Pinterest • il catalogo mondiale delle idee

Mercanteinfiera's pickers: rarità e pezzi unici a Mercanteinfiera Primavera 2014

6 Pin147 Follower
Abbiamo selezionato per voi alcuni oggetti tra i più caratteristici della scorsa edizione di Mercanteinfiera Primavera 2014 (1-9 marzo).

Arazzo rappresentante una delle fatiche di Ercole (cattura del toro di Creta) - Anno 1526, 340x380 cm. Dei dodici che componevano la serie delle Fatiche, dieci si trovano presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna, ed uno in collezione privata a Madrid. Antichità Gaggi (Pad3 C20)

pin 1

Tic Tac #Orologi, di Reverberi Daniela (Pad. 6, B 017). #Pendola francese in bronzo dorato e patinato, periodo "Neogotico", con splendido automa che raffigura lo scorrerre dell'acqua.

pin 1

Guarracino Ciro Antichità (Pad. 5 E 032): Arte Napoletana del XVIII secolo. Scena della Natività legno di pioppo intagliato e policromato occhi di vetro. Rara testimonianza della scultura del tipo "manichino" snodabile.

pin 1

Studio Peritale Diagnostico Rosati Verdi Demma (Pad. 4, stand C 011). #Dipinto su tavola del XVI secolo esposto per la prima volta al pubblico a #Mercanteinfiera Primavera 2014. Proveniente da un’importante collezione privata, lo studio è stato commissionato per effettuare le prime ricerche a partire dalla diagnostica per immagini non invasiva, indispensabile per lo studio iconografico e per esaminare lo stato di conservazione e le origini storico-artistiche dell’opera.

speech 1

Guarracino Ciro Antichità (Pad. 5 E 032): maestoso trittico in porcellana costituito da orologio e due vasi. Pendola con scultura raffigurante Re Francesco a cavallo per una battuta di caccia; vasi con corpi decorati con scene orientali. Francia metà del XIX secolo alla maniera di Jacob Petit.

Tuci Rita Antichità (Pad. 3 C 002): #Stufa del Re (1750 circa). Scelta dallo scenografo Dante Ferretti, dopo essere stata trovata dalla moglie Francesca Loschiavo, per le scene finali dell'ultimo film Walt Disney (Cenerentola) girato negli studi Pinawood di Londra. Trovata in Alsazia e restaurata a tempo record per le ultime inquadrature del film.