Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Mirandola e dintorni

Un viaggio tra le bellezze storico architettoniche della città di Mirandola (MO)
15 Pin41 Follower

Castello dei Pico - Simbolo del potere militare e politico della famiglia Pico, il Castello di Mirandola è in realtà una cittadella fortificata, da cui per 400 anni, dal 1311 al 1711 la dinastia Pichense governò il territorio. L’edificio è stato soggetto ad un importante restauro e riaperto al pubblico nel 2006, con l'inaugurazione del Museo Civico.

2

Barchessone Vecchio - Situato nella frazione di San Martino Spino, nel cuore delle Valli Mirandolesi, venne costruito nel 1824 per il ricovero dei cavalli, allevati in zona già dal XV secolo ad opera dei Pico. A seguito del sisma del 2012, si sono verificati danni strutturali alla copertura, grosse lesioni ai pilastri dell’ottagono, la scala di accesso è inagibile. Il fabbricato è completamente da risistemare.

1

Castello dei Pico - Simbolo del potere militare e politico della famiglia Pico, il Castello di Mirandola è in realtà una cittadella fortificata, da cui per 400 anni, dal 1311 al 1711 la dinastia Pichense governò il territorio. L’edificio è stato soggetto ad un importante restauro e riaperto al pubblico nel 2006, con l'inaugurazione del Museo Civico.

1

Chiesa di San Francesco d'Assisi - Il complesso della Chiesa, comprensivo dell'attiguo convento, è uno dei più antichi della Città, già presente ai primordi dell'assetto urbano del XIII secolo. Si tratta di una delle prime chiese francescane d'Italia costruita subito dopo la canonizzazione del Santo (1228) e fu sistemata nelle forme attuali nel XV secolo. Il terremoto del 2012 ha reso inagibile tutto l'edificio sacro, è rimasta in piedi solo la facciata.

1

Oratorio del Santissimo Sacramento - La Chiesa, da tempo sconsacrata (è utilizzata per esposizioni e mostre) e attigua al Duomo, fu eretta dalla Confraternita del SS. Sacramento nel periodo 1607 – 1610. L’oratorio venne completato nel 1631, ma già nel 1776-77 fu ricostruito in forma più ampia. A seguito del terremoto del 2012, sono avvenuti crolli del timpano e diffusamente su tutta la struttura e la facciata.

1

Palazzo Comunale - L'edificio quattrocentesco (del (1468), al quale venne aggiunta la parte retrostante nel 1748, è stato pesantemente ristrutturato nel tardo Ottocento. Il palazzo comunale è stato gravemente danneggiato dal sisma del 2012. Il 21 settembre 2013 è stato ufficialmente inaugurato il nuovo municipio di Mirandola sito in via Giolitti, 22.

1

Teatro Nuovo - Costruito a partire dal 1904, è caratterizzato da uno stile tardo ottocentesco, simile al Teatro Storchi di Modena.

1
1

Duomo - Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. La chiesa, dedicata a "Santa Maria Maggiore", ha un impianto originario tardo-gotico. Fautori della costruzione furono Giovanni e Francesco I Pico. Iniziata verso il 1440, venne continuata da Giovan Francesco I Pico e nel 1470 dai fratelli Galeotto e Anton Maria. Varie modifiche e restauri, ultimati nel 1885. Il Duomo è stato gravemente danneggiato dal terremoto del 2012.

Oratorio della Madonna della Porta - (comunemente chiamato la chiesa della Madonnina) L'edificio fu eretto nel 1602-1604 per onorare l'immagine miracolosa della Vergine dipinta sul muro presso la porta della Città, la facciata neoclassica risale al 1868. Fu voluto dal principe Federico II Pico. La Chiesa è stata fortemente lesionata dal sisma del 2012; sono in corso interventi di messa in sicurezza per tamponare le lesioni.

Palazzo Comunale - L'edificio quattrocentesco (del (1468), al quale venne aggiunta la parte retrostante nel 1748, è stato pesantemente ristrutturato nel tardo Ottocento. Il palazzo comunale è stato gravemente danneggiato dal sisma del 2012. Il 21 settembre 2013 è stato ufficialmente inaugurato il nuovo municipio di Mirandola sito in via Giolitti, 22.