Alfredo Romeo Gestione Immobili

il nuovo Consiglio Direttivo di Presidenza risulta così composto: Isabella Bruno Tolomei Frigerio (Condotte); Matteo Cabassi (Gruppo Brioschi); Emanuele Caniggia (IdeaFimit); Manfredi Catella(Hines); Roberto Fraticelli (Eurocommercial Properties); Tania Garuti (K2Real); Paolo Gencarelli (Unicredit); Valter Mainetti (Sorgente Group); Pierre Marin (Jones Lang Lasalle); Mauro Montagner (Allianz); Giovanni M. Paviera (CDP Immobiliare); Alfredo Romeo (Romeo Gestioni)...

il nuovo Consiglio Direttivo di Presidenza risulta così composto: Isabella Bruno Tolomei Frigerio (Condotte); Matteo Cabassi (Gruppo Brioschi); Emanuele Caniggia (IdeaFimit); Manfredi Catella(Hines); Roberto Fraticelli (Eurocommercial Properties); Tania Garuti (K2Real); Paolo Gencarelli (Unicredit); Valter Mainetti (Sorgente Group); Pierre Marin (Jones Lang Lasalle); Mauro Montagner (Allianz); Giovanni M. Paviera (CDP Immobiliare); Alfredo Romeo (Romeo Gestioni)...

Di quali stabili si tratta? Si tratta di uffici comunali in via Del Corso, appartamenti in zona Colosseo e Fontana di Trevi, negozi in altre parti prestigiose del centro storico affittati a prezzi fuori mercato, infatti il Comune guadagna ogni anno 60.000 euro da quelli residenziali e circa 130.000 euro da quelli adibiti a terziario.

Di quali stabili si tratta? Si tratta di uffici comunali in via Del Corso, appartamenti in zona Colosseo e Fontana di Trevi, negozi in altre parti prestigiose del centro storico affittati a prezzi fuori mercato, infatti il Comune guadagna ogni anno 60.000 euro da quelli residenziali e circa 130.000 euro da quelli adibiti a terziario.

Si parla costantemente e ritualmente di vendere i patrimoni immobiliari pubblici e/o demaniali per fronteggiare la massa del debito pubblico di oltre 2000 miliardi.  Ma è giusta l’opzione vendita? O è più interessante la strategia della gestione? Su questo tema abbiamo registrato la riflessione di Alfredo Romeo,

Si parla costantemente e ritualmente di vendere i patrimoni immobiliari pubblici e/o demaniali per fronteggiare la massa del debito pubblico di oltre 2000 miliardi. Ma è giusta l’opzione vendita? O è più interessante la strategia della gestione? Su questo tema abbiamo registrato la riflessione di Alfredo Romeo,

In seguito all'approvazione del “Patto di stabilità interno” e del federalismo fiscale è indispensabile per gli enti locali diminuire le spese e riuscire a fornire dei servizi senza aumentare l'indebitamento pubblico, un compito difficile da portare a termine.

In seguito all'approvazione del “Patto di stabilità interno” e del federalismo fiscale è indispensabile per gli enti locali diminuire le spese e riuscire a fornire dei servizi senza aumentare l'indebitamento pubblico, un compito difficile da portare a termine.

In seguito all'approvazione del “Patto di stabilità interno” e del federalismo fiscale è indispensabile per gli enti locali diminuire le spese e riuscire a fornire dei servizi senza aumentare l'indebitamento pubblico, un compito difficile da portare a termine.

In seguito all'approvazione del “Patto di stabilità interno” e del federalismo fiscale è indispensabile per gli enti locali diminuire le spese e riuscire a fornire dei servizi senza aumentare l'indebitamento pubblico, un compito difficile da portare a termine.

Ifma-Italia realizza ogni anno il benchmarking delle facility aziendali, e nel 2015 è stata pubblicata la nona edizione del report realizzato in collaborazione con le aziende associate.

Ifma-Italia realizza ogni anno il benchmarking delle facility aziendali, e nel 2015 è stata pubblicata la nona edizione del report realizzato in collaborazione con le aziende associate.

Il Presidente di Cresme, Roberto Mostacci, si è congratulato con Romeo e ha anticipato i temi che saranno affrontati prossimamente dall’associazione Ifma, cioè il facility management del territorio (sperimentato da Alfredo Romeo con le proposte per l’Insula a Napoli) il dopo Expo a Milano (ovvero come gestire quelle aree urbane al termine dell’evento), il tutto nel rispetto delle normative e delle linee di riorganizzazione dei servizi pubblici locali del disegno di legge Madia.

Il Presidente di Cresme, Roberto Mostacci, si è congratulato con Romeo e ha anticipato i temi che saranno affrontati prossimamente dall’associazione Ifma, cioè il facility management del territorio (sperimentato da Alfredo Romeo con le proposte per l’Insula a Napoli) il dopo Expo a Milano (ovvero come gestire quelle aree urbane al termine dell’evento), il tutto nel rispetto delle normative e delle linee di riorganizzazione dei servizi pubblici locali del disegno di legge Madia.

Occore riqualificare Bagnoli, l'amministrazione comunale di Napoli è rimasta indietro. Questo si evince dalle dichiarazioni di Alfredo Romeo

Occore riqualificare Bagnoli, l'amministrazione comunale di Napoli è rimasta indietro. Questo si evince dalle dichiarazioni di Alfredo Romeo

Perciò Romeo Gestioni, l’impresa guidata da Alfredo Romeo che si occupa della riscossione affitti e della gestione degli alloggi popolari, ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica capitolina per accertare eventuali violazioni delle norme sugli appalti. Inoltre va ricordato che Roma Capitale ha provveduto ad adeguare i canoni d’affitto solo a giugno 2014 e ha risposto alle richieste del gestore sulle modalità di trattamento del processo a dicembre,

Perciò Romeo Gestioni, l’impresa guidata da Alfredo Romeo che si occupa della riscossione affitti e della gestione degli alloggi popolari, ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica capitolina per accertare eventuali violazioni delle norme sugli appalti. Inoltre va ricordato che Roma Capitale ha provveduto ad adeguare i canoni d’affitto solo a giugno 2014 e ha risposto alle richieste del gestore sulle modalità di trattamento del processo a dicembre,

Ifma-Italia è il nome dell’associazione di riferimento per il facility management, costola italiana dell’Ifma di cui sono soci aziende come Coca-Cola, Walt Disney, Alcatel, Ferrero, Enel, Novartis, solo per menzionarne alcuni.

Ifma-Italia è il nome dell’associazione di riferimento per il facility management, costola italiana dell’Ifma di cui sono soci aziende come Coca-Cola, Walt Disney, Alcatel, Ferrero, Enel, Novartis, solo per menzionarne alcuni.

Pinterest
Cerca