"Italia, Napoli: Il busto reliquiario di San Gennaro, Vescovo e Martire, del 1305 vestito con piviale e mitra in seta e oro, il Tesoro risale al XVIII secolo d.C."

"Italia, Napoli: Il busto reliquiario di San Gennaro, Vescovo e Martire, del 1305 vestito con piviale e mitra in seta e oro, il Tesoro risale al XVIII secolo d.C."

"l' Uovo Fabergè : le Uova Fabergé furono una realizzazione di gioielleria ideata presso la Corte dello Zar di tutte le Russie ad opera di Peter Carl Fabergé, della omonima Compagnia."

"l' Uovo Fabergè : le Uova Fabergé furono una realizzazione di gioielleria ideata presso la Corte dello Zar di tutte le Russie ad opera di Peter Carl Fabergé, della omonima Compagnia."

Il Diamante Hope, tra i Gioielli della Corona Francese rubati nel 1792, è famoso soprattutto per una strana leggenda di sfortuna. Maria Antonietta lo indossava spesso e venne decapitata, così pure il marito che sovente lo indossava. Altre persone che lo toccarono e vi ebbero a che fare, morirono per suicidio, subirono rotture matrimoniali, la bancarotta, morti violente o problemi mentali. Venne associato al caso dell'assassinio Lindbergh.  Oggi è al Smithsonian Institute di Washington"

Il Diamante Hope, tra i Gioielli della Corona Francese rubati nel 1792, è famoso soprattutto per una strana leggenda di sfortuna. Maria Antonietta lo indossava spesso e venne decapitata, così pure il marito che sovente lo indossava. Altre persone che lo toccarono e vi ebbero a che fare, morirono per suicidio, subirono rotture matrimoniali, la bancarotta, morti violente o problemi mentali. Venne associato al caso dell'assassinio Lindbergh. Oggi è al Smithsonian Institute di Washington"

"Turchia, Istambul: Topkapi, il Diamante Cucchiaio"

"Turchia, Istambul: Topkapi, il Diamante Cucchiaio"

"La Gioconda, nota anche come Monna Lisa, è un dipinto a olio su tavola di pioppo (77x53 cm) di Leonardo da Vinci, databile al 1503-1514 circa, è conservata nel Museo del Louvre di Parigi.  Opera emblematica ed enigmatica, si tratta sicuramente del ritratto più celebre del Mondo, nonché di una delle Opere d'Arte più note, oggetto di infiniti omaggi, tributi, ma anche di parodie e sberleffi".

"La Gioconda, nota anche come Monna Lisa, è un dipinto a olio su tavola di pioppo (77x53 cm) di Leonardo da Vinci, databile al 1503-1514 circa, è conservata nel Museo del Louvre di Parigi. Opera emblematica ed enigmatica, si tratta sicuramente del ritratto più celebre del Mondo, nonché di una delle Opere d'Arte più note, oggetto di infiniti omaggi, tributi, ma anche di parodie e sberleffi".

"Questo è il pugnale del Sultano Mahmud V (1730-1754) che fu inviato in dono a Nadir Shah dell'Iran, ma non fu consegnato, perché il destinatario nel frattempo era stato detronizzato, e quindi ritornò al tesoro Ottomano.  Il prezioso pugnale è in oro con tre grossi Smeraldi incastonati nell'impugnatura".

"Questo è il pugnale del Sultano Mahmud V (1730-1754) che fu inviato in dono a Nadir Shah dell'Iran, ma non fu consegnato, perché il destinatario nel frattempo era stato detronizzato, e quindi ritornò al tesoro Ottomano. Il prezioso pugnale è in oro con tre grossi Smeraldi incastonati nell'impugnatura".

Il più grande mattone d'oro massiccio del Mondo, pesa 220 kg per un valore di oltre 7,8 milioni di dollari. Si trova presso il Museo dell' Oro Jinguashi Ruifang, Taipei Capitale dell'Isola di Taiwan.

Il più grande mattone d'oro massiccio del Mondo, pesa 220 kg per un valore di oltre 7,8 milioni di dollari. Si trova presso il Museo dell' Oro Jinguashi Ruifang, Taipei Capitale dell'Isola di Taiwan.

"Il Koh-i-Noor "montagna di luce" diamante da 105 carati (21,6 g) è stato per molto tempo il più grande diamante conosciuto al Mondo.Originario delle miniere diamantifere in India, appartenne a sovrani indiani e persiani e alla regina Vittoria imperatrice d'India nel 1877".  Si ritiene che porti molta sfortuna, addirittura la morte a qualunque maschio osi indossarlo e possederlo ma fortuna alle donne che lo possiedono. L'ultima ad averlo indossato è stata Elizabeth Bowes - Lyon".

"Il Koh-i-Noor "montagna di luce" diamante da 105 carati (21,6 g) è stato per molto tempo il più grande diamante conosciuto al Mondo.Originario delle miniere diamantifere in India, appartenne a sovrani indiani e persiani e alla regina Vittoria imperatrice d'India nel 1877". Si ritiene che porti molta sfortuna, addirittura la morte a qualunque maschio osi indossarlo e possederlo ma fortuna alle donne che lo possiedono. L'ultima ad averlo indossato è stata Elizabeth Bowes - Lyon".

Il Buddha d'oro, Phra Phuttha Maha Suwan Patimakon,(grande statua del Buddha d'oro), è la più grande statua in oro massiccio al Mondo,ed uno dei tesori più preziosi della Thailandia e del buddhismo. Si trova nel Wat Traimit. La statua è alta 3 metri, 2,54 senza il piedestallo, e pesa tra le 5 e le 5,5 tonnellate, rappresenta Buddha seduto a terra con le gambe incrociate nella posizione del Bhumisparsamudra, che assunse quando ottenne la Bodhi (l'Illuminazione).

Il Buddha d'oro, Phra Phuttha Maha Suwan Patimakon,(grande statua del Buddha d'oro), è la più grande statua in oro massiccio al Mondo,ed uno dei tesori più preziosi della Thailandia e del buddhismo. Si trova nel Wat Traimit. La statua è alta 3 metri, 2,54 senza il piedestallo, e pesa tra le 5 e le 5,5 tonnellate, rappresenta Buddha seduto a terra con le gambe incrociate nella posizione del Bhumisparsamudra, che assunse quando ottenne la Bodhi (l'Illuminazione).

I tesori della mitica Shangri-La. I manoscritti, salvati dai ricercatori, sono stati trasferiti al Monastero di Mustang per ragioni di sicurezza. Ancora integri, grazie alle particolari condizioni atmosferiche della zona, le carte – per Coburn – contengono scritti dal Bhuddismo al Bön, una fede tibetana precedente. Una tale combinazione fa pensare all’esperto americano che il credo Bön sopravvisse in questa regione per almeno un secolo o due dopo la conversione dei Tibetani alla fede del…

I tesori della mitica Shangri-La. I manoscritti, salvati dai ricercatori, sono stati trasferiti al Monastero di Mustang per ragioni di sicurezza. Ancora integri, grazie alle particolari condizioni atmosferiche della zona, le carte – per Coburn – contengono scritti dal Bhuddismo al Bön, una fede tibetana precedente. Una tale combinazione fa pensare all’esperto americano che il credo Bön sopravvisse in questa regione per almeno un secolo o due dopo la conversione dei Tibetani alla fede del…

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Cerca