/gambe rimanendo in equilibrio sul ventre. Si mantiene la posizione con respiri tranquilli. Quando si è stanchi si riposa e si esegue di nuovo l'esercizio cercando, con l'allenamento, di mantenere via via la posizione della canoa più a lungo. Rafforza la muscolatura della schiena, raddrizza le spalle, migliora la postura.

4

Salvato da

Almanacco Barbanera

L'albero. A piedi uniti, gambe dritte, si stacca il piede sinistro dal suolo, si cerca l'equilibrio, si porta la pianta del piede a contatto con la parte interna della coscia destra, si alzano le braccia fino a far giungere le mani sopra il capo, come fossero la chioma di un albero. Si rimane nella posizione per alcuni respiri, poi si ripete in appoggio sul piede sinistro. L'albero fortifica il sistema nervoso e sviluppa il senso di equilibrio.

4

Salvato da

Almanacco Barbanera

La capovolta. Con la schiena a terra, su un tappeto, le braccia lungo il busto, piegare le gambe con le piante dei piedi a terra. Subito con un leggero slancio, sollevare il bacino e portare le gambe dritte perpendicolari al corpo sorreggendo il bacino con i palmi delle mani e poggiando i gomiti di lato al busto, vicino alla vita. Si rimane in questa posizione con respiri tranquilli, a lungo. La capovolta porta nuova energia a tutto l'organismo, sblocca il diaframma, fa riposare.

2

Salvato da

Almanacco Barbanera

Il pilastro. A terra, sulla schiena, si sollevano gambe e braccia perpendicolari al busto, si piegano le mani ai polsi e i piedi alle caviglie (piedi a martello), immaginando che sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi, si sorregga il mondo. Si rimane nella posizione, a lungo, con la schiena rilassata, gambe e braccia tese. Il pilastro allevia i gonfiori degli arti inferiori dovuti alla cattiva circolazione, rilassa profondamente la schiena e rinforza i muscoli del ventre.

2

Salvato da

Almanacco Barbanera

Il gabbiano. A piedi uniti, gambe dritte, si allungano all'indietro le braccia, ben distese si spinge il petto in avanti e lo sguardo verso il cielo, come se le braccia fossero ali aperte e si volasse leggeri. Restando nella posizione più a lungo possibile, ogni inspirazione lenta e tranquilla allarga il petto, ogni espirazione lo svuota completamente. La posizione del gabbiano raddrizza la schiena, apre il petto e potenzia il respiro.

2

Salvato da

Almanacco Barbanera

La tigre. Carponi, ginocchia e palmo delle mani a terra, espirando, incurvare la schiena partendo dal bacino, vertebra dopo vertebra, fino al capo, che si abbandona verso il basso. Inspirando si inarca la schiena partendo dal bacino fino al capo, che si alza. Il movimento si esegue lentamente, come una tigre che si stira. Ripetere l'esercizio 10 volte. La posizione della tigre mantiene elastica la colonna, previene il mal di schiena e migliora la respirazione.

2

Salvato da

Almanacco Barbanera

Il respiro del vittorioso. Seduti comodi, con la schiena dritta, il vertice del capo che guarda il cielo (dunque il mento un po' abbassato), tenendo ferma la parte bassa del ventre, inspirare lentamente dal naso sentendo che il busto si allarga in avanti, di lato, dietro e anche verso le spalle, espirare lentamente dal naso, col busto che si svuota. Ripetere più volte, cercando maggiore ampiezza possibile di questo respiro, che calma la mente e pulisce le vie respiratorie.

2

Salvato da

Almanacco Barbanera

La scimmia. Carponi, portare un piede tra le mani, staccare le mani dal suolo, trovare l'equilibrio in appoggio su un piede e un ginocchio. Inspirando spingere il bacino verso terra, sollevare le braccia tese sopra il capo e inarcare il busto guardando verso l'alto come una scimmia pronta a balzare su un ramo. Ripetere portando avanti l'altro piede. La posizione della scimmia rende elastica la colonna, snellisce i fianchi, rafforza il bacino, migliora la respirazione.

1

Salvato da

Almanacco Barbanera

Sbloccare le articolazioni. Seduti, eseguire delle lente rotazioni del capo, dei polsi, con le mani chiuse a pugno, delle caviglie. Stesi sulla schiena, gambe piegate, piedi sollevati dal suolo, prendere con le mani le ginocchia e tracciare con le ginocchia dei cerchi muovendo le anche. Ripetere 5 volte in una direzione e 5 volte nell'altra. Secondo lo #Yoga se l'energia vitale si blocca in articolazioni irrigidite è più facile ammalarsi. Tenere le articolazioni libere mantiene giovani.

Salvato da

Almanacco Barbanera