I Sognatori - Factory Editoriale (2013-2015)

La prima Factory Editoriale italiana.
32 Pin61 Follower

in arrivo...

pin 2

"Il primo viaggio di Selene tra le stelle" di Alessandro Frailis

pin 1
heart 1

"Necroniricon" di Andrea Berneschi. Raccolta di racconti horror edita dalla Factory Editoriale I Sognatori. Tratta di: zombie, cyberpunk, assurdo, antica Roma, antichi popoli germanici, invasioni aliene, politica, lupi mannari, impulsi omicidi e gastronomia.

Vizzolo Predabissi

"Camping Soleil" di Marina Bertamoni (romanzo giallo). Consigliato a chi ama i gialli (moderni più che classici) e i thriller, e si diverte a inseguire gli indizi disseminati per scovare il nome dell’assassino. Poi a chi ritiene che un buon giallo possa essere ambientato al di fuori delle solite ambientazioni (geografiche e non), aggirando gli ormai imitatissimi ingredienti camilleriani, e a tutti quelli che da un giallo-thriller attendono mistero, azione, ombre minacciose e finali…

Firenze

"SB 15395-Storia di un redattore" di Andrea Di Meo. Romanzo fantastico che s’incrocia col giallo e col romanzo psicologico. La trama ruota attorno a minuscoli “redattori” chiamati a descrivere in un diario la giornata dell’individuo a loro assegnato, in ogni minimo particolare. Il redattore al centro del romanzo, SB, segue la giornata numero 15395 di Simone Bennati, tranquillo funzionario e padre di famiglia che si troverà invischiato in una cupa vicenda di traumi e vendette.

"Necroniricon" di Andrea Berneschi (racconti horror). Consigliato a chi apprezza l’horror incrociato con la SF di Matheson, quello a tinte forti di Barker, quello splatter-surreale di Lansdale e quello malinconico – ma di concetto – caro al nostro Tiziano Sclavi.

"Non troverai che infinito" di Gian-Andrea Rolla (romanzo mainstream). Consigliato a chi ha letto Erasmo, Dostoevskij e Lucrezio, o magari il Freud de “Il disagio della civiltà”. Chi scorge saggezza nella follia. Chi apprezza gli scrittori che hanno qualcosa da dire, se lo dicono in maniera nuova e interessante. Chi ama l’Africa e crede che il mal d’Africa sia la miglior cura contro il mal d’Occidente.

Piacenza

"L'innumerevole fermento" di Verdiana Maggiorelli (racconti mainstream) Consigliato a chi subisce il fascino della filosofia e della spiritualità orientali. Chi non prende troppo sul serio la ricerca del trascendente, però cerca. La letteratura femminile. La letteratura femminile che sa prendere in giro tutti, donne comprese. Chi sa cogliere un nesso tra ballare un ballo sfrenato e leggere un libro spassoso.

"Mara conta i passi" di Valentina Morelli

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee