Alfredo Romeo Articoli dai quotidiani

22 Pin7 Follower
Bisogna sempre partire ricordando che il processo Global Service, quello del “sistema Romeo” a Napoli, non ha solo liquidato una classe dirigente e che è costato una vita quella dell’assessore Nugnes. Le motivazioni della sentenza definitiva della Cassazione non ne parlano. Alfredo Romeo ha fatto 79 giorni di carcere. Tra i giudici che lo tennero in carcere e negarono la custodia cautelare un certo De Magistris costruì anche su questo

Bisogna sempre partire ricordando che il processo Global Service, quello del “sistema Romeo” a Napoli, non ha solo liquidato una classe dirigente e che è costato una vita quella dell’assessore Nugnes. Le motivazioni della sentenza definitiva della Cassazione non ne parlano. Alfredo Romeo ha fatto 79 giorni di carcere. Tra i giudici che lo tennero in carcere e negarono la custodia cautelare un certo De Magistris costruì anche su questo

Romeo interviene sulla vicenda Affittopoli attaccando il Comune di Roma, da anni inefficiente

Romeo interviene sulla vicenda Affittopoli attaccando il Comune di Roma, da anni inefficiente

Alfredo Romeo, nominato lo scorso 28 febbraio presidente di Ifma-Italia, l'associazione di punta per chi si occupa di facility management, ha rilasciato un'intervista a Il Foglio in cui ha affermato che occorre “un salto concettuale nel passaggio dall’idea di manutenzione delle città e del territorio, alla gestione integrata degli stessi”, in altre parole bisogna agire per progetti e non solo in base alle funzioni.

Alfredo Romeo, nominato lo scorso 28 febbraio presidente di Ifma-Italia, l'associazione di punta per chi si occupa di facility management, ha rilasciato un'intervista a Il Foglio in cui ha affermato che occorre “un salto concettuale nel passaggio dall’idea di manutenzione delle città e del territorio, alla gestione integrata degli stessi”, in altre parole bisogna agire per progetti e non solo in base alle funzioni.

Ci si chiede se le indagini non possano essere condotte senza fare abuso della carcerazione preventiva per alcuni reati? Secondo Cirino Pomicino bisognerebbe mantenere questa misura per i reati di sangue quelli relativi alla criminalità organizzata e i casi in cui si è colti in flagranza. In tutti gli altri casi è fondamentale tutelare la reputazione delle persone, come Alfredo Romeo

Ci si chiede se le indagini non possano essere condotte senza fare abuso della carcerazione preventiva per alcuni reati? Secondo Cirino Pomicino bisognerebbe mantenere questa misura per i reati di sangue quelli relativi alla criminalità organizzata e i casi in cui si è colti in flagranza. In tutti gli altri casi è fondamentale tutelare la reputazione delle persone, come Alfredo Romeo

La Suprema Corte ha annullato la condanna ricevuta dall’imprenditore napoletano in appello con la formula «il fatto non sussiste».  Leggi di Più: Romeo assolto definitivamente. Flop della Procura di Napoli | Tempi.it Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

La Suprema Corte ha annullato la condanna ricevuta dall’imprenditore napoletano in appello con la formula «il fatto non sussiste». Leggi di Più: Romeo assolto definitivamente. Flop della Procura di Napoli | Tempi.it Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

L'inchiesta che ha coinvolto l'imprenditore Alfredo Romeo, fondatore di Romeo Gestioni, è una storia esemplare di ciò che avviene quando si costruisce un teorema su fondamenta così fragili da crollare davanti alla Suprema Corte, un processo che non avrebbe nemmeno dovuto svolgersi e invece ha danneggiato per anni la reputazione degli imputati, i quali ora potranno chiedere un doveroso indennizzo.

L'inchiesta che ha coinvolto l'imprenditore Alfredo Romeo, fondatore di Romeo Gestioni, è una storia esemplare di ciò che avviene quando si costruisce un teorema su fondamenta così fragili da crollare davanti alla Suprema Corte, un processo che non avrebbe nemmeno dovuto svolgersi e invece ha danneggiato per anni la reputazione degli imputati, i quali ora potranno chiedere un doveroso indennizzo.

Leggere le motivazioni è illuminante e consente di comprendere quali pregiudizi abbiano guidato chi ha lanciato quelle accuse: la Romeo Gestioni, come qualunque altra impresa, ha cercato di battere la concorrenza acquisendo informazioni al fine di realizzare nuove partnership con il settore pubblico ed erogare servizi adeguati ai cittadini e ai territori interessati.

Leggere le motivazioni è illuminante e consente di comprendere quali pregiudizi abbiano guidato chi ha lanciato quelle accuse: la Romeo Gestioni, come qualunque altra impresa, ha cercato di battere la concorrenza acquisendo informazioni al fine di realizzare nuove partnership con il settore pubblico ed erogare servizi adeguati ai cittadini e ai territori interessati.

A causa dell’approccio adottato dai mass media in Italia si dà sempre maggiore risalto alle notizie di arresti, accuse, reati di vario genere e ipotetici complotti. Questa sentenza smonta un dispositivo che ha causato danni a tutte le persone coinvolte e conferma l’urgenza di una riforma della giustizia che introduca la separazione delle carriere e la responsabilità civile dei magistrati.

A causa dell’approccio adottato dai mass media in Italia si dà sempre maggiore risalto alle notizie di arresti, accuse, reati di vario genere e ipotetici complotti. Questa sentenza smonta un dispositivo che ha causato danni a tutte le persone coinvolte e conferma l’urgenza di una riforma della giustizia che introduca la separazione delle carriere e la responsabilità civile dei magistrati.

Le ultime notizie relative all’assoluzione di Alfredo Romeo nell’ambito dell’inchiesta Global Service e, a pochi giorni di distanza, quella di Antonio Bassolino dall’accusa di falso in merito al casale di Cortona, inducono a una riflessione su giustizia e politica.

Le ultime notizie relative all’assoluzione di Alfredo Romeo nell’ambito dell’inchiesta Global Service e, a pochi giorni di distanza, quella di Antonio Bassolino dall’accusa di falso in merito al casale di Cortona, inducono a una riflessione su giustizia e politica.

Una delle caratteristiche del nostro Paese è la tendenza a ricorrere alle fattispecie penali perché c’è un senso di illegalità diffusa e una criminalità organizzata molto agguerrita.  Però è noto che le imprese siano condizionate dal potere pubblico e dipendano dalle scelte fatte da politici e amministratori. Spesso le imprese italiane che vogliono investire in Paesi come l’Africa o l’America Latina, devono trattare e accettare compromessi che altrove sarebbero impensabili.

Una delle caratteristiche del nostro Paese è la tendenza a ricorrere alle fattispecie penali perché c’è un senso di illegalità diffusa e una criminalità organizzata molto agguerrita. Però è noto che le imprese siano condizionate dal potere pubblico e dipendano dalle scelte fatte da politici e amministratori. Spesso le imprese italiane che vogliono investire in Paesi come l’Africa o l’America Latina, devono trattare e accettare compromessi che altrove sarebbero impensabili.

Pinterest
Cerca