14 giugno 1940 entra in funzione Auschwitz

8 Pin174 Follower
Allora per la prima volta ci siamo accorti che la nostra lingua manca di parole per esprimere questa offesa, la demolizione di un uomo. In un attimo, con intuizione quasi profetica, la realtà ci si è rivelata: siamo arrivati al fondo. (Primo Levi)  Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-Liberated prisoners celebrate at the camp's entrance gate.-January 1945. akg-images

Allora per la prima volta ci siamo accorti che la nostra lingua manca di parole per esprimere questa offesa, la demolizione di un uomo. In un attimo, con intuizione quasi profetica, la realtà ci si è rivelata: siamo arrivati al fondo. (Primo Levi) Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-Liberated prisoners celebrate at the camp's entrance gate.-January 1945. akg-images

Voi che vivete sicuri  Nelle vostre tiepide case,  Voi che trovate tornando a sera  Il cibo caldo e visi amici:  Considerate se questo è un uomo  Che lavora nel fango  Che non conosce pace  Che lotta per mezzo pane  Che muore per un sì o per un no.  Considerate se questa è una donna,  Senza capelli e senza nome  Senza più forza di ricordare  Vuoti gli occhi e freddo il grembo  Come una rana d'inverno.  Meditate che questo è stato:  Vi comando queste parole.  (Primo Levi)

Voi che vivete sicuri Nelle vostre tiepide case, Voi che trovate tornando a sera Il cibo caldo e visi amici: Considerate se questo è un uomo Che lavora nel fango Che non conosce pace Che lotta per mezzo pane Che muore per un sì o per un no. Considerate se questa è una donna, Senza capelli e senza nome Senza più forza di ricordare Vuoti gli occhi e freddo il grembo Come una rana d'inverno. Meditate che questo è stato: Vi comando queste parole. (Primo Levi)

E infine, si sa che sono qui di passaggio, e fra qualche settimana non ne rimarrà che un pugno di cenere in qualche campo non lontano, e su un registro un numero di matricola spuntato.  (Primo Levi)    Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-A Soviet military doctor examining former prisoners.January 1945. akg-images

E infine, si sa che sono qui di passaggio, e fra qualche settimana non ne rimarrà che un pugno di cenere in qualche campo non lontano, e su un registro un numero di matricola spuntato. (Primo Levi) Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-A Soviet military doctor examining former prisoners.January 1945. akg-images

Mai dimenticherò quel fumo.  Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto.  Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l'eternità il desiderio di vivere.  (Elie Wiesel)    AKG_00143322  Concentration camps. Auschwitz, after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-A child survivor; the body of a woman in the snow.-Photo, circa January/February 1945. akg-images

Mai dimenticherò quel fumo. Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto. Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l'eternità il desiderio di vivere. (Elie Wiesel) AKG_00143322 Concentration camps. Auschwitz, after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-A child survivor; the body of a woman in the snow.-Photo, circa January/February 1945. akg-images

Essi [gli altri prigionieri] popolano la mia memoria della loro presenza senza volto, e se potessi racchiudere in una immagine tutto il male del nostro tempo, sceglierei questa immagine, che mi è familiare: un uomo scarno, dalla fronte china e dalle spalle curve, sul cui volto e nei cui occhi non si possa leggere traccia di pensiero. (Primo Levi)  Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-Liberated prisoners by the fence.- circa January 1945. akg-images

Essi [gli altri prigionieri] popolano la mia memoria della loro presenza senza volto, e se potessi racchiudere in una immagine tutto il male del nostro tempo, sceglierei questa immagine, che mi è familiare: un uomo scarno, dalla fronte china e dalle spalle curve, sul cui volto e nei cui occhi non si possa leggere traccia di pensiero. (Primo Levi) Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-Liberated prisoners by the fence.- circa January 1945. akg-images

Ad Auschwitz tante persone, ma un solo grande silenzio. (Guccini)    AA086264_    The entrance gate to Auschwitz concentration camp. Auschwitz (Oswiecim), 1940s MONDADORI PORTFOLIO

Ad Auschwitz tante persone, ma un solo grande silenzio. (Guccini) AA086264_ The entrance gate to Auschwitz concentration camp. Auschwitz (Oswiecim), 1940s MONDADORI PORTFOLIO

Devo dire che l'esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. [...] C'è Auschwitz, dunque non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo. (Primo Levi)

Devo dire che l'esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. [...] C'è Auschwitz, dunque non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo. (Primo Levi)

Dopo Auschwitz non è più possibile la poesia. (T. Adorno)  Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-January 1945. akg-images

Dopo Auschwitz non è più possibile la poesia. (T. Adorno) Auschwitz after its liberation by Soviet troops on 26 January 1945.-January 1945. akg-images

Pinterest
Cerca