Appennino quota 800 - Valnerina Umbria, Italy

Gran parte del territorio della Valnerina si sviluppa su una altezza ideale di circa 800 metri: a questa quota si trovano gran parte degli insediamenti (Borghi rurali, campi coltivati, strade, luoghi sacri) realizzati nel corso dei secoli grazie al lavoro e alla fatica degli abitanti di questa terra. Sull'altezza ideale di 800 metri grandi altipiani carsici hanno consentito l'insediamento umano.
18 Pin193 Follower
Atri e Giappiedi. Giappiedi è una villa di transito nel territorio di Cascia, sorta su un antico percorso montano verso la valle del Nera.  Il nome dell`abitato significa “ai piedi” e fa riferimento alla presenza del castello medievale di Paterno, di cui oggi rimane solo il toponimo, prossimo alla villa.

Atri e Giappiedi. Giappiedi è una villa di transito nel territorio di Cascia, sorta su un antico percorso montano verso la valle del Nera. Il nome dell`abitato significa “ai piedi” e fa riferimento alla presenza del castello medievale di Paterno, di cui oggi rimane solo il toponimo, prossimo alla villa.

pin 1
Cascia e Collegiacone da Monte Meraviglia. Risalendo lungo la valle del fiume Corno, sovrastati dagli impervi versanti del Monte Maggio, si arriva a Cascia, antico castello di pendio sorto sul fianco di una cresta montuosa. Tra i profili armoniosi delle chiese ed i tetti rossi delle case, sulla destra improvvisamente si staglia netta ed imponente la mole della Basilica di Santa Rita, il grande monumento in travertino che rispecchia la gloria e la fama di Santa Rita,

Cascia e Collegiacone da Monte Meraviglia. Risalendo lungo la valle del fiume Corno, sovrastati dagli impervi versanti del Monte Maggio, si arriva a Cascia, antico castello di pendio sorto sul fianco di una cresta montuosa. Tra i profili armoniosi delle chiese ed i tetti rossi delle case, sulla destra improvvisamente si staglia netta ed imponente la mole della Basilica di Santa Rita, il grande monumento in travertino che rispecchia la gloria e la fama di Santa Rita,

pin 1
Colforcella,Puro,Fogliano  L`altipiano è costituito da un vasto blocco di scaglia rossa. Pur non essendo un tavolato perfetto, i dislivelli di questo altopiano sono modesti, assumendo l`aspetto di moderate ondulazioni ad una quota media intorno a 900 metri. Si osservano anche cospicui settori pianeggianti, rappresentati da depositi detritici, di falda e alluvionali, sull`orlo dei quali sorgono numerose frazioni dell`altopiano.

Colforcella,Puro,Fogliano L`altipiano è costituito da un vasto blocco di scaglia rossa. Pur non essendo un tavolato perfetto, i dislivelli di questo altopiano sono modesti, assumendo l`aspetto di moderate ondulazioni ad una quota media intorno a 900 metri. Si osservano anche cospicui settori pianeggianti, rappresentati da depositi detritici, di falda e alluvionali, sull`orlo dei quali sorgono numerose frazioni dell`altopiano.

pin 1
Fustagna, è una villa, collegata come la vicina Valdonica al centro di Castel San Giovanni, all`imbocco della Valle di Santa Trinità in posizione preminente.  II carattere prettamente agricolo del piccolo insediamento non permette di rintracciare segni di diverse funzioni (di avanposto e di guardia) che la sua posizione sembra affidargli; funzioni difensive che risalirebbero comunque ad epoche molto anteriori all`attuale aspetto della villa.

Fustagna, è una villa, collegata come la vicina Valdonica al centro di Castel San Giovanni, all`imbocco della Valle di Santa Trinità in posizione preminente. II carattere prettamente agricolo del piccolo insediamento non permette di rintracciare segni di diverse funzioni (di avanposto e di guardia) che la sua posizione sembra affidargli; funzioni difensive che risalirebbero comunque ad epoche molto anteriori all`attuale aspetto della villa.

pin 1
La città di #Cascia, in #Umbria, vista dalla strada che porta a Colforcella: in alto, il complesso di Sant’Agostino cui seguono il monastero e la Basilica di Santa Rita. Il centro storico è ancora abitato quasi come un tempo. http://www.lavalnerina.it/comuni/21/Cascia.html

La città di #Cascia, in #Umbria, vista dalla strada che porta a Colforcella: in alto, il complesso di Sant’Agostino cui seguono il monastero e la Basilica di Santa Rita. Il centro storico è ancora abitato quasi come un tempo. http://www.lavalnerina.it/comuni/21/Cascia.html

pin 1
Una lunga storia umana e naturale, intimamente connessa in un delicato equilibrio, ha modellato il territorio del castello di Vallo di Nera, fondato nel 1217, sui resti di un’antica rocca a dominio di uno slargo della valle del Nera.....http://www.lavalnerina.it/comuni/32/Vallo%20di%20Nera.html

Una lunga storia umana e naturale, intimamente connessa in un delicato equilibrio, ha modellato il territorio del castello di Vallo di Nera, fondato nel 1217, sui resti di un’antica rocca a dominio di uno slargo della valle del Nera.....http://www.lavalnerina.it/comuni/32/Vallo%20di%20Nera.html

pin 1
Alla confluenza di tre valli sorge il castello di Preci nato intorno ad un oratorio benedettino, come testimoniato dall’origine del nome della città, preces, cioè preghiera. Ad un primo sguardo si coglie immediatamente l’aspetto compatto dell’insediamento, caratterizzato dalla presenza di numerosi palazzetti gentilizi. http://www.lavalnerina.it/comuni/36/Preci.html

Alla confluenza di tre valli sorge il castello di Preci nato intorno ad un oratorio benedettino, come testimoniato dall’origine del nome della città, preces, cioè preghiera. Ad un primo sguardo si coglie immediatamente l’aspetto compatto dell’insediamento, caratterizzato dalla presenza di numerosi palazzetti gentilizi. http://www.lavalnerina.it/comuni/36/Preci.html

pin 1
heart 1
Rocchetta, frazione del Comune di Cerreto di Spoleto, deriva il nome dal diminutivo di “rocca”, toponimo comunissimo del sec. XIV, indicante “fortezza” sull`alto di un monte.  La tipologia urbanistica di Rocchetta è quella del castello di poggio sito lungo l`antica Via Casciana, a dominio della valle del Tissino, perfettamente allineata con i centri di Usigni, Poggiodomo e Roccatamburo.

Rocchetta, frazione del Comune di Cerreto di Spoleto, deriva il nome dal diminutivo di “rocca”, toponimo comunissimo del sec. XIV, indicante “fortezza” sull`alto di un monte. La tipologia urbanistica di Rocchetta è quella del castello di poggio sito lungo l`antica Via Casciana, a dominio della valle del Tissino, perfettamente allineata con i centri di Usigni, Poggiodomo e Roccatamburo.

pin 1
Dal latino paternus, aggettivo da un primitivo potrius derivato da poter, che in toponomastica indica spesso ` fondo ereditato dal padre `.  Località del comune di Vallo di Nera. m 605 s.l.m.; 23 abitanti al 1971. Paterno sì può considerare inserito in un "sistema" territoriale, costituitesi tra i secoli XI e XIV, di cui fanno parte il castello, la pieve (San Giusto), il borgo (Piedipaterno) e un insediamento monastico (L`Eremita).

Dal latino paternus, aggettivo da un primitivo potrius derivato da poter, che in toponomastica indica spesso ` fondo ereditato dal padre `. Località del comune di Vallo di Nera. m 605 s.l.m.; 23 abitanti al 1971. Paterno sì può considerare inserito in un "sistema" territoriale, costituitesi tra i secoli XI e XIV, di cui fanno parte il castello, la pieve (San Giusto), il borgo (Piedipaterno) e un insediamento monastico (L`Eremita).

pin 1
A Sant`Anatolia di Narco secondo la tradizione vissero due santi eremiti provenienti dalla Siria, Mauro e suo figlio Felice. Secondo il mito la gente chiese loro di essere liberata da un drago che con il suo fiato rendevs irrespirabile l'aria. Mauro affrontò il drago e l’uccise. Ancora oggi ci si può recare ad una grotta, dove in un anfratto, oltre il ponte medievale si dice si nascondesse il drago…http://www.lavalnerina.it/comuni/34/Sant%60Anatolia%20di%20Narco.html

A Sant`Anatolia di Narco secondo la tradizione vissero due santi eremiti provenienti dalla Siria, Mauro e suo figlio Felice. Secondo il mito la gente chiese loro di essere liberata da un drago che con il suo fiato rendevs irrespirabile l'aria. Mauro affrontò il drago e l’uccise. Ancora oggi ci si può recare ad una grotta, dove in un anfratto, oltre il ponte medievale si dice si nascondesse il drago…http://www.lavalnerina.it/comuni/34/Sant%60Anatolia%20di%20Narco.html

Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Search