Bisogna sempre partire ricordando che il processo Global Service, quello del “sistema Romeo” a Napoli, non ha solo liquidato una classe dirigente e che è costato una vita quella dell’assessore Nugnes. Le motivazioni della sentenza definitiva della Cassazione non ne parlano. Alfredo Romeo ha fatto 79 giorni di carcere. Tra i giudici che lo tennero in carcere e negarono la custodia cautelare un certo De Magistris costruì anche su questo

Bisogna sempre partire ricordando che il processo Global Service, quello del “sistema Romeo” a Napoli, non ha solo liquidato una classe dirigente e che è costato una vita quella dell’assessore Nugnes. Le motivazioni della sentenza definitiva della Cassazione non ne parlano. Alfredo Romeo ha fatto 79 giorni di carcere. Tra i giudici che lo tennero in carcere e negarono la custodia cautelare un certo De Magistris costruì anche su questo

Accordo raggiunto tra la Romeo Gestione, guidata da Alfredo Romeo e la società Cordea

Accordo raggiunto tra la Romeo Gestione, guidata da Alfredo Romeo e la società Cordea

Nuova partnership per la Romeo Gestione, infatti accordo trovato con la società Cordea

Nuova partnership per la Romeo Gestione, infatti accordo trovato con la società Cordea

L'Anci deve scegliere per il dopo Equitalia. Tra i candidati anche la Romeo

L'Anci deve scegliere per il dopo Equitalia. Tra i candidati anche la Romeo

L'accordo tra la società internazionale leader nel settore della gestione di fondi immobiliari la Cordea, e la società napoletana Romeo Gestione

L'accordo tra la società internazionale leader nel settore della gestione di fondi immobiliari la Cordea, e la società napoletana Romeo Gestione

Anche i quotidiani Il Roma e Il Mattino discutono dell'accordo tra Cordea e Romeo. Le dichiarazioni dell'ad Alfredo Romeo: "Imponenti le dimensioni del lavoro da fare".

Anche i quotidiani Il Roma e Il Mattino discutono dell'accordo tra Cordea e Romeo. Le dichiarazioni dell'ad Alfredo Romeo: "Imponenti le dimensioni del lavoro da fare".

Alfredo Romeo ha segnalato la pubblicazione del vademecum “Politiche e strumenti per la valorizzazione economica e sociale del territorio attraverso il miglior utilizzo degli immobili pubblici” da parte dell’Agenzia del Demanio, un documento essenziale per professionisti privati e per chi lavora nel settore pubblico, poiché include l’intera normativa sugli immobili pubblici tra cui le leggi che prevedono la costituzione di veicoli finanziari e societari per accrescere il valore degli…

Alfredo Romeo ha segnalato la pubblicazione del vademecum “Politiche e strumenti per la valorizzazione economica e sociale del territorio attraverso il miglior utilizzo degli immobili pubblici” da parte dell’Agenzia del Demanio, un documento essenziale per professionisti privati e per chi lavora nel settore pubblico, poiché include l’intera normativa sugli immobili pubblici tra cui le leggi che prevedono la costituzione di veicoli finanziari e societari per accrescere il valore degli…

La riqualificazione urbana, anzitutto, permette di promuovere politiche economiche di stampo keynesiano senza consumo di suolo, vale a dire senza costruire altri edifici bensì valorizzando l’immenso patrimonio immobiliare che appartiene agli enti pubblici.

La riqualificazione urbana, anzitutto, permette di promuovere politiche economiche di stampo keynesiano senza consumo di suolo, vale a dire senza costruire altri edifici bensì valorizzando l’immenso patrimonio immobiliare che appartiene agli enti pubblici.

Romeo Gestioni è l'ex gestore degli immobili pubblici, l'unico fornito del know how necessario per una corretta valutazione dei beni e la conseguente vendita.  Infatti l'amministrazione comunale sembra fare un passo indietro su 145 immobili già pronti per essere battuti all'asta in ribasso (il primo incanto è già andato deserto), perciò il numero di alloggi venduti nel 2014 sarà probabilmente più basso delle previsioni.

Romeo Gestioni è l'ex gestore degli immobili pubblici, l'unico fornito del know how necessario per una corretta valutazione dei beni e la conseguente vendita. Infatti l'amministrazione comunale sembra fare un passo indietro su 145 immobili già pronti per essere battuti all'asta in ribasso (il primo incanto è già andato deserto), perciò il numero di alloggi venduti nel 2014 sarà probabilmente più basso delle previsioni.

Le dismissioni degli immobili pubblici sono fondamentali per i comuni italiani in difficoltà, poiché rappresentano un possibile introito e soprattutto l'eliminazione di un costo vivo che, assieme a molti altri fattori, ha contribuito al deficit e ai conseguenti tagli ai servizi essenziali alla comunità.

Le dismissioni degli immobili pubblici sono fondamentali per i comuni italiani in difficoltà, poiché rappresentano un possibile introito e soprattutto l'eliminazione di un costo vivo che, assieme a molti altri fattori, ha contribuito al deficit e ai conseguenti tagli ai servizi essenziali alla comunità.

Pinterest
Cerca