andrea nicosia

andrea nicosia

andrea nicosia
Altre idee da andrea
Basilica di Santa Croce dal 1294, arch. Arnolfo di Cambio. Ha 3 navate, a semplice croce commissa.  Il transetto è preceduto da 7 campate e l'abside è semiottagonale, affiancata da 10 cappelle disposte simmetricamente ai suoi lati.  Sono queste le parti più gotiche della basilica, coperte da volte ogivali costolonate . L'interno è  spoglio secondo lo spirito francescano. La copertura delle navate è a capriate lignee. Pilastri a sezione ottagonale sorreggono gli archi acuti delle campate.

Basilica di Santa Croce dal 1294, arch. Arnolfo di Cambio. Ha 3 navate, a semplice croce commissa. Il transetto è preceduto da 7 campate e l'abside è semiottagonale, affiancata da 10 cappelle disposte simmetricamente ai suoi lati. Sono queste le parti più gotiche della basilica, coperte da volte ogivali costolonate . L'interno è spoglio secondo lo spirito francescano. La copertura delle navate è a capriate lignee. Pilastri a sezione ottagonale sorreggono gli archi acuti delle campate.

Chiesa di San Francesco 1236, arch. Marco da Brescia. Ha 3 navate e transetto non sporgente dal corpo longitudinale. Le navate sono coperte da volte a crociera costolonate ma, diversamente dagli esempi francesi sono più basse, cioe' più vicine alla tipologia delle volte romaniche. Il coro esternamente viene sottolineato dagli archi rampanti a forma di raggiera.

Chiesa di San Francesco 1236, arch. Marco da Brescia. Ha 3 navate e transetto non sporgente dal corpo longitudinale. Le navate sono coperte da volte a crociera costolonate ma, diversamente dagli esempi francesi sono più basse, cioe' più vicine alla tipologia delle volte romaniche. Il coro esternamente viene sottolineato dagli archi rampanti a forma di raggiera.

Basilica si Sant'Andrea 1219 Vercelli. E' l'unica chiesa gotica italiana in stretta relazione con quelle francesi, presenta 3 navate con transetto e abside affiancata da 4 cappelle assiali. All'incrocio della navata centrale col transetto si trova un tiburio a pianta ottagonale sormontato da un'alta torre. Le pareti interne sono semplici, vi è un uso generalizzato dei mattoni, che all'interno evidenziano bene gli archi acuti molto slanciati. La facciata in pietra fa riferimento al Romanico.

Basilica si Sant'Andrea 1219 Vercelli. E' l'unica chiesa gotica italiana in stretta relazione con quelle francesi, presenta 3 navate con transetto e abside affiancata da 4 cappelle assiali. All'incrocio della navata centrale col transetto si trova un tiburio a pianta ottagonale sormontato da un'alta torre. Le pareti interne sono semplici, vi è un uso generalizzato dei mattoni, che all'interno evidenziano bene gli archi acuti molto slanciati. La facciata in pietra fa riferimento al Romanico.

Notre-Dame Parigi, dal 1163. Formata da un  corpo longitudinale a 5 navate, un transetto e un coro chiuso da un doppio ambulacro. Furono aggiunte  cappelle intorno all'edificio, entro lo spessore dei contrafforti. La navata centrale è alta 35 m. La facciata è divisa sia orizzontalmente che verticalmente  in tre parti. Il rosone centrale è affiancato da 2 grandi bifore. La fascia inferiore ha 3 portali, archiacuti e strombati. Il coro ha lunghi archi rampanti, posti per evitare problemi…

Notre-Dame Parigi, dal 1163. Formata da un corpo longitudinale a 5 navate, un transetto e un coro chiuso da un doppio ambulacro. Furono aggiunte cappelle intorno all'edificio, entro lo spessore dei contrafforti. La navata centrale è alta 35 m. La facciata è divisa sia orizzontalmente che verticalmente in tre parti. Il rosone centrale è affiancato da 2 grandi bifore. La fascia inferiore ha 3 portali, archiacuti e strombati. Il coro ha lunghi archi rampanti, posti per evitare problemi…

Saint-Denis vicino a Parigi(XII sec) ristrutturata dall'abate Suger. La zona delle cappelle radiali con il doppio deambulatorio che le precede ha ampie volte ogivali e luminose vetrate, sostenute da colonne in ricordo di quelle delle Terme di Diocleziano. La luce e' essenziale perché  la luminosita' delle vetrate era considerata una via per arrivare a Dio. Suger seguì per primo le tecniche costruttive gotiche e poi le stesse furono adottate anche fuori dalla Francia.

Saint-Denis vicino a Parigi(XII sec) ristrutturata dall'abate Suger. La zona delle cappelle radiali con il doppio deambulatorio che le precede ha ampie volte ogivali e luminose vetrate, sostenute da colonne in ricordo di quelle delle Terme di Diocleziano. La luce e' essenziale perché la luminosita' delle vetrate era considerata una via per arrivare a Dio. Suger seguì per primo le tecniche costruttive gotiche e poi le stesse furono adottate anche fuori dalla Francia.

Santa Sofia Istanbul(71x 77m) 532-537 sotto il regno di Giustiniano. La pianta è quasi quadrata, divisa in 3 navate di cui la centrale è  31m, sormontata da una cupola emisferica affiancata da due  semicupole.  La cupola(ricostruita nel 563) poggia su 4 enormi pilastri sormontati da arconi a tutto sesto.  Sotto, una corona di 40 finestre la fanno apparire come sopra un anello luminoso. Sopra le navate laterali c'è il matroneo. Dopo  il 1453  fu rapinata di tesori e mosaici e divenne moschea.

Santa Sofia Istanbul(71x 77m) 532-537 sotto il regno di Giustiniano. La pianta è quasi quadrata, divisa in 3 navate di cui la centrale è 31m, sormontata da una cupola emisferica affiancata da due semicupole. La cupola(ricostruita nel 563) poggia su 4 enormi pilastri sormontati da arconi a tutto sesto. Sotto, una corona di 40 finestre la fanno apparire come sopra un anello luminoso. Sopra le navate laterali c'è il matroneo. Dopo il 1453 fu rapinata di tesori e mosaici e divenne moschea.

Sant'Apollinare in classe. consacrata nel 549, dedicata al protettore di Ravenna con tre navate ed abside e arco trionfale musivi. Sulla sommità dell'arco c'è un clipeo centrale con Cristo attorniato dai quattro simboli degli evangelisti. Verso Gesù convergono 12 pecorelle, gli Apostoli. Nel catino in basso Sant'Apollinare con le braccia alzate e' similmente attorniato da 12 pecore, i fedeli. E' intermediario tra questi e Dio , rappresentato in alto dalla mano e dalla croce.

Sant'Apollinare in classe. consacrata nel 549, dedicata al protettore di Ravenna con tre navate ed abside e arco trionfale musivi. Sulla sommità dell'arco c'è un clipeo centrale con Cristo attorniato dai quattro simboli degli evangelisti. Verso Gesù convergono 12 pecorelle, gli Apostoli. Nel catino in basso Sant'Apollinare con le braccia alzate e' similmente attorniato da 12 pecore, i fedeli. E' intermediario tra questi e Dio , rappresentato in alto dalla mano e dalla croce.

Mausoleo di S:Costanza Roma 350.Trasformato in chiesa nel 1254,ha pianta circolare in mattoni dedicato alla figlia di Costantino. Ha un nartece a forcipe, la cupola centrale appoggia su un tamburo sorretto da archi che poggiano su un anello di colonne granitiche binate, sormontate da una trabeazione. La volta anulare mosaicata copre il deambulatorio interrotta nella parte opposta all'ingresso da una volta a crociera sopra il sepolcro, di porfido rosso.

Mausoleo di S:Costanza Roma 350.Trasformato in chiesa nel 1254,ha pianta circolare in mattoni dedicato alla figlia di Costantino. Ha un nartece a forcipe, la cupola centrale appoggia su un tamburo sorretto da archi che poggiano su un anello di colonne granitiche binate, sormontate da una trabeazione. La volta anulare mosaicata copre il deambulatorio interrotta nella parte opposta all'ingresso da una volta a crociera sopra il sepolcro, di porfido rosso.

Basilica di S.Sabina 422-432. Il suo interno e' diviso in navata centrale ampia e due navate laterali minori. Il materiale e' quasi tutto di spoglio: i mattoni  e 21 colonne sono del II secolo. Sulle colonne corinzie vi sono archi a tutto sesto a differenza di S.Maria  Maggiore. L'arco e' ripetuto nei tre finestroni dell'abside .Le colonne sono corinzie con fusto scanalato. Sopra ci sono ornamenti in marmo con calici e patene verdi su fondo rosso ripetuti con effetto slanciante.

Basilica di S.Sabina 422-432. Il suo interno e' diviso in navata centrale ampia e due navate laterali minori. Il materiale e' quasi tutto di spoglio: i mattoni e 21 colonne sono del II secolo. Sulle colonne corinzie vi sono archi a tutto sesto a differenza di S.Maria Maggiore. L'arco e' ripetuto nei tre finestroni dell'abside .Le colonne sono corinzie con fusto scanalato. Sopra ci sono ornamenti in marmo con calici e patene verdi su fondo rosso ripetuti con effetto slanciante.

Basilica di Santa Maria Maggiore,432-4 40, tra le paleocristiana la più intatta, ha  3 navate divise da 2 file di colonne ioniche  architravate, pareti  superiori con finestre e lesene corinzie. L'arco trionfale ed il muro relativo  sono mosaicati, le proporzioni curate: la navata centrale è alta quanto larga, quelle laterali larghe quanto l'altezza delle colonne. Linee rette indirizzano l'occhio all'altare. Successivi : transetto del 12 sec, copertura a cassettoni 16 sec, arconi barocchi 17…

Basilica di Santa Maria Maggiore,432-4 40, tra le paleocristiana la più intatta, ha 3 navate divise da 2 file di colonne ioniche architravate, pareti superiori con finestre e lesene corinzie. L'arco trionfale ed il muro relativo sono mosaicati, le proporzioni curate: la navata centrale è alta quanto larga, quelle laterali larghe quanto l'altezza delle colonne. Linee rette indirizzano l'occhio all'altare. Successivi : transetto del 12 sec, copertura a cassettoni 16 sec, arconi barocchi 17…