Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

il nuovo Consiglio Direttivo di Presidenza risulta così composto: Isabella Bruno Tolomei Frigerio (Condotte); Matteo Cabassi (Gruppo Brioschi); Emanuele Caniggia (IdeaFimit); Manfredi Catella(Hines); Roberto Fraticelli (Eurocommercial Properties); Tania Garuti (K2Real); Paolo Gencarelli (Unicredit); Valter Mainetti (Sorgente Group); Pierre Marin (Jones Lang Lasalle); Mauro Montagner (Allianz); Giovanni M. Paviera (CDP Immobiliare); Alfredo Romeo (Romeo Gestioni)...

pin 1

Di quali stabili si tratta? Si tratta di uffici comunali in via Del Corso, appartamenti in zona Colosseo e Fontana di Trevi, negozi in altre parti prestigiose del centro storico affittati a prezzi fuori mercato, infatti il Comune guadagna ogni anno 60.000 euro da quelli residenziali e circa 130.000 euro da quelli adibiti a terziario.

pin 1

Si parla costantemente e ritualmente di vendere i patrimoni immobiliari pubblici e/o demaniali per fronteggiare la massa del debito pubblico di oltre 2000 miliardi. Ma è giusta l’opzione vendita? O è più interessante la strategia della gestione? Su questo tema abbiamo registrato la riflessione di Alfredo Romeo,

pin 1

Fino a ottobre 2014 Romeo Gestioni ha l’incarico di occuparsi del patrimonio pubblico di Roma e ha appena presentato un piano per ottimizzare le dismissioni di una parte dei 29.588 beni immobiliari di proprietà del Comune, e d’altra parte valorizzare gli altri per poterne trarre più risorse.

Ifma-Italia è il nome dell’associazione di riferimento per il facility management, costola italiana dell’Ifma di cui sono soci aziende come Coca-Cola, Walt Disney, Alcatel, Ferrero, Enel, Novartis, solo per menzionarne alcuni.

Nel documento realizzato da Daniela Percoco e Gualtiero Tamburini pubblicato nel 2013 si analizza la definizione di Insula e si discute il procedimento che ha condotto Romeo Gestioni a presentare questo progetto al Comune di Napoli e avviare un dibattito sulla stampa locale e non solo a proposito della necessità di questo nuovo tipo di riqualificazione urbana.

Nel settore degli appalti pubblici è possibile risparmiare risorse senza diminuire i servizi o ridurre i dipendenti, lo dimostra la gara vinta da Romeo Gestioni per i servizi di igiene e pulizia per l’Azienda ospedaliera Cardarelli a Napoli.

Il nostro Paese sembra essere bloccato dalla crisi e la domanda interna non riesce a ripartire. Se da un lato è vero che non produciamo più neanche lavatrici allora è il caso di potenziare il mercato dei servizi, come illustra Alfredo Romeo definendo il facility management come volano per sviluppo e occupazione.

Tuttavia il facility management non è ancora il volano della crescita economica ma potrebbe diventarlo, come spiega Alfredo Romeo in un articolo della rivista Stil’è; il fondatore del Gruppo Romeo è convinto, infatti, che questo sia lo strumento più idoneo per consentire agli enti pubblici di soddisfare le richieste dei cittadini attraverso l’efficienza e l’innovazione.

heart 1

Chi opera nel settore del Facility management attende da tempo una legge che regolamenti con maggiore efficacia gli appalti e fornisca più certezze riguardo ai pagamenti della Pubblica Amministrazione.