Ravenna nella tarda antichità

11 Pin5 Follower
Mosaico della cupola del Battistero degli Ortodossi o Neoniano rappresentate il battesimo di Gesù. Decorazione fastosa organizzata in due fasce concentriche intorno ad un nucleo centrale. Nel mosaico, Cristo è immerso fino ai fianchi nelle acque del Giordano, il Battista è alla sua sinistra, intento a versare l'acqua sul capo di Cristo. Sopra, una colomba. Sulla destra invece la personificazione del fiume Giordano.

Mosaico della cupola del Battistero degli Ortodossi o Neoniano rappresentate il battesimo di Gesù. Decorazione fastosa organizzata in due fasce concentriche intorno ad un nucleo centrale. Nel mosaico, Cristo è immerso fino ai fianchi nelle acque del Giordano, il Battista è alla sua sinistra, intento a versare l'acqua sul capo di Cristo. Sopra, una colomba. Sulla destra invece la personificazione del fiume Giordano.

Particolare della Basilica di San Vitale. Costituite da pulvino, capitello basato su quello corinzio. Volta cassettonata. Gli agnelli sono intorno alla croce.

Particolare della Basilica di San Vitale. Costituite da pulvino, capitello basato su quello corinzio. Volta cassettonata. Gli agnelli sono intorno alla croce.

Mosaico Giustiniano e il suo seguito della Basilica di San Vitale. Giustiniano indossa un manto color porpora, simbolo dell'imperatore, alle orecchie ha tre pensagli (che simboleggiano la trinità), ai piedi le pantofole imperiali. L'espressione è anonima e al suo fianco si trova Massimiano, che rappresenta l'ultimo viso con le caratteristiche tipiche del ritratto romano.

Mosaico Giustiniano e il suo seguito della Basilica di San Vitale. Giustiniano indossa un manto color porpora, simbolo dell'imperatore, alle orecchie ha tre pensagli (che simboleggiano la trinità), ai piedi le pantofole imperiali. L'espressione è anonima e al suo fianco si trova Massimiano, che rappresenta l'ultimo viso con le caratteristiche tipiche del ritratto romano.

Pianta della Basilica di San Vitale.

Pianta della Basilica di San Vitale.

Basilica Sant'Apollinare Nuovo, Vi secolo, Ravenna. Fu fatta costruire da Teodorico nel 505 d.C. per il culto ariano. Presenta tre navate, ma non un quadriportico. L'abside è semicilindrica.

Basilica Sant'Apollinare Nuovo, Vi secolo, Ravenna. Fu fatta costruire da Teodorico nel 505 d.C. per il culto ariano. Presenta tre navate, ma non un quadriportico. L'abside è semicilindrica.

Battistero degli Ortodossi, V secolo, mattoni, Ravenna, veduta esterna. Edificio a pianta ottagonale con absidi su quattro lati e coperto da calotta, nascosta a sua  volta da un tiburio. Le finestre sono centinate e l'esterno è sobrio, mentre l'interno è ricco di articolazioni ornamentali ed è suddiviso in tre parti: le prime due costituiscono un doppio ordine di arcate, la terza è costituita invece dalla cupola.

Battistero degli Ortodossi, V secolo, mattoni, Ravenna, veduta esterna. Edificio a pianta ottagonale con absidi su quattro lati e coperto da calotta, nascosta a sua volta da un tiburio. Le finestre sono centinate e l'esterno è sobrio, mentre l'interno è ricco di articolazioni ornamentali ed è suddiviso in tre parti: le prime due costituiscono un doppio ordine di arcate, la terza è costituita invece dalla cupola.

Mausoleo di Teodorico, 526 d.C, pietra d'Istria, Ravenna. Edificio a pianta decagonale fatto erigere per contenere le spoglie di Teodorico. La cupola è monolitica, le tecniche costruttive romane e le decorazioni barbariche.

Mausoleo di Teodorico, 526 d.C, pietra d'Istria, Ravenna. Edificio a pianta decagonale fatto erigere per contenere le spoglie di Teodorico. La cupola è monolitica, le tecniche costruttive romane e le decorazioni barbariche.

Veduta dall'interno del Mausoleo di Galla Placidia.  Nella lunetta in basso sono rappresentati un armadio, una graticola infuocata e il Santo martire Lorenzo, che, con un libro e una croce in mano, sembra impaziente di consumare sulla graticola la sua stessa vita. Sopra, invece, una coppia di Santi divisa da una fontana.

Veduta dall'interno del Mausoleo di Galla Placidia. Nella lunetta in basso sono rappresentati un armadio, una graticola infuocata e il Santo martire Lorenzo, che, con un libro e una croce in mano, sembra impaziente di consumare sulla graticola la sua stessa vita. Sopra, invece, una coppia di Santi divisa da una fontana.

Mausoleo di Galla Placidia, 450 ca, veduta esterna, mattoni. Pianta centrale cruciforme con bracci coperti da volta a botte, il vano centrale è invece coperto da una cupoletta su pennacchi coperta con tiburio (scatola quadrata). Archi a tutto sesto (pianta quadrata, quattro archi che convergono formati da vasi vinari l'uno inserito dentro l'altro). L'interno è rivestito in marmi e mosaici, quasi a sottolineare la ricchezza dello spirito (interno) e la povertà del corpo (esterno).

Mausoleo di Galla Placidia, 450 ca, veduta esterna, mattoni. Pianta centrale cruciforme con bracci coperti da volta a botte, il vano centrale è invece coperto da una cupoletta su pennacchi coperta con tiburio (scatola quadrata). Archi a tutto sesto (pianta quadrata, quattro archi che convergono formati da vasi vinari l'uno inserito dentro l'altro). L'interno è rivestito in marmi e mosaici, quasi a sottolineare la ricchezza dello spirito (interno) e la povertà del corpo (esterno).

Basilica di San Vitale, fondata nel 532 e consacrata nel 547, mattone a vista, Ravenna. L'edificio è a pianta ottogonale, preceduta un tempo da un quadriportico, ma attualmente solo dall'ardica a forcipe. Doppia entrata: una è in asse con il presbiterio, l'altra sul lato congiunto.

Basilica di San Vitale, fondata nel 532 e consacrata nel 547, mattone a vista, Ravenna. L'edificio è a pianta ottogonale, preceduta un tempo da un quadriportico, ma attualmente solo dall'ardica a forcipe. Doppia entrata: una è in asse con il presbiterio, l'altra sul lato congiunto.


Altre idee
Mausoleo di Galla Placidia, 450 ca, veduta esterna, mattoni. Pianta centrale cruciforme con bracci coperti da volta a botte, il vano centrale è invece coperto da una cupoletta su pennacchi coperta con tiburio (scatola quadrata). Archi a tutto sesto (pianta quadrata, quattro archi che convergono formati da vasi vinari l'uno inserito dentro l'altro). L'interno è rivestito in marmi e mosaici, quasi a sottolineare la ricchezza dello spirito (interno) e la povertà del corpo (esterno).

Mausoleo di Galla Placidia, 450 ca, veduta esterna, mattoni. Pianta centrale cruciforme con bracci coperti da volta a botte, il vano centrale è invece coperto da una cupoletta su pennacchi coperta con tiburio (scatola quadrata). Archi a tutto sesto (pianta quadrata, quattro archi che convergono formati da vasi vinari l'uno inserito dentro l'altro). L'interno è rivestito in marmi e mosaici, quasi a sottolineare la ricchezza dello spirito (interno) e la povertà del corpo (esterno).

aeria view of san vitale (byzantine architecture)

aeria view of san vitale (byzantine architecture)

Cristo docente - IV d.C. - Marmo a tutto tondo - Roma, Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo. Questa statua presente una delle iconografie del Cristo, ovvero il "Cristo fanciullo".

Cristo docente - IV d.C. - Marmo a tutto tondo - Roma, Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo. Questa statua presente una delle iconografie del Cristo, ovvero il "Cristo fanciullo".

Basilica di San Vitale, 532-547. Ravenna

Basilica di San Vitale, 532-547. Ravenna

Mausoleo de Gala Placidia

Mausoleo de Gala Placidia

santa maria maggiore, rome, 5th century

santa maria maggiore, rome, 5th century

chiesa paleocristiana

chiesa paleocristiana

Basilica di Santa Maria Maggiore, interno architravato, con soffitto cassettonato riportante decorazioni d'oro peruviano aggiunte nel XV secolo su ordine del papa Alessandro II, 432-440. Ravenna.

Basilica di Santa Maria Maggiore, interno architravato, con soffitto cassettonato riportante decorazioni d'oro peruviano aggiunte nel XV secolo su ordine del papa Alessandro II, 432-440. Ravenna.

Santa Costanza, Rome - Google Search

Santa Costanza, Rome - Google Search

Pinterest
Cerca