Guido Gustavo Gozzano

Un poeta italiano (1883-1916)
105 Pin1,21k Follower
Foto di amici: Bassi, Dogliotti, Vallini e altri.     Alle lezioni di Graf, Guido incontrò il gruppo dei poeti “fioriti all’ombra di Medusa” (Giovanni Cena, Francesco Pastonchi, Massimo Bontempelli) e, fra i coetanei (Giulio Gianelli, Carlo Chiaves, Mario Vugliano, Mario Bassi, Eugenio Colmo poi noto come Golia), Carlo Vallini, pure lui iscritto a legge, pure lui poeta. Egli diventò presto un suo amico fedele e salutò in lui il maestro di una vera e propria “scuola dell’ironia".

Foto di amici: Bassi, Dogliotti, Vallini e altri. Alle lezioni di Graf, Guido incontrò il gruppo dei poeti “fioriti all’ombra di Medusa” (Giovanni Cena, Francesco Pastonchi, Massimo Bontempelli) e, fra i coetanei (Giulio Gianelli, Carlo Chiaves, Mario Vugliano, Mario Bassi, Eugenio Colmo poi noto come Golia), Carlo Vallini, pure lui iscritto a legge, pure lui poeta. Egli diventò presto un suo amico fedele e salutò in lui il maestro di una vera e propria “scuola dell’ironia".

pin 3
Il suo vero maestro fu Arturo Graf, professore di Letteratura italiana  nella vicina Facoltà di Lettere e promotore delle cosiddette “sabatine”, lezioni tenute al sabato pomeriggio e aperte al pubblico.

Il suo vero maestro fu Arturo Graf, professore di Letteratura italiana nella vicina Facoltà di Lettere e promotore delle cosiddette “sabatine”, lezioni tenute al sabato pomeriggio e aperte al pubblico.

pin 2
lettera a Ettore Colla, 31 agosto 1901.  Le prime confidenze sentimentali risalgono agli anni del liceo; ad alcune “donnine allegre”, le garghette (Italia, Teresin, Amelia), si contrappongono le tre adorabili signorine Fea, ottime cuoche e oneste fanciulle.         Le signorine Fea, che ti ò detto, possiedono un più che discreto albergo... sono tre adorabili creature l’una di 22, l’altra di 21 e l’ultima di 19 anni... oneste, però, ma che non vietano ai loro ospiti qualche abbraccio…

lettera a Ettore Colla, 31 agosto 1901. Le prime confidenze sentimentali risalgono agli anni del liceo; ad alcune “donnine allegre”, le garghette (Italia, Teresin, Amelia), si contrappongono le tre adorabili signorine Fea, ottime cuoche e oneste fanciulle. Le signorine Fea, che ti ò detto, possiedono un più che discreto albergo... sono tre adorabili creature l’una di 22, l’altra di 21 e l’ultima di 19 anni... oneste, però, ma che non vietano ai loro ospiti qualche abbraccio…

pin 2
Venticinqu'anni! Sono vecchio, sono  Vecchio! Passò la giovinezza prima, il dono mi lasciò dell'abbandono! Un libro di passato, ov'io reprima Il mio singhiozzo e il pallido vestigio Riconosca di lei tra rima e rima». Così si presenta al lettore la più bella raccolta di poesie gozzaniane, I colloqui, del 1911, che subito promettono ciò che poi sono: il talento straordinario di un narratore in versi, e l'ironia, impalpabile enigmatica, di chi non riesce ad aderire mai con la realtà e col…

Venticinqu'anni! Sono vecchio, sono Vecchio! Passò la giovinezza prima, il dono mi lasciò dell'abbandono! Un libro di passato, ov'io reprima Il mio singhiozzo e il pallido vestigio Riconosca di lei tra rima e rima». Così si presenta al lettore la più bella raccolta di poesie gozzaniane, I colloqui, del 1911, che subito promettono ciò che poi sono: il talento straordinario di un narratore in versi, e l'ironia, impalpabile enigmatica, di chi non riesce ad aderire mai con la realtà e col…

pin 2
Esami di Legge, caricatura dell’amico Golia. Fuori dall’Università, comune luogo di ritrovo era la Società di Cultura.

Esami di Legge, caricatura dell’amico Golia. Fuori dall’Università, comune luogo di ritrovo era la Società di Cultura.

pin 1
heart 1
Il Gozzano ventenne è un assiduo frequentatore di teatri, sale da concerto, e soprattutto caffè. Capeggiando un ristretto gruppo di giovani intellettuali scapestrati, Guido si lancia in scorribande notturne, commerci con le “cameriste”, visite alle attrici. Si presentava al Fiorio “elegantissimo e impeccabile tra noi goliardi, fantasticanti e dissipati”, ricorda Calcaterra: “passava lunghe ore nei caffè, parlando di arte e di letteratura, di storia e filosofia, esaltando i parnassiani……

Il Gozzano ventenne è un assiduo frequentatore di teatri, sale da concerto, e soprattutto caffè. Capeggiando un ristretto gruppo di giovani intellettuali scapestrati, Guido si lancia in scorribande notturne, commerci con le “cameriste”, visite alle attrici. Si presentava al Fiorio “elegantissimo e impeccabile tra noi goliardi, fantasticanti e dissipati”, ricorda Calcaterra: “passava lunghe ore nei caffè, parlando di arte e di letteratura, di storia e filosofia, esaltando i parnassiani……

pin 1
Nel cinquantesimo anniversario della nascita del poeta venne eretto il monumento nei pressi della cappella di Sant’Anna, già proprietà della famiglia Mautino.  La scultura è opera dello scultore Leonardo Bistolfi (Casale Monferrato 1859-1933)

Nel cinquantesimo anniversario della nascita del poeta venne eretto il monumento nei pressi della cappella di Sant’Anna, già proprietà della famiglia Mautino. La scultura è opera dello scultore Leonardo Bistolfi (Casale Monferrato 1859-1933)

pin 1
Cimitero di Agliè (TO)    Tomba della famiglia Gozzano ove venne tumulato il poeta Guido Gozzano prima di essere traslato nella Cappella di San Gaudenzio limitrofa al cimitero il 26 settembre 1951

Cimitero di Agliè (TO) Tomba della famiglia Gozzano ove venne tumulato il poeta Guido Gozzano prima di essere traslato nella Cappella di San Gaudenzio limitrofa al cimitero il 26 settembre 1951

pin 1
Gozzano con alcuni amici al circolo della Marinetta a San Francesco d'Albaro

Gozzano con alcuni amici al circolo della Marinetta a San Francesco d'Albaro

pin 1
heart 1
Copertina della prima edizione de "La via del rifugio". Libro presente in Biblioteca ad Acqui

Copertina della prima edizione de "La via del rifugio". Libro presente in Biblioteca ad Acqui

pin 1
heart 1
Pinterest • il catalogo mondiale delle idee
Search