Silene Vulgaris _ Raccolta sul crescere, la Silene Vulgaris è la più eclettica delle erbe spontanee di prato. Cresce a bassa quota, nei prati tra gli 800 e i 1000 metri ed è una delle migliori erbe di campo commestibili. Viene raccolta solo prima della fioritura altrimenti le foglie basali diventano troppo dure.

Flowers of Bladder Campion (Silene vulgaris), Ottawa, Ontario, Canada

zelten-dolce-natalizio-trentinoPer voi ne ho scelti tre, abbastanza singolari, che vi faranno venire l’acquolina in bocca ed anche la tremarella…siete curiosi? Allora andiamo a scoprire insieme tre tradizioni del Natale in Trentino Alto Adige.

3 tradizioni natalizie in Trentino Alto Adige - Pineta Hotels

Ci siamo, un’altra estate ricca di avvenimenti sta volgendo al termine. Con l’autunno le giornate si accorciano, le temperature scendono e si sente proprio il bisogno di coccolarsi con qualche delizia!

Ci siamo, un’altra estate ricca di avvenimenti sta volgendo al termine. Con l’autunno le giornate si accorciano, le temperature scendono e si sente proprio il bisogno di coccolarsi con qualche delizia!

Ritorna l’#autunno…e con lui gli AntichiSapori della #ValdiNon

Ritorna l’#autunno…e con lui gli AntichiSapori della #ValdiNon

Visto che siamo in Val di Non tra le ricette tipiche di carnevale non possono mancare i dolci a base di mela, le frittelle sono un classico assoluto; se volete provare a farle a casa qui trovate la ricetta ufficiale del Pineta

Visto che siamo in Val di Non tra le ricette tipiche di carnevale non possono mancare i dolci a base di mela, le frittelle sono un classico assoluto; se volete provare a farle a casa qui trovate la ricetta ufficiale del Pineta

Scolateli bene dall’olio, lasciateli raffreddare qualche secondo e cospargeteli di zucchero a velo.

Scolateli bene dall’olio, lasciateli raffreddare qualche secondo e cospargeteli di zucchero a velo.

Molte ricette trentine antiche sono infatti basate su quello che noi adesso potremmo definire recupero, dell’animale non si scartava nulla e infatti frattaglie, zampe e ossicini venivano usate per i brodi, per i sughi o per piatti da accompagnare con la polenta.

Molte ricette trentine antiche sono infatti basate su quello che noi adesso potremmo definire recupero, dell’animale non si scartava nulla e infatti frattaglie, zampe e ossicini venivano usate per i brodi, per i sughi o per piatti da accompagnare con la polenta.

antichi sapori 2017 locandina evento del gusto trentino in #valdinon #trentino

antichi sapori 2017 locandina evento del gusto trentino in #valdinon #trentino

Ricette tradiazionali trentine Negli anni molte ricette tradizionali trentine sono andate scomparendo o sono state dimenticate, ma ultimamente diversi eventi gastronomici sono dedicati alla riscoperta delle nostre radici culinarie.

Ricette tradiazionali trentine Negli anni molte ricette tradizionali trentine sono andate scomparendo o sono state dimenticate, ma ultimamente diversi eventi gastronomici sono dedicati alla riscoperta delle nostre radici culinarie.

speck-trentino da fare al Pineta.. #gustotrentino #trentino

speck-trentino da fare al Pineta.. #gustotrentino #trentino

assaporando una buona birra artigianale trentina

assaporando una buona birra artigianale trentina

Tutti gli appassionati di malto e luppolo non possono lasciarsi sfuggire la quarta edizione di CEREVISIA, il festival delle birre artigianali. Dedicato al nobile prodotto degustato già dalle civiltà più antiche, il festival prenderà vita fra le pareti del Palanaunia di Fondo, in Val di Non, i prossimi 19, 20 e 21 maggio

Tutti gli appassionati di malto e luppolo non possono lasciarsi sfuggire la quarta edizione di CEREVISIA, il festival delle birre artigianali. Dedicato al nobile prodotto degustato già dalle civiltà più antiche, il festival prenderà vita fra le pareti del Palanaunia di Fondo, in Val di Non, i prossimi 19, 20 e 21 maggio

Andreas #WineLovers al Pineta trovi una Carta dei Vini da #WineLovers .. :-) #PinetaWines

Andreas #WineLovers al Pineta trovi una Carta dei Vini da #WineLovers .. :-) #PinetaWines

Primo tra tutti il Tarassaco, e anche il primo che viene raccolto subito dopo lo scioglimento delle coltri nevose. Le valli si ricolorano di verde grazie al “dente di leone”, cosiddetto per via della sua forma a stella, proprio in questo periodo, verso la fine di marzo. Il suo gusto deciso, amaro e aromatico, si abbina divinamente alla pancetta e agli speck trentini. Raccolto ancora sotto forma di germoglio, il tarassaco può essere conservato sott’olio.

Tabone Massimo uploaded this image to & spontanee commestibili& See the album on Photobucket.

Erbe spontanee commestibili: portiamo la montagna a Tavola!  Probabilmente molti di voi si staranno chiedendo perché ci sono tante erbe spontanee commestibili in Trentino…

Erbe spontanee commestibili: portiamo la montagna a Tavola! Probabilmente molti di voi si staranno chiedendo perché ci sono tante erbe spontanee commestibili in Trentino…

Pinterest
Search